Navigazione veloce

AT Varese - via Copelli, 6 - 21100 - Varese - Tel. 0332 257111 - PEC uspva@postacert.istruzione.it - E-mail: usp.va@istruzione.it
Codice Ipa:m_pi - Codice AOO: AOOUSPVA - Codice Univoco per la Fatturazione Elettronica: HKPE39 - CF 80010960120

Verbale Collegio interprovinciale dei Dirigenti dell’istruzione Statali, Paritari, UST COMO VARESE del 24 Maggio 2013

in allegato i materiali dell’incontro

emblema-repubblica-italianaMinistero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Ufficio XXI – Varese

 MIUR.AOOUSPVA.REGISTRO UFFICIALE(U).0005908.25-06-2013

 Collegio interprovinciale dei Dirigenti dell’istruzione
Statali,
 Paritari, UST COMO VARESE

 Varese, 24 maggio 2013, ore 10,00 Aula Magna, Liceo Statale “Curie” – Via Mons. Brioschi – Tradate

 Il Presidente apre la seduta, indicando i punti all’o.d.g.

 Svolgimento Odg

1. Organici a.s. 2013/14 (comunicazioni di servizio, con presenza funzionari Ust responsabili)
Prima di passare la parola ai funzionari Ust Como e Varese, il Presidente richiama l’attenzioni dei presenti su anomalie registratasi nelle fasi di proposta iniziale degli organici da parte di alcuni dirigenti e delle posizioni in tal senso assunte dagli UuSsTt di Como e di Varese

a. Nei casi di mancata idonea rappresentazione da parte del ds di incertezza dell’esito di domanda di iscrizione a nuove classi (durante le specifiche iniziative di promozione, quali open day, assemblee etc) con connesse pretese da parte di genitori interessati di ulteriori chiarimenti, rivalse o simili curiosamente indirizzate a Ust, il relativo Dirigente (ferma restando l’autoevidenza delle modulistiche) ha invitato e inviterà i proponenti, se realmente interessati, a formalizzare le istanze, così da chiarire ogni livello di responsabilità, eventuali parzialità o omissioni comunicative iniziali. Risultano infatti incomprensibili, al quarto anno di ‘nuove’ regolazioni ed operatori di determinazione delle classi, con tanto di conferenze e verbali, modalità di proposte di classi/organici irriguardose di regole, correttezza verso i colleghi e lealtà verso l’amministrazione decentrata (rappresentata più o meno implicitamente come discrezionalmente indisponibile ad applicare le regole favorevoli ma inesistenti).

b. Per le cattedre atipiche nel 2° ciclo e per quelle di lingue straniere nelle secondarie di 1° e 2° grado, si ricorda, anche a prevenzione di contenziosi che vanno prefigurandosi, il primato economico in ogni conferma/riconfigurazione delle offerte formative, cioè la priorità assoluta di salvaguardia delle cattedre titolarizzate anche in ottica di proiezione ‘a regime’ delle scelte annuali

 La funzionaria Peruzzotti (Ust Como) interviene rappresentando la chiusura delle operazioni preliminari sugli organici dell’infanzia e della primaria, e la lavorazione su quelli di I e II grado. Per il secondo grado in particolare vengono ribadite le modalità di formazione delle classi, per le quali l’Ufficio sta ultimando i dovuti riscontri. Settimana prossima si dovrebbe giungere alla definizione degli organici anche per la secondaria di primo grado.

 Tullio Nucifora (Ust Varese) pone l’attenzione sulle classi 42 e 76, per la determinazione delle quali chiede la collaborazione, tramite contatto diretto con l’Ust, dei dirigenti. È comunque intenzione dell’Ufficio mandare un avviso alle scuole prima della elaborazione definitiva dell’organico per eventuali correzioni manuali. Per quanto riguarda le classi difformi, tenere presente che possono essereeventualmente attribuite, ma a discapito dei numeri alunni di altre classi.

2. Resoconto misure di accompagnamento 2012/13 per GenerazioneWeb e Ict
Il Dirigente dei due uffici territoriali di Como e di Varese rappresenta in estrema sintesi il rapporto finale, sulle corpose attività di cui trattasi, già determinate in sede collegiale coni Ds delle due provincie. Il Collegio prende atto del rapporto che sarà pubblicato integralmente sui siti ufficiali dei due ust provinciali.

3. Reti territoriali istituzionali: proposte per il Direttore regionale
Il Dirigente Ust aggiorna sulla riorganizzazione in corso avanzato del sistema regionale di istruzione statale, da parte del dr Francesco de Sanctis Direttore generale di Usr per la Lombardia, soprattutto per quanto riguarda il rapporto della dirigenza Usr con le autonomie scolastiche.

Conferma al proposito che, coerentemente con quanto anticipato sin dall’inizio del proprio insediamento in Usr, il Direttore generale
a. ha provveduto al monitoraggio delle risorse economiche regionali non utilizzate già destinate alle autonomie scolastiche per progetti o misure varie al fine di farle convergere in modo sistematico, regolato ed efficace alle scuole in reti territoriali
b. comunica che con il 31 agosto pv decadranno tutti i distacchi dall’insegnamento su progetto c/o gli Ust e che ogni rideterminazione di merito sarà effettuata esclusivamente dal Direttore generale con provvedimenti diretti propri
Merletti sottolinea altresì la necessità e la volontà del Direttore generale di ricondurre a razionalità e coerenze generali le diverse prassi territoriali nell’ambito di un sistema strutturalmente regionale, per norma, attraverso idonee azioni dirigenziali, organizzative, di governance e di performance (obiettivi, target, …). In tal senso convergono

a. la conferenza regionale di servizio dei dirigenti
b. i tavoli tematici regionali per materia, come luoghi del rapporto diretto con il Direttore generale da parte di una serie di Ds, in termini di consulenza-proposta, oltre che di conoscenza di andamento materiale
c. le reti territoriali ‘istituzionali’ come luogo o più luoghi provinciali con le quali il Direttore possa sistematicamente raccordare e supportare le autonomie scolastiche statali, sia nell’allocazione delle risorse economiche e o umane di pertinenza, sia nelle implementazioni dei cicli della performance connessi a strategie ed obiettivi di Miur e Usr; in proposito il Direttore generale ha anticipato la volontà di confronti diretti sia con i dirigenti Ust, sia con le articolazioni territoriali delle collegialità dei Ds.

