Navigazione veloce

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - USR Lombardia - via Pola, 11 - 20124 - Milano - Tel. 02 574 627 1 - Codice Ipa: m_pi - PEC drlo@postacert.istruzione.it - E-mail: direzione-lombardia@istruzione.it - Codice AOO: AOODRLO - Codice per la fatturazione elettronica: HKPE39 per la contabilità generale, S068C6 per quella ordinaria - CF 97254200153

Programma comunitario “Frutta nelle scuole” – Avvio della distribuzione della frutta e delle misure di accompagnamento

Prende avvio il programma “Frutta nelle scuole” che coinvolgerà, per l’anno in corso, circa 135.000 alunni delle scuole primarie della Lombardia.

Direzione Generale
Via Ripamonti, 85 – 20141 Milano – Tel. 02 574 627 1 – Fax 02 568 142 72
E-mail: direzione-lombardia@istruzione.it
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 3454
Milano, 8 marzo 2010

Ai dirigenti scolastici
Istituti scolastici primari statali e paritari
della Lombardia

Oggetto: Programma comunitario “Frutta nelle scuole” – Avvio della distribuzione della frutta e delle misure di accompagnamento

Prende avvio il programma “Frutta nelle scuole” che coinvolgerà, per l’anno in corso, circa 135.000 alunni delle scuole primarie della Lombardia.

Il programma, finanziato a livello europeo e nazionale, e promosso dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF), in collaborazione con il MIUR, il Ministero della Salute e le Regioni, prevede la fornitura di frutta agli alunni delle scuole primarie ed una serie di misure di accompagnamento, rivolte agli stessi alunni, agli insegnanti e alla intera comunità scolastica, con l’obiettivo di promuovere una corretta alimentazione che privilegi il consumo di frutta e verdura, in coerenza con la strategia intersettoriale “Guadagnare salute”.

Come comunicato dal MIPAAF a seguito dell’espletazione della gara su bando di AGEA, la cooperativa di produttori BIOSÜDTIROL si è aggiudicato la distribuzione di frutta nelle scuole del lotto 1 (Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta).

A partire dal 17 marzo (e per le province di Milano e Bergamo il 22 marzo) e fino al 30 maggio 2010 pertanto avverrà la fornitura di frutta (parte di produzione biologica, parte IGP e parte da coltivazione integrata) e contemporaneamente saranno realizzate una serie di azioni rivolte agli alunni e ai docenti con le modalità che nel dettaglio si specificano.

Distribuzione della frutta

La frutta sarà consegnata direttamente alle scuole in monoporzioni chiuse, del peso di 150 g.
Nel corso del periodo ogni alunno riceverà 20 porzioni delle seguenti tipologie di frutta: mele tagliate (8 volte), mele intere (8 volte), fragole (2 volte), arance (1 volta), kiwi (1 volta). L’aggiudicatario garantisce che i prodotti possano esser consumati tal quali (ad eccezione delle arance e dei kiwi, cui andrà rimossa la buccia prima del consumo).

La consegna e la distribuzione avverrà a cura del distributore “Autofrigo Rieti” secondo il calendario allegato; nei prossimi giorni il distributore, a tal fine specificamente autorizzato, avrà cura di contattare per le vie brevi le scuole per definire le modalità organizzative per la consegna. Alle scuole perverrà inoltre una comunicazione obbligatoria a mezzo fax o mail con preavviso di almeno 48 ore.

Non sarà possibile derogare dal calendario pubblicato né scegliere altre forniture di frutta.

La frutta dovrà essere consumata a scuola, nel mattino o nel pomeriggio, ma non in associazione all’erogazione dei pasti, con la supervisione degli insegnanti.

Misure di Accompagnamento e materiale informativo

E’ auspicabile che gli insegnanti utilizzino l’opportunità fornita dal programma per una azione educativa di più ampio respiro, anche sollecitati dal materiale informativo che sarà contemporaneamente distribuito a cura del MIPAAF. Tale materiale (locandine, poster, opuscoli, ecc.) sarà consegnato alle scuole a cura della cooperativa, nelle giornate di consegna della frutta.
Sono inoltre previste altre azioni, che saranno realizzate a cura della cooperativa BIOSÜDTIROL, con il supporto di un comitato tecnico-scientifico, per fornire ulteriori spunti di riflessione ed esperienze formative dirette allo scopo di motivare maggiormente i bambini al consumo della frutta.

