Navigazione veloce

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - USR Lombardia - via Pola, 11 - 20124 - Milano - Tel. 02 574 627 1 - Codice Ipa: m_pi - PEC drlo@postacert.istruzione.it - E-mail: direzione-lombardia@istruzione.it - Codice AOO: AOODRLO - Codice per la fatturazione elettronica: HKPE39 per la contabilità generale, S068C6 per quella ordinaria - CF 97254200153

Intesa per la definizione dei criteri di non ammissibilità delle istanze conciliative

Nota MIUR AOODRLO n.5567 del 07 aprile 2016.

Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Direzione Generale
Via Pola. 11 – 20124 –  Milano – Codice Ipa: m_pi
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

 

Prot. n. MIUR.AOODRLO.R. U. 5567 del 07 aprile 2016

 

Il giorno 7 aprile 2016, presso la sede dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, la delegazione di parte pubblica e quella di parte sindacale, nelle persone che sottoscrivono in calce il presente accordo,

VISTO il CCNL del Comparto Scuola del 29 novembre 2007;

VISTO il Contratto Integrativo Regionale (di seguito C.I.R.) del 19 novembre 2015, concernente le relazioni sindacali e le modalità per il loro svolgimento a livello regionale e territoriale per il comparto scuola, ed in particolare l’articolo 9, comma 3,

 

stipulano la seguente intesa

 

Art. 1)

Ai sensi dell’articolo 9, comma 3, del C.I.R. citato in premessa, le parti procedono alla definizione dei criteri di non ammissibilità delle istanze di attivazione delle procedure di raffreddamento e di conciliazione, di cui al comma 1 del medesimo articolo 9.

 

Art. 2)

Le parti, di comune accordo, stabiliscono che le istanze, di cui al precedente articolo 1, non saranno ammissibili nei seguenti casi:

  • istanze non sottoscritte, congiuntamente o disgiuntamente, da almeno uno dei soggetti sindacali rappresentativi che hanno sottoscritto il C.I.R. del 19 novembre 2015 sulle relazioni sindacali e/o dalla RSU dell’istituto scolastico interessato;
  • istanze non riguardanti la violazione e/o la falsa applicazione, da parte del Dirigente Scolastico dell’Istituto interessato, di norme contenute nel vigente CCNL del Comparto Scuola e/o nel vigente contratto di istituto, così come allineate alle nuove disposizioni di legge;
  • istanze non aventi ad oggetto conflitti di lavoro del personale all’interno dell’istituto scolastico interessato;
  • istanze concernenti un conflitto in atto tra parte pubblica e parte sindacale all’interno dell’istituto scolastico interessato, per il quale sia cessata la materia del contendere o sia già intervenuta risoluzione, anche spontanea, del conflitto medesimo che ha originato la domanda.

 

Art. 3)

La documentazione inerente il caso prospettato sarà inviata a tutti i componenti il collegio di conciliazione, appena pervenuta all’ufficio competente.

 

Art.4)

Qualora la richiesta di conciliazione sia ritenuta non ammissibile, sulla base dei criteri di cui alla presente intesa, il competente ufficio fornirà adeguata motivazione scritta da inviare ai componenti del collegio.

Nei casi in cui sorga divergenza di vedute sull’ammissibilità dell’istanza tra i componenti, da rappresentarsi tempestivamente (entro due giorni lavorativi), il collegio di conciliazione si riunirà entro 5 giorni dalla comunicazione per fornire un’interpretazione univoca.

La decisione finale verrà comunicata alla parte istante.

 

Art. 5)

La presente intesa, pubblicata sul sito dell’U.S.R. per la Lombardia nella sezione “relazioni sindacali”, conserva validità fino alla sottoscrizione di un nuovo accordo in materia.

 

Art.6)

Si precisa che ogni istanza dovrà necessariamente contenere le seguenti indicazioni:

  • breve descrizione dei fatti
  • sintetica descrizione della controversia
  • proposta conciliativa

 

Per la parte pubblica                                                                            Per la parte sindacale

Il Dirigente dell’Ufficio I                                                                                      FLC CGIL

   Luciana Volta                                                                                                   CISL Scuola

                                                                                                                          UIL Scuola

Il Dirigente dell’Ufficio II                                                                                     Snals Confsal                

   Morena Modenini                                                                                              Gilda Unams

 

 

 

 

  • Condividi questo post su Facebook

Ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

XMilano