Segue un ampio e partecipato dibattito che determina unanimemente

a. l’accoglimento della proposta di resoconto di Ust delle progettazioni e servizi operati nel 2012/13, per il miglior dispiegamento della nuova organizzazione
b. la necessità di una sintesi di considerazioni e proposte dell’assemblea, in forma di documento tecnico da prodursi al Direttore regionale, è demandata al dr Merletti, previa condivisione con il Coordinamento di Varco

4. Presentazione progetti “Scuole che promuovono la salute” e “Be Agile” con l’intervento dei Ddss Giacci e Neri
Il Ds Giacci illustra brevemente gli sviluppi della rete “Scuole che promuovono la salute”, nata nel 2011, per la formazione di dirigenti e docenti sulle problematiche della salute. La Ds Neri rappresenta le attività del progetto interprovinciale VarCo “Be Agile” (qui allegato) su tematiche simili. L’assemblea dà mandato ai responsabili dei due progetti di procedere alle opportune integrazioni e/o unificazione .

5. Formalizzazione sottorete Licei Linguistici – CLIL (definizione pertinenze territoriali, adesione Istituti statali e paritari, determinazione capofila da proporre a Direttore regionale)
Il Ds del Liceo Giovo di Como illustra brevemente la struttura della rete CLIL nazionale (18 istituti) declinata a livello regionale, avente per capofila il Liceo Giovio Como. Attualmente è partita la formazione metodologica per i docenti di lingua inglese. Il resto è ancora in fase embroniale, solo si è, come già detto, sottoscritta la rete e allocati i fondi presso il capofila. Ust Como e Ust Varese stanno verificando la con Lecco e Sondrio le possibilità di unificazione della rete sub-regionale, nonché le disponibilità di istituti statali e paritari lariani e varesotti.

6. Riorientamento alunni cl 1e secondarie superiori: criteri (principi e integrazioni per filiere)
Il Presidente richiama l’esigenza approfondire l’elenco dei criteri di tutti gli istituti delle due provincie, che saranno pubblicati sui siti Ust, in preparazione di una prossima seduta di confronto generale, anche con riferimento all’esigenza di prevedere raccordi di criteri nelle filiere formative omogenee, così da non disorientare o lasciare sole famiglie e studenti non accoglibili in plessi/indirizzi/istituti richiesti.

L’assemblea unanime approva

7. Calendario scolastico 2013/14 (alla presenza di responsabili delle due Province)
Merletti introduce richiamando la piena sovranità di Regione ed autonomie scolastiche in materia. Da quindi la parola al dr Danielon (responsabile Provincia di Como) e al dr Millefanti (responsabile Provincia di Varese) che evidenziano proposte e considerazione dei relativi enti. Dopo ampio confronto i Ds delle istituzioni scolastiche di 2° ciclo e i referenti delle due provincie condividono unanimi i seguenti adattamenti per il 2013/14 relativamente alle scuole secondarie di 2° grado
avvio a.s.: 11 settembre (anticipo di un giorno su ipotesi regionale, per consentire le 4 chiusure successive dipendenti dal calendario solare, con relativi ponti ed economie di trasporti e costi logistici) giorni di chiusura lezioni: 2 novembre (che cade di sabato), 23, 24 e 26 aprile (in continuità convacanze pasquali).
Per il primo ciclo sarà cura e determinazione delle autonomie scolastiche assieme ai Comuni di pertinenza adeguarsi per omogeneità agli adattamenti sopra richiamati o provvedere diversamente nel rispetto delle vigenti normative.

8. Varie ed eventuali
Il dirigente ricorda conferenza stampa il 28 sugli esiti varesini di Alma Diploma degli istituti che vi hanno aderito

Esauriti i punti all’o.d.g., la seduta si chiude alle ore 12,50.

Si allegano (in file con pubblicazione su siti ufficiali UuSsTt)

1. Rapporto Gw e Ict

2. Documento tecnico da prodursi al Direttore regionale (relativo al pto 3 o.d.g.)

3. Sintesi da criteri individuazione alunni non accoglibili per capienze di edifici o di organici

4. Presentazione progetto “Be Agile” Ds Neri

f.to La segretaria
Margherita Pruneri

f.to Il presidente
Claudio Merletti

Allegati

All1_RappMerletti24mag13_def
Filename : all1_rappmerletti24mag13_def.pdf (920 KB)
Etichetta :
All2_VarcoRetiIstitCollDir24mag
Filename : all2_varcoretiistitcolldir24mag.pdf (20 KB)
Etichetta :
all3-1-Criteri_acc_CO
Filename : all3-1-criteri_acc_co.xlsx (59 KB)
Etichetta :
all3-2-Criteri_acc_VA
Filename : all3-2-criteri_acc_va.xlsx (78 KB)
Etichetta :
All4-sintesi edusalute x incontro 24 maggio 2013 _1_
Filename : all4-sintesi-edusalute-x-incontro-24-maggio-2013-_1_.pdf (93 KB)
Etichetta :

Uffici USRLO (link esterni)