Navigazione veloce

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - USR Lombardia - via Pola, 11 - 20124 - Milano - Tel. 02 574 627 1 - Codice Ipa: m_pi - PEC drlo@postacert.istruzione.it - E-mail: direzione-lombardia@istruzione.it - Codice AOO: AOODRLO - Codice per la fatturazione elettronica: HKPE39 per la contabilità generale, S068C6 per quella ordinaria - CF 97254200153

Assunzioni a tempo indeterminato del personale docente – tempistica e modalità operative

Indicazioni per gli uffici territoriali. Tutte le operazioni dovranno concludersi improrogabilmente entro il 14 agosto 2015.

logo-pdf

 

 Direzione Generale
Via Pola 11, 20124 Milano – Codice Ipa: m_pi
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 9740
Milano, 21 luglio 2015

Ai dirigenti degli Uffici Scolastici Territoriali della Lombardia

Al sito U.S.R. Lombardia

 Oggetto:  assunzioni a tempo indeterminato del personale docente – tempistica e modalità operative

 

Come è noto, il DM 470 del 07 luglio 2015 assegna a ciascun Ufficio scolastico territoriale un contingente di assunzioni a tempo indeterminato di personale docente per l’anno scolastico 2015/2016, autorizzato – ai sensi dell’art. 39, c. 3, della legge 449/97 – per la copertura delle disponibilità determinatesi per effetto delle cessazioni dal servizio e della stabilizzazione dei posti di sostegno agli alunni con disabilità prevista dall’ art. 15, c. 2, del decreto legge 104/13, convertito dalla legge 128/13.
Al contempo, l’art. 1, c. 95, della legge 13 luglio 2015, n. 107 – i cui contenuti sono stati ripresi dal DDG 767 del 17 luglio 2015 – autorizza il MIUR “ad attuare un piano straordinario di assunzioni a tempo indeterminato di personale docente per le istituzioni statali di ogni ordine e grado, per la copertura di tutti i posti comuni e di sostegno dell’organico di diritto, rimasti vacanti e disponibili all’esito delle operazioni di immissione in ruolo effettuate per il medesimo anno
scolastico” ai sensi di quanto evidenziato nel capoverso precedente. Ne consegue che i posti vacanti e disponibili dopo tutte le operazioni di mobilità per l’anno scolastico 2015/2016 verranno coperti con assunzioni di personale a tempo indeterminato sulla base di due distinte fasi procedurali, l’una prevista dal DM 470/15 – la cosiddetta “fase 0”, approssimativamente su un’aliquota del 75% delle disponibilità – l’altra prevista dalla legge 107/15 – la cosiddetta “fase 1” o “fase a)” individuata dall’art. 1, c. 98, della legge 107/15, sul residuo 25%.
Nelle more dell’emanazione di specifiche istruzioni ministeriali, al fine di uniformare il comportamento degli Uffici territoriali e di assicurare l’immediata operatività degli stessi, garantendo il regolare svolgimento delle fasi prodromiche all’avvio dell’anno scolastico 2015/2016, si forniscono di seguito alcune indicazioni operative, fatte salve diverse indicazioni da parte del MIUR.

“Fase 0”
Gli Uffici scolastici territoriali, entro il 31 luglio p.v., procederanno allo scorrimento delle Graduatorie ad Esaurimento di competenza, al fine di coprire i posti autorizzati alle assunzioni secondo quanto previsto dal DM 470/15; per quanto riguarda le classi di concorso per le quali sono ancora attive le graduatorie concorsuali (DM 31/03/99; DM 01/04/99; DDG 24/09/12), il relativo scorrimento sarà effettuato da questo Ufficio, che avrà cura di comunicare tempestivamente agli Uffici territoriali l’eventuale esaurimento delle graduatorie regionali, per consentire la riassegnazione alle GaE dei posti non assegnati, conformemente a quanto previsto dall’art. 399, c. 2, del decreto legislativo 297/94. In deroga a quanto sopra stabilito, si evidenzia che lo scorrimento delle graduatorie concorsuali ex DM 23/03/90 (attuale classe di concorso A032) dovrà essere gestito da parte degli UU.SS.TT.
Gli aspiranti utilmente inseriti in GaE o in Graduatoria di merito verranno individuati numericamente, sulla base dei contingenti autorizzati, quali aventi titolo alla stipula di contratto a tempo indeterminato, senza che sia loro assegnata – in questa fase – la sede provvisoria di servizio per l’anno scolastico 2015/2016.

