Warning: session_start(): open(/ministero/sessions/sess_utf9d82fkki00b51g1jlfl0cf8, O_RDWR) failed: Permission denied (13) in /ministero/site03/htdocs/wp-content/plugins/user-blocker/includes/user_blocker_common_functions.php on line 506

Warning: session_start(): Failed to read session data: files (path: /ministero/sessions) in /ministero/site03/htdocs/wp-content/plugins/user-blocker/includes/user_blocker_common_functions.php on line 506
 Ufficio scolastico regionale per la Lombardia » Blog Archive » Personale docente ed educativo neoassunto a tempo indeterminato – Sessione straordinaria di formazione ai sensi del DM 290/16
Navigazione veloce

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - USR Lombardia - via Pola, 11 - 20124 - Milano - Tel. 02 574 627 1 - Codice Ipa: m_pi - PEC drlo@postacert.istruzione.it - E-mail: direzione-lombardia@istruzione.it - Codice AOO: AOODRLO - Codice per la fatturazione elettronica: HKPE39 per la contabilità generale, S068C6 per quella ordinaria - CF 97254200153

Personale docente ed educativo neoassunto a tempo indeterminato – Sessione straordinaria di formazione ai sensi del DM 290/16

Domande, sul modello allegato, entro e non oltre le ore 14:00 del giorno 23 maggio 2016.

Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Ufficio VII – Ambito territoriale di Lecco e attività esercitate a livello regionale in merito al personale della scuola
Via Pola, 11 – 20124 Milano – Codice Ipa: m_p
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

 

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 8201
Milano, 18 maggio 2016

Ai Dirigenti degli UST della Lombardia

Ai Dirigenti scolastici

delle Istituzioni scolastiche statali della Lombardia

Ai referenti provinciali per la formazione dei

docenti neo assunti a tempo indeterminato

Ai docenti neo assunti interessati

Al sito web

 

 

Oggetto: Personale docente ed educativo neoassunto a tempo indeterminato – Sessione straordinaria di formazione ai sensi del DM 290/16.

 

Il DM 290 del 2 maggio 2016 trasmesso in data 4 maggio 2016 ha esteso in via transitoria ed esclusivamente per l’anno scolastico in corso la possibilità di effettuare il periodo di prova ai docenti neo assunti che “hanno differito la presa di servizio e svolgono una supplenza in scuola di grado scolastico diverso da quello di immissione in ruolo, purché su classe di concorso affine”, in deroga a quanto previsto dal DM 850/15 e dalla nota prot. AOODGPER 36167 del 5 novembre 2015.

Si ricorda che per classe di concorso affine, ai sensi dei già citati DM 850/15 e nota prot. AOODGPER 36167 del 5 novembre 2015, si devono intendere quellecomprese negli ambiti disciplinari di cui al D.M. n.354/1998, ossia:

  • AD01 classi di concorso A25 e A28 Disegno e storia dell’arte Educazione musicale;
  • AD02 classi di concorso A29 e A30 Educazione fisica;
  • AD03 classi di concorso A31 e A32 Educazione musicale;
  • AD05 classi di concorso A45 e A46 Lingua straniera;
  • AD09classi di concorso A43 e A50, A51 e A52 Ambiti letterari.

Pertanto sono interessati all’estensione i docenti neo assunti che hanno una nomina a tempo indeterminato in una delle classi ricomprese nei suddetti ambiti disciplinari e che stanno prestando servizio a tempo determinato nell’altra classe di concorso ricompresa nel medesimo ambito. Ad esempio può essere interessato chi ha una nomina a tempo indeterminato nella classe A30 dell’ambito AD02 e sta prestando servizio a tempo determinato nella classe A29 del medesimo ambito (o viceversa), oppure chi ha una nomina a tempo indeterminato sulla classe A43 dell’ambito AD09 e sta prestando servizio a tempo determinato su una delle classi A50, A51 e A52 (o viceversa).

