Navigazione veloce

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - USR Lombardia - via Pola, 11 - 20124 - Milano - Tel. 02 574 627 1 - Codice Ipa: m_pi - PEC drlo@postacert.istruzione.it - E-mail: direzione-lombardia@istruzione.it - Codice AOO: AOODRLO - Codice per la fatturazione elettronica: HKPE39 per la contabilità generale, S068C6 per quella ordinaria - CF 97254200153

Aree a rischio e a forte processo immigratorio (Art. 9 CCNL)

Ripartizione fondi per l’anno scolastico 2015/16 e richiesta finanziamenti. Dettagli in allegato.

 

Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Ufficio V – A.T. Como – Settore regionale Ordinamenti e Politiche per gli Studenti
Via Pola , 11 – 20124 Milano – Codice Ipa: m_pi
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

 

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 5908
Milano,  14  aprile 2016

Ai dirigenti degli Uffici Scolastici Provinciali
della Lombardia

Ai dirigenti
delle istituzioni scolastiche statali
di ogni ordine e grado
della Lombardia

LORO SEDI

E p.c.
Alle OO.SS. regionali-comparto scuola

Oggetto : Aree a rischio e a forte processo immigratorio (Art. 9 CCNL): ripartizione fondi per l’anno scolastico 2015/16 e richiesta finanziamenti.

Si comunica che in data 7 aprile 2016 si è tenuto un incontro preliminare con le OO.SS. regionali, comparto scuola, per il Contratto Integrativo Regionale, in ordine alla ripartizione dei fondi “Aree a rischio e forte processo immigratorio” per l’anno scolastico 2015/16.

Una volta sottoscritto, il contratto integrativo regionale, ai sensi dell’art. 9 CCNL comparto scuola 2006-09, e con riferimento alla nota MIUR AOODGSC prot. n.1598 del 26/02/2016, andrà a fissare i criteri per la distribuzione delle risorse alle scuole (euro € 2.194.767,13 – lordo stato – per la Lombardia).

Valutata l’entità del fenomeno e i sensibili incrementi registratisi negli ultimi anni nel processo immigratorio, viene stabilita una preliminare suddivisione del fondo in questione, nella misura del 90% per le aree a forte processo immigratorio e del 10% per le aree a rischio.

1. Assegnazione della quota destinata alle AREE A FORTE PROCESSO IMMIGRATORIO (AAFPI)

La quota del 90% del fondo è destinata a finanziare progetti di istituzioni scolastiche collocate in aree a forte processo immigratorio (euro 1.975.290,42).

Con “aree a forte processo immigratorio” si intendono quelle dove sono collocate scuole con una percentuale di alunni stranieri superiore al 10%.

Le Istituzioni scolastiche potranno accedere a tale quota di fondo richiedendo il finanziamento per  progetti finalizzati all’integrazione e alla riuscita scolastica degli studenti con cittadinanza non italiana.

L’assegnazione della quota alle singole istituzioni scolastiche avverrà, come ipotizzato dall’accordo regionale, in base ad una graduatoria che sarà stilata tenendo conto sia di elementi quantitativi sia di fattori qualitativi sul progetto che la scuola intende realizzare (v. scheda di valutazione allegata all’ipotesi di CIR)

2. Assegnazione della quota destinata alle AREE A RISCHIO (AARR)

La rimanente quota del 10% del fondo è destinata a finanziare i progetti finalizzati a contrastare il fenomeno del disagio scolastico e dell’insuccesso scolastico (euro 219.476,71).

Con “aree a rischio” si intendono quelle dove sono collocate scuole in cui il forte disagio socioeconomico e le manifestazioni di disagio giovanile determinando ritiri, frequenze irregolari, ritardi scolastici, presentano alto rischio di insuccesso.

