Navigazione veloce

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - USR Lombardia - via Pola, 11 - 20124 - Milano - Tel. 02 574 627 1 - Codice Ipa: m_pi - PEC drlo@postacert.istruzione.it - E-mail: direzione-lombardia@istruzione.it - Codice AOO: AOODRLO - Codice per la fatturazione elettronica: HKPE39 per la contabilità generale, S068C6 per quella ordinaria - CF 97254200153

Decreto Direttoriale n.832 del 4 novembre 2014 – Interventi formativi per i docenti delle istituzioni scolastiche impegnate nei percorsi di alternanza scuola lavoro

Presentazione dei progetti di formazione entro e non oltre il 15 novembre 2014.

logo-pdf

Direzione Generale
Ufficio IV – Rete scolastica e politiche per gli studenti
Via Pola. 11 – 20124 –  Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 18577
Milano, 6 novembre 2014

Ai dirigenti scolastici
degli istituti di istruzione secondaria di II grado
della Lombardia

Ai dirigenti responsabili degli AT
LORO SEDI

Oggetto: Decreto Direttoriale n.832 del 4 novembre 2014 – Interventi formativi per i docenti delle istituzioni scolastiche impegnate nei percorsi di alternanza scuola lavoro

Si fa seguito al D.D. 832 del 4 novembre 2014 del Direttore Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, in applicazione dell’art. 7, comma 1 del D.M. 762/2014, riguardante le modalità di organizzazione delle attività formative dei docenti dei licei, degli istituti tecnici e degli istituti professionali, impegnati nei percorsi di alternanza scuola lavoro.

Si richiede, pertanto, alle scuole interessate di candidarsi per la realizzazione di interventi formativi per docenti impegnati in tali percorsi.

Le attività di formazione dovranno essere finalizzate a:

1. Accrescere le competenze dei docenti in merito alla fase di pianificazione e programmazione dei percorsi di alternanza scuola lavoro per fare acquisire agli studenti saperi anche in ambienti non formali ed informali;

2. Far acquisire ai docenti tutor dei progetti di alternanza l’abilità di individuare ed applicare metodi e percorsi per il rafforzamento delle competenze e conoscenze degli studenti al fine di sviluppare le capacità di valutazione di quanto appreso nei percorsi di alternanza.

I progetti presentati dalle Istituzioni Scolastiche saranno valutati da una commissione istituita dal Direttore Generale presso l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia che provvederà ad attribuire un punteggio nel limite di 100 punti, nel rispetto dei criteri indicati nel D.M. 762/2014:

a) Adeguatezza della proposta alle specifiche del progetto formativo (max 40 punti);

b) Progetti formativi in favore del personale scolastico precedentemente portati a valido compimento (max 30 punti);

c) Qualità e fruibilità dei materiali formativi che rimangono proprietà dell’Amministrazione, che le istituzioni o reti si impegnano a realizzare nell’ambito
del progetto (max 40 punti).

Saranno privilegiati i progetti presentati da istituzioni scolastiche statali associate in rete e/o per filiere formative e/o produttive, anche in continuità con i progetti già finanziati con il decreto direttoriale n. 44/2013.

Le attività formative possono essere realizzate, anche attraverso convenzioni con le università statali e non statali e con associazioni professionali di docenti accreditate dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca che possiedono specifica competenza negli ambiti tematici da individuare nel rispetto dei principi di concorrenza e trasparenza, di cui all’.16, comma 2, primo periodo del decreto legge n. 104 del 2013 convertito con modificazioni dalla legge n. 128 del 2013.

Le attività possono svilupparsi anche presso enti pubblici e all’interno dei contesti aziendali, al fine di promuovere lo sviluppo professionale specifico dei docenti coinvolti, avvalendosi di strumenti tecnico-laboratoriali più avanzati.

Per favorire una maggiore fruibilità e funzionalità degli interventi formativi potranno essere utilizzate anche modalità di erogazione in presenza e on line.

Occorrerà prevedere la ricaduta dell’intervento formativo attraverso attività didattiche sperimentali in vista della progettazione dei nuovi percorsi.

Le iniziative formative dovranno concludersi con una prova di accertamento delle competenze acquisite dai docenti.

Gli esiti delle attività formative dovranno essere oggetto di diffusione e discussione all’interno degli ambiti regionali.

Si invitano pertanto le SS.LL a presentare direttamente on line, entro e non oltre il 15 novembre 2014, progetti di formazione, utilizzando il format disponibile all’indirizzo http://www.requs.it/default.asp?pagina=4581.

La quota a disposizione per i progetti della Lombardia ammonta a € 141.260,44.

 

Il dirigente
Marina Attimonelli

MA/mrc
Referente
Maria Rosaria Capuano
mariarosaria.capuano2@istruzione.it
02 574 627 259

  • Condividi questo post su Facebook

Ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

XMilano