Navigazione veloce

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - USR Lombardia - via Pola, 11 - 20124 - Milano - Tel. 02 574 627 1 - Codice Ipa: m_pi - PEC drlo@postacert.istruzione.it - E-mail: direzione-lombardia@istruzione.it - Codice AOO: AOODRLO - Codice per la fatturazione elettronica: HKPE39 per la contabilità generale, S068C6 per quella ordinaria - CF 97254200153

Erasmus+ Azione Chiave 2 (KA2): informazioni per le candidature

Entro il 30 aprile 2014 (ore 12.00 di Bruxelles) è possibile presentare domande di partecipazione per l’Azione Chiave 2 (KA2) del nuovo programma Erasmus+.

logo-pdf

Direzione Generale
Relazioni internazionali e lingue straniere
Via Pola, 11 – 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 7061
Milano, 4 aprile 2014

Ai dirigenti scolastici di
Istituti di ogni ordine e grado
Centri Istruzione degli Adulti

Ai docenti interessati

Al personale ATA interessato

Oggetto: Erasmus+ Azione Chiave 2 (KA2): informazioni per le candidature

Si ricorda che entro il 30 aprile 2014 (ore 12.00 di Bruxelles) è possibile presentare domande di partecipazione per l’Azione Chiave 2 (KA2) del nuovo programma Erasmus+ .

L’azione KA2 Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone prassi sostiene forme di “Partenariato Strategico” volte a sviluppare e realizzare iniziative congiunte di apprendimento tra pari e scambi di esperienze, fra organizzazioni e/o istituti che operino nei settori di istruzione e formazione o in altri settori rilevanti.

A. DESTINATARI DELLA AZIONE

Possono partecipare tutte le istituzioni pubbliche o private (in numero minimo di tre provenienti da tre Paesi aderenti al Programma) con sede in uno dei Paesi che partecipano al Programma europeo.

Fanno eccezione i partenariati strategici tra sole scuole che possono essere, invece, costituiti anche da un minimo di due organizzazioni di due Paesi aderenti al Programma.

Nell’ambito dei partenariati del settore scuola, possono partecipare le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, statali, private o paritarie, i centri per l’educazione per gli adulti, i centri di formazione professionale VET (Vocational Education Training) e le Università.

Le altre organizzazioni ammissibili possono presentare progetti che si prefiggono finalità di più ampio respiro all’interno della tipologia transettoriale.

B. TIPOLOGIE DI PARTENARIATI STRATEGICI

I partenariati possono essere:

a)   SETTORIALI ossia finalizzati al raggiungimento di obiettivi politici, sfide o al soddisfacimento di bisogni di settori specifici  (es. istruzione superiore, formazione professionale VET, istruzione scolastica, educazione degli adulti)

b)   TRANSETTORIALI ossia finalizzati al raggiungimento di obiettivi di vari settori attraverso la cooperazione tra settori diversi.

In entrambi i casi è possibile distinguere diverse tipologie di Partenariato strategico, riconducibili a: “Piccola scala” (small-scale) o “Grande scala”(large-scale).

Si precisa che la distinzione determina una diversa composizione del budget e che le attività e le voci di budget scelte devono corrispondere a obiettivi e output esplicitati nel progetto.

MOBILITÀ

La mobilità è prevista tra le attività del partenariato. Questa deve rappresentare, tuttavia, un chiaro valore aggiunto al progetto e deve essere di tipologia diversa rispetto alla mobilità prevista dalla Azione Chiave KA1. L’eventuale partecipazione di alunni delle scuole primarie o secondarie deve essere considerata nell’ambito delle attività di mobilità programmate dal progetto di partenariato (es. a un meeting di progetto partecipano un certo numero di alunni accompagnati da un certo numero di docenti).

FINANZIAMENTO

Il finanziamento prevede un contributo massimo di €150.000 all’anno (min € 300.000 /max €450.000). L’eventuale mobilità è da considerarsi come finanziamento opzionale.

DURATA del partenariato

Tutte le tipologie di partenariato possono variare da un minimo di 24 mesi ad un massimo di 36 mesi.

L’inizio delle attività è previsto a partire dal 1 settembre 2014.

C. MODALITÁ DI PARTECIPAZIONE

Acquisizione del PIC (Personal Identification Code) 

Ogni istituzione scolastica, con il nominativo del dirigente scolastico oppure del referente Erasmus+, deve ottenere il PIC (Personal Identification Code).

Se l’istituzione scolastica è già in possesso del PIC, può utilizzare quello già acquisito per l’Azione Chiave 1 (KA1).