Chi intende avvalersi della possibilità offerta dal DM 290/16 deve controllare con il Dirigente Scolastico l’effettiva possibilità di assolvimento degli obblighi collegati al superamento del periodo di formazione e prova entro il termine del servizio a tempo determinato:

  • almeno centottanta giorni di servizio effettivamente prestato nel corso dell’anno scolastico, di cui almeno centoventi di attività didattiche(per orario inferiore all’orario di cattedra/posto e nel caso di assunzione in fase C con presa di servizio effettiva al 1 dicembre 2015 la normativa prevede una riduzione proporzionale);
  • almeno 50 ore di attività formative finalizzate al consolidamento delle competenze professionali che devono essere svolte contestualmente al servizio in periodo di formazione e di prova organizzate nelle seguenti quattro fasi:
  1. due incontricon durata complessiva di non più di sei ore: un primo incontro propedeutico nel corso del quale si dovrannoper illustrare le modalità generali del percorso di formazione, il profilo professionale atteso, le innovazioni in atto nella scuola, ecc.;un secondo incontro conclusivo di restituzione e valutazione;
  2. quattro incontri laboratoriali della durata di tre oreprogettati e proposti a livello territoriale di cui almeno uno dedicato ai bisogni educativi speciali e alla disabilità e altre nove oresu altre tematiche.
  3. almeno 12 ore di attività tra pari di osservazione reciproca da svolgersi nella sede di servizio in collaborazione con il docente tutor che devono comprendere la progettazione preventiva, il confronto e la rielaborazione dell’esperienza. Tali attività non si devono limitare all’osservazione del lavoro d’aula ma possono e devono comprendere la sperimentazione e la validazione di risorse didattiche e/o di attività progettuali disegnando un quadro complessivo dei diversi aspetti della professionalità docente;
  4. formazione on line di durata complessiva pari a venti ore che verrà erogata dall’apposita piattaforma INDIRE e che prevede:
  • analisi e riflessioni sul percorso formativo;
  • elaborazione di un portfolio professionale che documenti progettazione, realizzazione e valutazione delle attività;
  • compilazione dei questionari di monitoraggio delle diverse fasi del percorso formativo;
  • ricerca durante il percorso formativo di materiali, risorse didattiche, siti dedicati, ecc..

Gli interessati all’estensione concessa in via transitoria dal DM 290/16 che possono assolvere i suddetti obblighi devono presentare alla scuola sede di servizio apposita domanda compilando e sottoscrivendo ilmodulo che si allega alla presente. Il Dirigente Scolastico dell’Istituto sede di servizio verifica la correttezza delle dichiarazioni rilasciate dagli interessati e trasmette al referente dell’Ufficio Territoriale competentel’elenco degli aventi titolo interessati con nota di trasmissione protocollata e firmata che certifica l’avvenuto controllo. Le domande presentate dagli interessati restano agli atti della scuola.

Per ovvi motivi organizzativi suddetta trasmissione dovrà avvenire tassativamente entro e non oltre le ore 14 del giorno 23 maggio 2016; non potranno essere prese in considerazione le comunicazioni che perverranno oltre tale termine qualunque sia la motivazione del ritardo.

I singoli Uffici territoriali provvederanno a trasmettere la presente alle Istituzioni scolastiche del territorio di competenza e a comunicare le modalità e i recapiti per la trasmissione.

 

I referenti territoriali comunicheranno all’Ufficio scrivente i dati complessivi della provincia di competenza entro e non oltre il giorno 24 maggio 2016.

L’Ufficio scrivente provvederà a comunicare la sede, il calendario e il programma della formazione e l’elenco dei partecipanti.

Si sottolinea che il DM 290/16, Art. 4, precisa che l’Istituzione scolastica in cui i docenti prestano servizio provvede a curare il percorso del periodo di formazione e prova e a fornire gli elementi istruttori necessari alla valutazione al Dirigente scolastico dell’Istituto di titolarità giuridica che emana il provvedimento di conferma (o di mancata conferma) in ruolo.

Si ringrazia per la sempre fattiva collaborazione

 

 

Il Dirigente
Luciana Volta

Allegati

 
LV/es
Emilia Salucci
mail: emiliagiovanna.salucci@istruzione.it
  • Condividi questo post su Facebook

Ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

XMilano