Più nel dettaglio:

  1. Sistemi interattivi multilingua: presso ogni scuola e per la durata del programma (a partire dal mese di aprile e fino alla fine del mese di maggio 2010) sarà installato un “totem” interattivo di facile utilizzo per la promozione del territorio e dei suoi prodotti agricoli. Il sistema interattivo potrà essere integrato di materiali multimediali, secondo le modalità che saranno specificate a cura degli installatori;
  2. Visite a Fattorie didattiche: saranno realizzate 40 uscite a Fattorie Didattiche certificate del circuito “Fattorie didattiche della Lombardia” presenti sul territorio regionale. In tali visite sarà possibile avere un contatto diretto con le realtà più significative che operano nel settore agro-alimentare. Per effettuare la visita, a titolo gratuito, sarà inoltre messo a disposizione della scuola il pullman per l’accompagnamento dei bambini fino ad un numero massimo di 60 partecipanti per visita;
  3. Creazione di orti scolastici: saranno allestiti 60 orti scolastici attrezzati con serra e alberi da frutto. L’allestimento dell’orto richiede che le scuole dispongano di uno spazio all’aperto di almeno 25 metri quadri liberi e la possibilità di garantire innaffiature nei periodi caldi;
  4. Giornate a tema: nell’occasione della realizzazione dell’orto scolastico, presso le scuole prescelte, si svolgeranno esperienze dirette e laboratori sensoriali per i bambini che saranno coinvolti nella semina e nell’allestimento;
  5. Moduli formativi per docenti: saranno realizzati momenti formativi per gli insegnanti coinvolti nel programma, L’approccio proposto è di tipo modulare su piattaforma e-learning tipo FAD (formazione a distanza). Le sessioni di lavoro (formazione) sono implementabili anche su richiesta degli istituti. Ciascuna sessione di lavoro è composta da una video-lezione, da dispense di approfondimento, e da un test di verifica. È previsto un servizio di tutoraggio a distanza (tutor d’aula virtuale) fruibile via e-mail.
    E’ previsto 1 diritto di accesso per istituto comprensivo (o circolo/direzione didattica). Il docente individuato all’interno dell’istituto potrà accedere (previa registrazione e completamento del proprio profilo utente) alle sessioni di lavoro;
  6. Materiale informativo per docenti: a tutti gli insegnanti sarà inoltre distribuita una pubblicazione sull’importanza della frutta e sulla frutticultura.

Le visite alle fattorie didattiche e l’allestimento di orti scolastici, destinate ad numero di scuole inferiore a quelle partecipanti al programma “Frutta nelle scuole”, dovranno essere richieste, a cura del Dirigente scolastico, attraverso la compilazione del modulo allegato, indicando anche (qualora siano richieste entrambe) l’ordine di priorità.

Il modulo, compilato in tutte le sue parti, dovrà essere restituito nel più breve tempo possibile via mail all’indirizzo: fns@biosudtirol.com.

Per consentire una più ampia fruizione di tali opportunità, ogni scuola potrà partecipare ad una sola di tali proposte. Si ricorda tuttavia che per l’allestimento dell’orto sono indispensabili le specifiche sopra ricordate relative alla disponibilità dello spazio esterno.

Qualora le richieste superino le effettive disponibilità, i criteri di scelta delle scuole saranno:

  • L’ordine di arrivo delle richieste;
  • La distribuzione territoriale (per le visite alle fattorie didattiche).

Le scuole selezionate saranno successivamente contattate dai responsabili del consorzio BIOSUDTIROL per definire gli aspetti organizzativi.

Anche per i moduli formativi sarà necessaria una richiesta, da effettuare a cura del Dirigente scolastico, via mail all’indirizzo fns@biosudtirol.com.

Valutazione del programma Frutta nelle scuole

Il programma sarà attentamente monitorato dagli organi di sorveglianza dell’Unione Europea , del MIPAAF e di AGEA. A tal fine potranno esser predisposte visite di audit presso gli istituti scolastici e controlli della fornitura e/o della somministrazione della frutta nelle scuole.
Si richiede pertanto ai Dirigenti Scolastici degli istituiti che potranno essere a ciò chiamati, di voler assicurare la più ampia collaborazione alle diverse azioni di verifica.

Saranno infine predisposti questionari ed altri strumenti per una valutazione dell’efficacia del programma. Tali questionari, distribuiti agli insegnanti coinvolti, dovranno esser restituiti, a cura dei Dirigenti scolastici, nei tempi previsti e successivamente comunicati.

Nel ricordare che a breve sarà emanata una nota relativa alle modalità di partecipazione alla seconda annualità del programma “Frutta nelle scuole”, che sarà specificamente rivolta solo agli istituti scolastici che non sono coinvolti per quest’anno scolastico, si ringrazia per la preziosa collaborazione

Il Direttore Generale
Giuseppe Colosio

Allegati

Calendario della distribuzione
Titolo: Calendario della distribuzione (0 click)
Etichetta:
Filename: protlo3454_10cal.zip
Dimensione: 3 MB
Modulo di richiesta per le misure di accompagnamento
Titolo: Modulo di richiesta per le misure di accompagnamento (0 click)
Etichetta:
Filename: protlo3454_10mod.doc
Dimensione: 35 KB

Riferimenti
Prof.ssa Bruna Baggio
USR Lombardia
Mail: bruna.baggio@istruzione.it

  • Condividi questo post su Facebook

Ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

XMilano