Per verificare se l’istituzione scolastica è già in possesso di un PIC è possibile consultare l’indirizzo: https://ec.europa.eu/education/participants/portal/desktop/en/organisations/search.html;

Se l’istituzione scolastica non ha ancora acquisito il PIC dovrà:

  1. creare un account nel sistema di autenticazione della Commissione europea (ECAS –  European Commission Authentication Service) https://webgate.ec.europa.eu/cas/eim/external/register.cgi seguendo le istruzioni del video tutorial in italianohttp://www.youtube.com/watch?v=eTn-hvl50zs
    oppure seguendo le istruzioni del manuale ECAShttp://193.43.17.42/lkmw_file/LLP///erasmus/in%20evidenza/ERA+/Manuale_Utente_ECAS_IT.pdf
  1. con l’account ECAS, effettuare la registrazione al Portale dei partecipanti,  servizio URF (Unique Registration Facility)
    http://ec.europa.eu/education/participants/portal/desktop/en/home.html
    seguendo le istruzioni del manuale http://ec.europa.eu/research/participants/data/support/manual/urf.pdf
  1. ottenere il PIC (Personal Identification Code), codice di nove cifre, indispensabile per il successivo invio elettronico della candidatura.

Documenti da allegare al Portale europeo dei partecipanti:
Modello di identificazione finanziaria
Modello di identificazione legale

D. MODULI PER LE CANDIDATURE DELLA AZIONE CHIAVE 2 (KA2)

I moduli di candidatura sono disponibili in lingua inglese sul portale italiano Erasmus+ nella sezione KA2  al link http://www.erasmusplus.it/?page_id=22

Il modulo, compilato nella lingua scelta dai partner come lingua di comunicazione nel Partenariato oppure nella lingua dell’Agenzia Nazionale del proprio Paese, va inviato solo dal coordinatore del Partenariato.

Prima di compilare il modulo di candidatura online si consiglia di seguire le indicazioni fornite nel video tutorial E-form KA2 – Guida alla compilazione – di cui si fornisce il link: http://www.youtube.com/watch?v=Kc9Xu17PB40&feature=player_embedded

I moduli di candidatura sono diversi a seconda del tipo di partenariato che si intende costruire:  

Nella compilazione del modulo di candidatura, l’istituzione scolastica curerà gli aspetti rilevanti del progetto – qualità della proposta, impatto, disseminazione e sostenibilità – coniugandoli con gli obiettivi principali dell’azione, i criteri di valutazione e le reali esigenze formative.

Si rammenta che le proposte presentate dovranno riferirsi alle priorità politiche comuni trasversali, nonché alle priorità previste dalla Commissione Europea per i diversi settori, in quanto ciò sarà oggetto di valutazione e determinerà l’attribuzione del punteggio finale.

E. DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA CANDIDATURA

Per tutti i Partenariati strategici il finanziamento viene affidato interamente al coordinatore. I restanti partner, in quanto co-beneficiari, e conferiscono al coordinatore la responsabilità di agire come principale beneficiario allegando alla candidatura i seguenti documenti:

1. Template of the mandate  (modello di Mandato)

Tale documento, con il quale i partner delegano al coordinatore del progetto la gestione dell’intero budget, deve essere compilato a cura di tutti i partner.

2. KA2 Template for Timetable of Activities  (modello di Calendario delle attività).

Per i  progetti di Partenariato che coinvolgono solo scuole non occorre allegare alcun mandato, in quanto il finanziamento sarà erogato direttamente a ogni scuola partner dalla rispettiva Agenzia Nazionale.

F. VALUTAZIONE DELLA CANDIDATURA

Una commissione di esperti analizzerà le candidature, esprimendo una valutazione qualitativa sull’intero progetto.

Si precisa che sarà l’Agenzia Nazionale del Coordinatore a valutare il progetto presentato dal partenariato, mentre i fondi saranno erogati a ogni singolo partner dalla Agenzia Nazionale di riferimento.

Solo in caso di Partenariato “Grande scala”,  l’Agenzia Nazionale del Coordinatore erogherà l’intero finanziamento al Coordinatore, responsabile della gestione del budget, il quale, dopo aver stipulato singoli contratti, trasferirà la quota di fondi spettante a ogni partner.

 Per una corretta formulazione delle candidature, si consiglia di leggere attentamente la Guida al Programma  disponibile solo in inglese al link:

http://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/documents/erasmus-plus-programme-guide_it.pdf

 Per informazioni più dettagliate si consiglia di consultare :

 Eventuali richieste di informazione possono essere inviate al Gruppo di pilotaggio regionale all’indirizzo di posta elettronica pilotaggio.erasmusplus@gmail.com.

Cordiali saluti.

Il dirigente
Luca Volonté 

 

LV/mp

Referente
Mario Pasquariello 02 574627292
lingue@istruzione.lombardia.it

  • Condividi questo post su Facebook

Ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

XMilano