L’assegnazione della quota alle singole istituzioni scolastiche avverrà, come ipotizzato dall’accordo regionale, in base ad una graduatoria che sarà stilata tenendo conto sia di elementi quantitativi sia di fattori qualitativi sul progetto che la scuola intende realizzare (v. scheda di valutazione allegata all’ipotesi di CIR)

3. Procedura per la richiesta dei finanziamenti; sequenza delle operazioni a cura delle istituzioni scolastiche

Per richiedere il finanziamento, le Istituzioni scolastiche, per ciascuno dei progetti cui vorranno aderire, potranno innanzitutto scaricare la scheda di progetto allegata a questa circolare (Allegato n. 1 – scheda AAFPI; Allegato n.2 – scheda AARR) e procedere alla compilazione sul file in formato word; in una seconda fase andranno a compilare on line, con procedura già utilizzata negli scorsi anni scolastici, la scheda corrispondente, appositamente predisposta sul sito www.formistruzionelombardia.it, cosi indicata

  • scheda per progetti AARR
  • scheda per progetti AAFPI.

L’accesso è consentito con le credenziali in possesso dell’Istituzione scolastica.

Quest’anno il MIUR ha predisposto, anche in funzione delle operazioni di rendicontazione dei Progetti, un portale nazionale raggiungibile all’indirizzo www.areearischio.it: le istituzioni scolastiche dovranno collegarsi al portale e seguire le istruzioni per ottenere l’accesso; andranno a inserire alcuni dati (già richiesti nella compilazione on line sulla piattaforma regionale) e poi caricheranno, dopo averla trasformata in pdf, con firma del DS, la scheda word proposta in allegato a questa circolare.

Le istituzioni potranno accedere, ove sussistano necessità e requisiti, sia al finanziamento per le AAFPI che al finanziamento per AARR: nel caso scegliessero la duplice opzione, andranno a caricare sulla piattaforma nazionale un unico pdf con le due schede accorpate in un file solo, firmato dal DS.

Ovviamente, le istituzioni scolastiche potranno inserire in pdf sulla piattaforma nazionale anche ogni ulteriore documentazione che ritenessero di presentare a illustrazione del Progetto: resta inteso che avranno cura, in tal caso, non solo di rispettare i limiti di dimensione di file previsti, ma soprattutto di unificare schede e materiali in un unico file pdf, perché la piattaforma ministeriale puo’ accogliere un solo documento complessivo, non l’invio di più files.

Potranno essere finanziate solo le istituzioni scolastiche che abbiano inserito dati e schede Progetto sia sulla piattaforma regionale che sul portale nazionale.

Come precisato chiaramente nella nota MIUR AOODGSC prot. n.1598 del 26/02/2016, la realizzazione dei progetti dovrà avvenire nell’anno scolastico in corso. Le risorse verranno assegnate, a conclusione del Progetto, dalla Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie del MIUR sui POS delle istituzioni scolastiche al lordo dipendente sul pertinente capitolo (piano gestionale 5).

Le richieste dovranno essere inoltrate a partire dal 18 aprile 2016 e perentoriamente entro il 6 maggio, termine ultimo per l’immissione dei dati su entrambe le piattaforme.

Contestualmente alla richiesta inviata on line, le Istituzioni Scolastiche dovranno preparare e conservare agli atti la documentazione di seguito indicata, per consentire i necessari riscontri da effettuarsi con le successive azioni di monitoraggio che nello specifico riguarderanno ciascuna delle voci dichiarate per una verifica di efficacia delle attività progettuali realizzate.

Le modalità e la tempistica relative alla procedura di monitoraggio saranno in seguito comunicate con apposita circolare.

DOCUMENTAZIONE DA CONSERVARE AGLI ATTI DELLA SCUOLA

  • copia della/e scheda/e salvata/e in pdf e inviata/e on line per la richiesta del finanziamento, sottoscritta/e dal Dirigente Scolastico e stampa delle ricevute per avvenuto invio
  • testo integrale del progetto per il quale viene richiesto il finanziamento
  • delibera del Collegio dei docenti di approvazione del progetto

Nel ringraziare per la consueta collaborazione, particolarmente necessaria in questa circostanza, si raccomanda, nel generale interesse e per consentire una rapida assegnazione delle risorse, il rigoroso rispetto dei termini e degli adempimenti procedurali previsti.

 

  Il dirigente
Roberto Proietto

Allegati

 

RP/rg
Refrente: Rita Garlaschelli
tel. 02.574 627 299
Email: rita.garlaschelli.mi@istruzione.it

  • Condividi questo post su Facebook

Ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

XMilano