Navigazione veloce

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - USR Lombardia - via Pola, 11 - 20124 - Milano - Tel. 02 574 627 1 - Codice Ipa: m_pi - PEC drlo@postacert.istruzione.it - E-mail: direzione-lombardia@istruzione.it - Codice AOO: AOODRLO - Codice per la fatturazione elettronica: HKPE39 per la contabilità generale, S068C6 per quella ordinaria - CF 97254200153

Confluenze degli istituti secondari paritari di secondo grado nel nuovo ordinamento

Prospetto complessivo delle istituzioni scolastiche paritarie le cui classi prime sono confluite nel nuovo ordinamento.

Direzione Generale
Ufficio V – Scuole non statali
Via Ripamonti, 85 – 20141 –  Milano – – Tel. 02 574 627 325 – Fax 02 574 627 301
E-mail: uff5-lombardia@istruzione.it
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 18958
Milano, 29 novembre 2010

Ai dirigenti degli Ambiti Territoriali
provinciali della Lombardia

Ai gestori delle scuole paritarie
di ogni ordine e grado della Lombardia

Ai coordinatori didattici delle scuole
paritarie di ogni ordine e grado della Lombardia

Ai dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado
della Lombardia

Ai rappresentanti dei gestori delle scuole paritarie
di ogni ordine e grado della Lombardia

Oggetto: Confluenze degli istituti secondari di secondo grado nel nuovo ordinamento

Si invia in allegato il prospetto complessivo delle istituzioni scolastiche paritarie le cui classi prime sono confluite nel nuovo ordinamento secondo le tabelle di confluenza diretta allegate al D.P.R. 15 marzo 2010, n. 87 (Regolamento recante norme per il riordino degli istituti professionali), al D.P.R. 15 marzo 2010, n. 88 (Regolamento recante norme per il riordino degli istituti tecnici), e al D.P.R. 15 marzo 2010, n. 89 (Regolamento recante revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei).

Conformemente a quanto previsto dalla nota 16 marzo 2010, prot. MIURAOODGOS 2025, nel prospetto sono contenute le scuole secondarie di secondo grado che, a seguito della riforma degli ordinamenti, hanno assunto una denominazione diversa dall’attuale e che, di conseguenza, hanno visto modificato il decreto di riconoscimento della parità; pertanto non sono riportate quelle Istituzioni scolastiche che, nell’applicazione delle tabelle di confluenza, mantengono la stessa denominazione (ad es. il liceo classico del previgente ordinamento che confluisce nel liceo classico del nuovo ordinamento). Parimenti non sono presenti i nuovi riconoscimenti di parità e le estensioni di parità decretate dal Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale  per la Lombardia in merito ad attivazioni di percorsi di nuovo ordinamento non congruenti con quanto previsto dalle sopracitate tabelle di confluenza.

Si segnala che, a norma dell’art. 3, c. 2, D.P.R. 15 marzo 2010, n. 89, il liceo linguistico europeo e il liceo a indirizzo sportivo non confluiscono nel nuovo ordinamento, in attesa di un apposito regolamento di riordino; conseguentemente rimangono funzionanti le sezioni attualmente esistenti.

In merito ai percorsi di nuovo ordinamento, si segnala che, per quanto riguarda gli istituti tecnici e professionali, generalmente vengono indicati il settore e l’indirizzo di confluenza, ma non l’articolazione, conformemente alle indicazioni date dallo scrivente USR di concerto con la Regione Lombardia all’atto delle iscrizioni (cfr. nota 25 febbraio 2010, prot. MIURAOODRLO 2982) e in analogia a quanto la Direzione Generale per il personale scolastico del MIUR ha posto in essere in sede di determinazione dell’organico per le classi prime del corrente anno scolastico; l’articolazione invece viene esplicitata nel caso degli istituti professionali del settore servizi – indirizzo socio-sanitario, in quanto le articolazioni “Arti ausiliarie delle professioni sanitarie – odontotecnico” e “Arti ausiliarie delle professioni sanitarie – ottico” configurano percorsi diversi rispetto al curricolo standard dell’indirizzo. Analogamente, per il liceo artistico non si è indicata la divisione in indirizzi, stante la differenziazione degli stessi a partire dal terzo anno; si sono invece esplicitate le eventuali opzioni riferite al liceo scientifico e al liceo delle scienze umane. Stanti i criteri sopra esposti, le istituzioni scolastiche paritarie richiederanno entro il 31 marzo 2012 l’articolazione dei percorsi che si differenziano a partire dal terzo anno di corso, in quanto quest’ultimo si attiverà a partire dall’anno scolastico 2012/2013.

Con successiva comunicazione l’ufficio scrivente renderà noto il quadro completo dell’offerta formativa paritaria di nuovo ordinamento attiva sul territorio regionale, anche al fine di facilitare le operazioni di iscrizione alle classi prime per l’anno scolastico 2011/2012 che, come già avvenuto per l’anno scolastico in corso, verranno gestite esclusivamente con modalità telematica.

Il dirigente
Luca Volontè

Allegato

Tabella di confluenza degli istituti paritari nel nuovo ordinamento
Titolo: Tabella di confluenza degli istituti paritari nel nuovo ordinamento (0 click)
Etichetta:
Filename: protlo18958_10all1.xls
Dimensione: 49 KB

LV/

  • Condividi questo post su Facebook

Ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

XMilano