Navigazione veloce

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - USR Lombardia - via Pola, 11 - 20124 - Milano - Tel. 02 574 627 1 - Codice Ipa: m_pi - PEC drlo@postacert.istruzione.it - E-mail: direzione-lombardia@istruzione.it - Codice AOO: AOODRLO - Codice per la fatturazione elettronica: HKPE39 per la contabilità generale, S068C6 per quella ordinaria - CF 97254200153

Incontri rivolti a docenti su un tema di grande fascino e interesse: Letteratura e Giustizia

Il Centro Studi “Federico Stella” sulla Giustizia penale e la Politica criminale, Università cattolica del Sacro Cuore, organizza due incontri che si terranno allo Spazio Oberdan il 17 e 18 aprile 2012 dalle 10,00 alle 13,00.

Direzione Generale
Ufficio IV – Rete scolastica e politiche per gli studenti
Via Ripamonti, 85 – 20141 –  Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 3414
Milano, 2 aprile 2012

Ai dirigenti scolastici degli istituti di ogni ordine e grado
statali e paritari della Lombardia

Oggetto: Terza Settimana della lettura e incontri su Letteratura e Giustizia, a cura del Centro Studi “Federico Stella” sulla Giustizia penale e Politica criminale,  Università Cattolica del Sacro Cuore – Spazio Oberdan – viale Vittorio Veneto 2, Milano – 17 e 18 aprile 2012 – ore 10.00-13.00

Il Centro Studi “Federico Stella” sulla Giustizia penale e la Politica criminale – Università cattolica del Sacro Cuore, organizza due incontri rivolti a docenti su un tema di grande fascino e interesse: Letteratura e Giustizia.

Gli incontri, già inseriti anche nel Piano di lavoro Scuole, spazi di democrazia per promuovere la legalità, si svolgeranno presso lo Spazio Oberdan, viale Vittorio Veneto 2, Milano, dalle ore 10.00 alle ore 13.00, nei giorni 17 e 18 aprile 2012.

Il primo, che si terrà il giorno 17 , La via stretta: vendetta,  giustizia, perdono nei Promessi sposi, affronta un tema centrale nella riflessione manzoniana, appunto quello della giustiza. Esso compare  nei Promessi sposi, dove percorre l’intero libro: dall’Introduzione, in cui l’anonimo si domanda come sia possibile che in un mondo retto dal “Re Cattolico nostro Signore” siano possibili tanti “atti tenebrosi, malvagità e sevitie”, alla conclusione, che sembra sanare tutte le ingiustizie patite da Renzo e Lucia, ma apre in realtà alla consapevolezza che le vicende si ripeteranno, sotto altra veste e con altri personaggi. Non sorprende, quindi, che il personaggio principale, Renzo, sia guidato da un’ansia di giustizia che si manifesta fin da subito e che trova sfogo in una famosa battuta: “A questo mondo c’è giustizia, finalmente!”. Ma questo desiderio di giustizia è ancora troppo simile alla vendetta, quella che Renzo desidera prendersi contro don Rodrigo, quando sogna di ammazzarlo a tradimento. Molta dovrà fare Renzo per restituire alla parola ‘giustizia’ il suo significato più vero e a trasformare la volontà di vendetta in offerta di perdono.

Il secondo, che avrà luogo il giorno 18, Shakespeare alla sbarra.  Legge giudizi e pregiudizi nel Mercante di Venezia e nell’Otello, pone l centro dell’analisi sono i due processi messi in scena da Shakespeare, rispettivamente, nel Mercante di Venezia e nell’Otello. I due processi, per i problemi legali e morali che sollevano, hanno il loro comune denominatore nel pregiudizio razziale – pregiudizio in senso etimologico: il giudizio finale è fortemente, quasi obbligatoriamente, influenzato da idee preconcette su un gruppo di individui. Più in generale, entrambe le storie veneziane di Shakespeare hanno al centro un problema di giustizia. In entrambe le opere, l’amministrazione della giustizia è sbagliata, e addirittura contraffatta. Visto da vicino, il processo in cui Shylock viene condannato è una farsa, con un giudice che è una donna travestita da giudice (e si ricordi che all’epoca, e per secoli ancora, le donne non potevano studiare all’università ed esercitare le professioni forensi), e la sentenza di condanna è smaccatamente ingiusta. Otello, per parte sua, si proclama e si sente un ministro della giustizia, ma per quanto crudelmente ingannato alla fine uccide un’innocente.

Per iscriversi occorre collegarsi al sito www.requs.it e, sulla home page, cliccare su iscrizione eventi

In considerazione della valenza formativa e culturale dell’evento si invitano le SS.LL a dare ampia diffusione alla presente comunicazione per favorire la partecipazione degli studenti e dei docenti. Si ringrazia per la consueta collaborazione.

 

Il dirigente
Morena Modenini

Allegati

Incontro del 17 aprile (Manzoni)
Titolo: Incontro del 17 aprile (Manzoni) (0 click)
Etichetta:
Filename: protlo3414_12all1.doc
Dimensione: 24 KB
Incontro del 18 aprile (Shakespeare)
Titolo: Incontro del 18 aprile (Shakespeare) (0 click)
Etichetta:
Filename: protlo3414_12all2.doc
Dimensione: 29 KB

MM/ar

Referente: Annamaria Romagnolo
annamaria.romagnolo@istruzione.it
02 574 627 262

  • Condividi questo post su Facebook

Ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

XMilano