Navigazione veloce

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - USR Lombardia - via Pola, 11 - 20124 - Milano - Tel. 02 574 627 1 - Codice Ipa: m_pi - PEC drlo@postacert.istruzione.it - E-mail: direzione-lombardia@istruzione.it - Codice AOO: AOODRLO - Codice per la fatturazione elettronica: HKPE39 per la contabilità generale, S068C6 per quella ordinaria - CF 97254200153

Scuole paritarie: attivazione nuove sezioni, classi e corsi

Disposizioni per la presentazione delle domande per l’a.s. 2014/2015 di attivazione di nuove sezioni di scuola dell’infanzia, di nuove classi/corsi di scuole primarie, secondarie di I e II grado, di classi collaterali nella scuola secondaria di II grado.

logo-pdf

Direzione Generale
Ufficio V – Scuole non statali
Via Pola, 11 – 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 5108
Milano, 6 marzo 2014

Ai dirigenti degli Uffici degli ambiti territoriali
provinciali della Lombardia

Ai gestori delle scuole paritarie della Lombardia

Oggetto: Disposizioni per la presentazione delle domande per l’a.s. 2014/2015 di attivazione di nuove sezioni di scuola dell’infanzia, di attivazione di nuove classi/corsi di scuole primarie, secondarie di I e II grado, di attivazione di classi collaterali nella scuola secondaria di II grado

La Circolare Ministeriale n. 28 del 10/01/2014 ha fissato al 28/02/2014 il termine ultimo per le iscrizioni anno scolastico 2014/15 per le scuole di ogni ordine e grado.

Tenuto conto delle prescrizioni contenute nel DM 83/2008 si forniscono precisazioni in ordine alla modalità di presentazione delle istanze indicate in oggetto.

Conclusa la fase di acquisizione delle iscrizioni i Rappresentanti Legali delle scuole paritarie di ogni ordine e grado potranno inoltrare richiesta così come sotto indicato.

Attivazione nuove sezioni scuola dell’infanzia

I Rappresentanti Legali che intendono avviare nuove sezioni per l’anno scolastico 2014/2015 dovranno inoltrare richiesta a questo Ufficio Scolastico Regionale entro il termine del 15 luglio 2014, con esclusione delle scuole funzionanti nelle province di Milano e di Monza e Brianza, che faranno riferimento direttamente all’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano. La richiesta, adeguatamente motivata, dovrà essere accompagnata dalla documentazione attestante l’idoneità dei locali scolastici ad accogliere la nuova sezione:

  • pianta planimetrica dei locali;
  • certificato di idoneità igienico – sanitaria con la specifica del numero di alunni accoglibili per aula;
  • elenco nominativo dei docenti con indicazione dei dati anagrafici, del titolo di studio e di abilitazione posseduti;
  • nulla osta della competente Curia Arcivescovile ad inoltrare la domanda per l’autorizzazione all’attivazione delle nuove sezioni (solo per le scuole gestite da Enti religiosi);
  • agibilità.

Scuole paritarie primarie, secondarie di I e di II grado

Attivazione di nuove classi prime con prospettiva di completamento del corso

Le scuole che intendono attivare nuove classi prime con prospettiva di completamento del corso presenteranno richiesta adeguatamente motivata entro il termine di 30 giorni dalla chiusura delle iscrizioni fissata al 28 febbraio 2014,  in via eccezionale si consente di presentare tale istanza entro e non oltre il 31 marzo 2014  con esclusione delle scuole funzionanti nelle province di Milano e di Monza e Brianza, che faranno riferimento direttamente all’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano. Ai sensi dell’art. 1, comma 4 della Legge 20 marzo 2000 n. 62 la parità non può essere riconosciuta, di norma, a singole classi.

Le richieste devono essere corredate dalla sotto elencata documentazione attestante l’idoneità dei locali scolastici ad accogliere il/i nuovo/i corso/i completo/i:

  • pianta planimetrica dei locali;
  • certificato di idoneità igienico – sanitaria con la specifica del numero di alunni accoglibili per aula;
  • elenco nominativo degli alunni iscritti completo dei dati anagrafici, del titolo di studio di accesso alla classe (promozione, non promozione, idoneità), scuola e data di conseguimento;
  • elenco nominativo dei docenti con indicazione dei dati anagrafici, del titolo di studio e di abilitazione posseduti e della materia insegnata;
  • Nulla osta della competente Curia Arcivescovile ad inoltrare la domanda per l’autorizzazione all’attivazione delle nuove sezioni (solo per le scuole gestite da Enti religiosi).

Attivazione di classi iniziali e/o intermedie per sdoppiamento

Le scuole che non possono inserire nelle classi esistenti nuove iscrizioni o alunni ripetenti, potranno chiedere l’autorizzazione allo sdoppiamento di classi iniziali o intermedie (punto 4.7 DM 83/2008) all’Ufficio Scolastico Regionale entro il termine del 15 luglio 2014 con esclusione delle scuole funzionanti nelle province di Milano e di Monza e Brianza, che faranno riferimento direttamente all’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano.