“Fase 1”
Gli Uffici scolastici territoriali, entro il 7 agosto p.v., procederanno allo scorrimento delle  GaE di competenza per individuare gli aventi titolo alla stipula di contratto a tempo indeterminato sui posti vacanti e disponibili dopo tutte le operazioni di mobilità per l’anno scolastico 2015/2016 non coperti dalla precedente fase assunzionale; l’individuazione degli aspiranti sarà effettuata con riferimento all’art. 1, c. 95 e c. 98, lettera a), della legge 13 luglio 2015, n. 107, e al DDG 767 del 17 luglio 2015. Si evidenzia che, ai sensi dell’art. 1, c. 104, della legge succitata, è escluso dal piano assunzionale straordinario – e, di conseguenza, da questa fase – il personale già assunto quale docente a tempo indeterminato alle dipendenze dello Stato. Contestualmente questo Ufficio procederà allo scorrimento delle sole graduatorie concorsuali ex DDG 82/12, risultando in questa fase soppresse – a norma dell’art. 1, c. 95, della legge 107/15 – le graduatorie dei concorsi banditi anteriormente al 2012.
Anche in questo caso, i destinatari di contratto a tempo indeterminato saranno individuati numericamente e senza assegnazione della sede provvisoria. Si coglie l’occasione per evidenziare che, costituendo il 7 agosto 2015 un terminus ante quem, ciascun Ufficio territoriale potrà valutare l’opportunità di svolgere le operazioni di cui alla “fase 1” entro il 31 luglio, in immediata consequenzialità con la “fase 0”, pur mantenendo formalmente distinte le individuazioni degli aspiranti.
Sarà infine necessario, in esito alle procedure sopra evidenziate, che siano comunicate al sistema informativo le disponibilità residue dei posti comuni e di  sostegno, nonché i nominativi dei destinatari di contratto a tempo indeterminato, sulla base di apposite funzioni che saranno rese disponibili.

Tutte le suddette operazioni dovranno concludersi inderogabilmente entro e non  oltre il 14 agosto p.v. . Si sottolinea che la data fissata quale termine ultimo, in quanto funzionale allo svolgimento della successiva procedura nazionale di cui all’art. 1, c. 100, della legge 107/15, è assolutamente invalicabile e il mancato  rispetto dello stesso avrà gravissime ripercussioni su tutte le restanti fasi del piano assunzionale straordinario.
Per quanto riguarda le operazioni di mobilità annuale, si evidenzia che le sedi rimaste libere dopo tutti i movimenti per l’a.s. 15/16 potranno essere utili per le utilizzazioni e assegnazioni provvisorie in ambito provinciale sulla medesima classe di concorso; in tal caso, risulteranno utili ai fini dell’assegnazione della sede provvisoria ai neoassunti anche i posti disponibili ma non vacanti, lasciati liberi da titolari che abbiano ottenuto l’utilizzazione o l’assegnazione provvisoria provinciale sui suddetti posti vacanti, conformemente a quanto previsto dalla nota DGPER 20299 del 10 luglio 2015, allegato A, punto A.5. Viceversa, la mobilità annuale interprovinciale non potrà intaccare la consistenza numerica dei posti vacanti e disponibili, come espressamente indicato nella nota prot.
DGPER 21129del 16 luglio 2015.

Confidando nella consueta, sperimentata, fattiva collaborazione, si porgono distinti saluti.

 

Il dirigente
Luca Volonté

 

 

LV/rz
Referente
Roberta Zaccuri
roberta.zaccuri1@istruzione.it
02 574 627 278

  • Condividi questo post su Facebook

Ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

XMilano