Navigazione veloce

AT Varese - via Copelli, 6 - 21100 - Varese - Tel. 0332 257111 - PEC uspva@postacert.istruzione.it - E-mail: usp.va@istruzione.it
Codice Ipa:m_pi - Codice AOO: AOOUSPVA - Codice Univoco per la Fatturazione Elettronica: HKPE39 - CF 80010960120

Presentato a Milano e Luino il Progetto Pincchio in bici – trofeo Alfredo Binda – Coppa del Mondo donne

La Coppa del Mondo donne, trofeo Alfredo Binda presentata a Milano e Luino

I bambini protagonisti delle iniziative della Cycling Sport Promotion

Finalmente ci siamo. Palazzo Pirelli, storica sede della Regione Lombardia, ha ospitato nella mattinata di ieri il primo vernissage ufficiale del “15° Trofeo Alfredo Binda”, unica prova italiana di Coppa del Mondo di ciclismo femminile, e del “1° Trofeo Da Moreno – Memorial Ersilio Ferrario”, gara nazionale destinata alle juniores, che si svolgeranno domenica 24 marzo sulle strade della Provincia d Varese. Nella Sala del Gonfalone, numerosi volti illustri delle due ruote hanno tenuto a battesimo le due importanti corse in rosa, organizzate come da tradizione dalla Cycling Sport Promotion di patron Mario Minervino. A fare gli onori di casa si sono accomodati al tavolo delle autorità gli assessori regionali allo Sport ed all’Ecologia, Filippo Grassia e Leonardo Salvemini, che hanno accolto con grande entusiasmo i vari progetti proposti dalla società ciclistica varesina. “Devo fare i miei complimenti a Mario Minervino ed alla Cycling Sport Promotion per lo straordinario lavoro compiuto – ha dichiarato Grassia -. Il Trofeo Binda è un’eccellenza del nostro patrimonio sportivo e sta a noi valorizzarlo con iniziative come quella odierna. La cosa che più mi ha impressionato è la moltitudine di eventi legati alla prova di Coppa del Mondo, dal ReCycling al progetto scolastico “Pinocchio in Bicicletta”, che permettono che l’evento non si esaurisca in un solo giorno ma duri tutto l’anno”. La parola è passata quindi ad un emozionato Mario Minervino, che, dopo aver ringraziato la Regione per l’ospitalità, ha illustrato ai numerosi convenuti il percorso di gara. “Quest’anno il Trofeo Binda prenderà il via da Laveno Mombello, in modo da inaugurare il nuovo tratto di pista ciclabile che unirà il Lago Maggiore a Cittiglio, storico cuore pulsante del nostro evento ciclistico. Il tracciato della gara resterà per il resto invariato rispetto alla passata stagione. A corollario della prova regina di Coppa del Mondo ci sarà quella destinata alle juniores, grande novità di questo 2013″. Entusiasta della bella iniziativa, che ha visto coinvolti anche una trentina di alunni delle scuole elementari di Cittiglio, anche la campionessa del pedale varesino, nonché consigliera federale, Noemi Cantele. ” Da anni una forte amicizia mi lega a Mario Minervino ed al suo staff. Il loro lavoro ha permesso che il Trofeo Binda e Cittiglio siano diventati un punto di riferimento per tutto il movimento femminile. Quella di quest’anno sarà la mia ultima stagione da professionista e spero veramente di fare bene sulle strade di casa”. La presentazione, condotta dal giornalista Gianfranco Josti, è proseguita poi con gli interventi di Massimo Rossetti, presidente bosino della Fci, Francesco Bernardelli, presidente della Federciclo regionale, Fabrizio Anzani, sindaco di Cittiglio, e Graziella Giacon, sindaco di Laveno Mombello, accompagnata nell’occasione dall’assessore allo sport Roberto Bianchi. La presentazione milanese ha rappresentato senza dubbio un nuovo ed importante riconoscimento per la Cycling Sport Promotion, che è riuscita in pochi anni a trasformare il Trofeo Binda in una competizione di straordinario valore.

A poco più di un mese dal grande evento che porterà le migliori atlete del panorama ciclistico mondiale sulle strade del Varesotto, la Cycling Sport Promotion ha definito i numerosi eventi collaterali che faranno da gustoso antipasto alla prova regina di Coppa del Mondo. Si inizierà sabato 23 febbraio con la tradizionale cena di gala, che quest’anno verrà organizzata nella splendida cornice di Villa Bozzolo a Casalzuigno. Domenica 10 marzo spazio invece alla pedalata benefica “Cycle! Pedala per Lei”, che prenderà il via da Laveno Mombello e si svilupperà per 25 km. proprio lungo le strade del Trofeo Binda. La vigilia di Coppa del Mondo sarà invece caratterizzata dalla festa per il gemellaggio dei comuni di Cittiglio e Camerota. Sabato 23 marzo avranno infatti luogo, nella cittadina che diede i natali al campionissimo Alfredo Binda nell’ormai lontano 1902, ricche degustazioni di prodotti tipici del Cilento, oltre a balli di gruppo adatti ad ogni età.
Una divertente anteprima quindi in vista delle gare di domenica 24 marzo: “Approfitto per inviare sinceri attestati di gratitudine all’impegno di Mario Minervino e del suo staff – ha dichiarato il presidente FCI Renato Di Rocco – per la realizzazione dell’evento che sempre più ha trasformato una gara ciclistica di livello in uno strumento di grande promozione turistica e delle eccellenze del territorio. A questo aggiungiamo anche la presenza di Noemi Cantele brillante rappresentante del territorio e neo Consigliera Federale. Nessuno più di Lei può rappresentare la Federazione Ciclistica in tale evento.

Sicurezza stradale, ecologia e promozione dell’attività ciclistica nelle scuole. Con questi temi si è aperto lunedì scorso a Luino il nuovo progetto
“Pinocchio in Bicicletta”, proposto dalla Cycling Sport Promotion di patron Mario Minervino. In un Teatro Civico gremito in ogni ordine di posto, più di 400 alunni delle scuole primarie e secondarie dell’Istituto Comprensivo “Bernardino Luini” hanno assistito con grande entusiasmo alla prima presentazione ufficiale del 15° Trofeo Alfredo Binda, unica prova italiana di Coppa del Mondo di ciclismo femminile che si correrà domenica 24 marzo sulle strade del Varesotto. Dopo la visione di uno spettacolare video promozionale che ha catturato l’attenzione di tutti i convenuti, sono stati presentati sul palco luinese  il nuovo progetto ambientale Uci ReCycling (riproposto dalla CSP dopo il grande successo della scorsa stagione), che quest’anno verterà sulla valorizzazione delle bellezze paesaggistiche della nostra Provincia e sulla promozione delle piste ciclabili, ed il progetto “Ciclo & Scuola“ esposto con dovizia di particolari da Luca Sommariva, collaboratore del Comitato Regionale Lombardo della Fci. Il momento più significativo della mattinata è stato rappresentato senza dubbio dall’accattivante lezione interattiva di educazione stradale, proposta dall’ispettore capo della Polizia Stradale di Varese Antonio Prina, in collaborazione con l’assistente capo Massimo Berardinello. Hanno presenziato all’evento anche l’assessore al territorio del Comune di Luino, Alessandra Miglio, i dirigenti della Banca Popolare di Bergamo (partner ufficiale del progetto), Aimone Bini e Fausto Bertazzoni, oltre al coordinatore scolastico del plesso luinese, prof. Paolo Rocca.  “Il progetto scolastico resta un punto imprescindibile del nostro programma di avvicinamento alla Coppa del Mondo” ha dichiarato un raggiante Mario Minervino.

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano