Navigazione veloce

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - USR Lombardia - via Pola, 11 - 20124 - Milano - Tel. 02 574 627 1 - Codice Ipa: m_pi - PEC drlo@postacert.istruzione.it - E-mail: direzione-lombardia@istruzione.it - Codice AOO: AOODRLO - Codice per la fatturazione elettronica: HKPE39 per la contabilità generale, S068C6 per quella ordinaria - CF 97254200153

Progetto Problem Posing & Solving

Attuazione delle Indicazioni Nazionali e Linee Guida relative agli insegnamenti della matematica e dell’informatica dei Nuovi Licei, Istituti Tecnici e Professionali.

Direzione Generale
Ufficio III – Ordinamenti scolastici
Via Ripamonti, 85 – 20141 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 14249
Milano, 16 novembre 2012

Ai dirigenti scolastici delle scuole statali di secondo grado

Ai docenti di area scientifica

Oggetto: Progetto PROBLEM POSING & SOLVING per l’attuazione delle Indicazioni Nazionali e le Linee Guida relative agli insegnamenti della matematica e dell’Informatica dei Nuovi Licei, Istituti Tecnici e Professionali

Il progetto in oggetto, promosso dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti del MIUR con nota prot. MIURAOODGOS  n. 3420 del 1 giugno 2012, si inserisce in una serie di iniziative dirette a sostenere le molteplici innovazioni che hanno interessato in particolare gli ordinamenti dell’istruzione secondaria di secondo grado.

Lo scopo del progetto, che ha tra i principali soggetti proponenti l’AICA, il CNR, l’Università e il Politecnico di Torino, è quello di concorrere a concretizzare il cambiamento prospettato a livello normativo con il passaggio dai “programmi ministeriali d’insegnamento” alle Indicazioni Nazionali per i Licei e alle Linee Guida per gli Istituti Tecnici e Professionali. Un cambiamento che affida al docente una più libera gestione dei saperi e l’autonoma progettazione degli itinerari didattici più idonei al conseguimento dei risultati di apprendimento che Indicazioni e Linee Guida declinano e fissano per l’intero territorio nazionale.

Il progetto mira ad attivare, nell’ottica interdisciplinare della cultura del problem posing&solving, un confronto collettivo su percorsi innovativi per l’acquisizione di precise conoscenze, abilità e competenze riconducibili all’ambito degli insegnamenti della matematica e dell’informatica, proponendosi, altresì, di elaborare e utilizzare su ampia scala specifiche prove di verifica che rendano comparabili gli esiti dell’apprendimento realizzato.

Gli obiettivi sostanziali del progetto possono essere così sintetizzati:

▶         Sviluppare uno spazio di formazione integrata che interconnetta logica, matematica e informatica;

▶         Costruire una cultura Problem posing&solving investendo, nell’ampio dominio applicativo degli insegnamenti disciplinari, anche d’indirizzo, una attività sistematica fondata sull’utilizzo degli strumenti logico-matematico-informatici nella formalizzazione, quantificazione, simulazione ed analisi di problemi di adeguata complessità.

▶         Assicurare una crescita della cultura informatica della docenza chiamata ad accompagnare la trasformazione promossa.

▶         Adottare una quota significativa di attività in rete con azioni di erogazione didattica, tutoraggio, autovalutazione.

Il progetto, è focalizzato sul secondo biennio degli istituti di istruzione superiori (di cui il 2012/13 è l’anno d’avvio di attuazione della riforma) e prevede il coinvolgimento graduale di tutte le istituzioni scolastiche nell’arco dei prossimo triennio. Nella fase iniziale sono state individuati a livello nazionale 110 istituti d’istruzione secondaria di secondo grado con funzioni di “poli” di reti territoriali per la diffusione della cultura del problem posing&solving  e degli strumenti didattici messi a disposizione dai partner del progetto. Per la regione Lombardia sono stati individuati 13 istituti di istruzione superiore distribuiti su tutto il territorio regionale (vedi elenco allegato).

Dopo un primo momento di formazione a livello nazionale svoltosi all’inizio di settembre, che ha impegnato circa 130 docenti referenti delle scuole polo, è previsto per Dirigenti e docenti dei poli territoriali un secondo momento di formazione, che si terrà a Verona, in concomitanza con il Job Orienta. In quella sede si alterneranno momenti seminariali presso la Fiera di Verona e incontri laboratoriali presso la scuola capofila del progetto – IIS Anti di Villafranca – per approfondire in particolare il tema della valutazione degli apprendimenti degli studenti in ambiente Moodle/Maple. Ila DG Ordinamenti del MIUR invierà agli interessati il programma e i riferimenti necessari relativi alla partecipazione al momento di formazione, mentre per quanto riguarda la manifestazione del Job Orienta si rimanda alla comunicazione Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 14117 del 13 novembre 2012.

Successivamente, nel corso dell’anno scolastico in corso, si passerà alla sperimentazione nelle classi campione dei percorsi didattici progettati per poi passare ad allargare il numero delle scuole coinvolte con l’inizio del prossimo anno scolastico sulla base delle disponibilità raccolte.

Il dirigente
Giuseppe Bonelli

Allegato

Elenco scuole polo territoriali
Titolo: Elenco scuole polo territoriali (0 click)
Etichetta:
Filename: protlo14249_12all1.doc
Dimensione: 21 KB

GB/ep

Per informazioni: Anna Negri
tel. 02 574 627 319 – e mail: uff3-lombardia@istruzione.it

  • Condividi questo post su Facebook

Ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

XMilano