Non saranno accolte richieste presentate oltre il termine perentorio indicato.

Le richieste, adeguatamente motivate devono essere corredate dalla sotto elencata documentazione attestante l’idoneità dei locali scolastici ad accogliere la/le nuova/e classe/i:

  • pianta planimetrica dei locali;
  • certificato di idoneità igienico – sanitaria con la specifica del numero di alunni accoglibili per aula;
  • elenco nominativo degli alunni iscritti completo dei dati anagrafici, del titolo di studio di accesso alla classe (promozione, non promozione, idoneità), scuola e data di conseguimento;
  • elenco nominativo dei docenti con indicazione dei dati anagrafici, del titolo di studio e di abilitazione posseduti e della materia insegnata;
  • nulla osta della competente Curia Arcivescovile ad inoltrare la domanda per l’autorizzazione all’attivazione delle nuove sezioni (solo per le scuole gestite da Enti religiosi).

Attivazione di classi quinte collaterali in scuole paritarie secondarie di II grado

I Rappresentanti Legali delle scuole secondarie di II grado che non riescono ad inserire nelle classi esistenti gli studenti neo iscritti, possono presentare istanza a questo Ufficio Scolastico Regionale entro il termine del 31 luglio 2014, con esclusione delle scuole funzionanti nelle province di Milano e di Monza e Brianza, che faranno riferimento direttamente all’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano.

Le richieste, adeguatamente motivate devono essere corredate dalla sotto elencata documentazione attestante l’idoneità dei locali scolastici ad accogliere la classe collaterale:

  • relazione sui motivi che hanno determinato il surplus di iscrizioni;
  • pianta planimetrica dei locali;
  • certificato di idoneità igienico – sanitaria con la specifica del numero di alunni accoglibili per aula;
  • elenco nominativo degli alunni iscritti completo dei dati anagrafici, del titolo di studio di accesso alla classe (promozione, non promozione, idoneità), scuola e data di conseguimento;
  • elenco nominativo dei docenti con indicazione dei dati anagrafici, del titolo di studio e di abilitazione posseduti e della materia insegnata;.
  • nulla osta della competente Curia Arcivescovile ad inoltrare la domanda per l’autorizzazione all’attivazione delle nuove sezioni (solo per le scuole gestite da Enti religiosi).

È fatto divieto ai Rappresentanti Legali di attivare nuove sezioni, nuovi corsi, classi per sdoppiamento e classi collaterali senza avere preventivamente acquisito il provvedimento autorizzativo da parte di questo Ufficio Scolastico Regionale.

Scaduti i termini perentori sopra indicati, i Gestori potranno accogliere iscrizioni soltanto fino al completamento delle classi/sezioni esistenti, non potendosi determinare lo sdoppiamento di classi/sezioni ad anno scolastico iniziato, secondo la normativa vigente.

Sospensione di funzionamento classi – cessazione attività della scuola

In caso di mancata attivazione di una o più classi il Rappresentante Legale della scuola interessata invierà all’Ufficio Scolastico Regionale (con esclusione delle scuole funzionanti nelle province di Milano e di Monza e Brianza, che faranno riferimento direttamente all’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano) apposita comunicazione entro l’avvio del nuovo anno scolastico (31 agosto 2014) utilizzando il modello appositamente predisposto.

Si rammenta che la mancata attivazione della stessa classe del corso base per più di due anni consecutivi è motivo di revoca del riconoscimento della parità. Le classi attivate possono mantenere la parità fino alla conclusione del corso di studi.

In caso di cessazione dell’attività della scuola paritaria il Rappresentante Legale deve darne comunicazione all’Ufficio Scolastico Regionale (con esclusione delle scuole funzionanti nelle province di Milano e di Monza e Brianza, che faranno riferimento direttamente all’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano) entro il 31 marzo, con effetto dal successivo 1°  settembre. Detta comunicazione deve essere inviata al competente Ufficio Scolastico Territoriale e per conoscenza anche a questo Ufficio Scolastico Regionale. Il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale provvederà a prendere atto della chiusura della scuola paritaria con decorrenza dall’anno scolastico 2014/2015, procederà alla cancellazione della scuola dall’Anagrafe delle Scuole Paritarie (portale Sidi del Ministero), disponendo contestualmente il deposito degli atti presso altra istituzione scolastica, possibilmente delle stesso ordine e grado.

Il dirigente
Marco Bussetti

Allegati

  1. Modello di domanda attivazione classi e corsi collaterali (doc, 667 KB)
  2. Modello domanda di attivazione sezioni scuola dell’infanzia (doc, 628 KB)
  3. Modello per comunicazione sospensione sezioni o classi (doc, 649 KB)

MB/mrc

Per informazioni: Maria Rosaria Cappella
tel 02 574 627 303 – e mail mariarosaria.cappella@istruzione.it

  • Condividi questo post su Facebook

Ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

XMilano