Navigazione veloce

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - USR Lombardia - via Pola, 11 - 20124 - Milano - Tel. 02 574 627 1 - Codice Ipa: m_pi - PEC drlo@postacert.istruzione.it - E-mail: direzione-lombardia@istruzione.it - Codice AOO: AOODRLO - Codice per la fatturazione elettronica: HKPE39 per la contabilità generale, S068C6 per quella ordinaria - CF 97254200153

Certificazione delle competenze della lingua latina

Il comitato per la classicità, costitutito per la promozione e valorizzazione delle discipline classiche, predisone un modello di certificazione delle competenze della lingua latina.

 

Direzione Generale
Ufficio VI – Personale della scuola
Via Pola 11, 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 15404
Milano, 23 ottobre 2013

Ai dirigenti scolastici dei licei classici,
scientifici, linguistici e delle scienze umane
delle province di Bergamo, Brescia, Lodi,
Mantova, Milano e Pavia

Oggetto: Certificazione delle competenze della lingua latina

Il comitato per la classicità, costituito presso l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia con compiti di promozione e valorizzazione delle discipline classiche, è stato incaricato di predisporre – sul modello di analoghe esperienze in altre regioni e paesi stranieri – un modello di certificazione delle competenze della lingua latina, che utilizzi scale di livello con la stessa denominazione utilizzata in ambito europeo per la certificazione della conoscenza delle lingue straniere.

La certificazione risponde a una serie di finalità: da un lato, come per le lingue straniere moderne, la certificazione, nei livelli più alti, potrà tradursi in crediti in accordo con le università ed esonerare gli studenti delle facoltà letterarie dal dimostrare una conoscenza linguistica già acquisita nella scuola secondaria superiore. Inoltre potrà rimettere al centro dell’attenzione lo studio, lo sviluppo e la promozione delle lingue classiche e tra esse del latino; infine, affiancandosi all’attività didattica “tradizionale”, la certificazione ne costituirà momento di confronto, supporto, e verifica.

Proprio perché la certificazione è esterna all’attività didattica e a regime sarà gestita da un ente esterno alla scuola, si propone una tipologia di prova simile a quella utilizzata per le lingue straniere moderne, che per ogni livello da raggiungere definisca il syllabus di conoscenze e competenze. In particolare, i livelli di conoscenza del latino sono così proposti:

  • livello A2/VESTIBULUM: si raggiunge alla fine del primo biennio del liceo classico e del triennio del liceo scientifico o delle scienze umane
  • livello B1/JANUA: si raggiunge alla fine del secondo biennio del liceo classico e del quinto anno di liceo scientifico e scienze umane
  • livello B2/PALATIUM: si raggiunge alla fine del quinto anno del Liceo Classico
  • livello C1/THESAURUS: livello previsto per le eccellenze.

A oggi si è scelto di sperimentare una prova di certificazione per il livello denominato A2/ Vestibulum, per chi abbia almeno 250 ore di studio del latino ed una conoscenza di tutta la morfologia nominale e verbale e delle seguenti strutture sintattiche: completive con ut/quod, infinitive, interrogative indirette, finali, consecutive, causali con quod, quia, quominus, concessive con quamquam, cum narrativo, ablativo assoluto, gerundio e gerundivo, subordinate temporali, periodo ipotetico indipendente. Resterebbero esclusi per questa fascia i seguenti argomenti: periodo ipotetico dipendente, congiuntivo indipendente, restanti completive, lo stile epistolare, discorso indiretto.

Per quanto riguarda il lessico si richiede la conoscenza della composizione nominale e di repertori lessicali che saranno forniti dalla commissione alle scuole a seguito delle iscrizioni.

La prova si svolgerà in due parti: la prima, della durata di un’ora e mezza, prevede a partire da un testo dato – in un corpus che comprende Cornelio Nepote, Historia Regum Britanniae, Curzio Rufo, Valerio Massimo – domande di comprensione e di analisi grammaticale (riconoscimento di forme, completamento) con chiave di correzione predeterminata; la seconda, anch’essa di un’ora e mezza, una traduzione con l’ausilio del dizionario di un testo diverso da quello della prima prova tratto dal medesimo corpus. L’ordine di successione delle prove non è predeterminato. Il comitato per la classicità predisporrà la prova, ne curerà lo svolgimento e la correzione secondo quanto indicato.

Questo Ufficio intende sperimentare la certificazione su un gruppo di circa cinquanta studenti che frequentino il terzo anno del liceo classico o il quarto del liceo scientifico, linguistico o delle scienze umane; al fine di ridurre l’ampiezza del campione da sperimentare, sono ammesse alla sperimentazione le scuole delle sole province di Bergamo, Brescia, Lodi, Mantova, Milano e Pavia, che sono invitate a dare il massimo risalto all’iniziativa. La candidatura andrà presentata dal dirigente scolastico su segnalazione dei docenti di disciplina o degli studenti stessi; sono ammessi alla prova studenti che nel precedente anno scolastico abbiano ottenuto il voto in latino almeno pari a 7/10. Gli studenti che supereranno la prova e raggiungeranno il livello di certificazione richiesto otterranno un attestato di certificazione che potrà essere utilizzato dalle scuole per attribuire un credito formativo. Per candidarsi sarà necessario compilare la scheda allegata ed inviarla via mail all’indirizzo massimo.pantiglioni@alice.it entro il giorno 9 novembre 2013.

Se le candidature supereranno il numero di posti previsto per la sperimentazione, il comitato opererà una selezione cercando di garantire l’accesso a un numero quanto più ampio di scuole; in ogni caso, la prova verrà trasmessa agli eventuali esclusi in modo che possa essere sperimentata autonomamente.

La sperimentazione si terrà il giorno 16 novembre dalle ore 10.00 alle ore 13.00 presso il collegio Ghislieri di Pavia (piazza Ghislieri, 5). I risultati verranno discussi in un incontro aperto ai docenti di latino delle scuole lombarde che si terrà successivamente.

Confidando in una fattiva collaborazione, si porgono distinti saluti.

Il dirigente
Luca Volonté

Allegato

Scheda di iscrizione
Titolo: Scheda di iscrizione (0 click)
Etichetta:
Filename: protlo15404_13all1.xls
Dimensione: 22 KB

LV/rz

Referente: Roberta Zaccuri
roberta.zaccuri1@istruzione.it

  • Condividi questo post su Facebook

Ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

XMilano