Navigazione veloce

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - USR Lombardia - via Pola, 11 - 20124 - Milano - Tel. 02 574 627 1 - Codice Ipa: m_pi - PEC drlo@postacert.istruzione.it - E-mail: direzione-lombardia@istruzione.it - Codice AOO: AOODRLO - Codice per la fatturazione elettronica: HKPE39 per la contabilità generale, S068C6 per quella ordinaria - CF 97254200153

Avvio anno scolastico 2011/12 – Indicazioni operative per le scuole paritarie di ogni ordine e grado

Indicazioni operative per trasmissione dati in via telematica da parte dei gestori delle scuole paritarie.

Direzione Generale
Ufficio V – Scuole non statali
Via Ripamonti, 85 – 20141 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 10518
Milano, 30 settembre 2011

Ai rappresentanti legali delle scuole paritarie
di ogni ordine e grado della Lombardia

Oggetto: Avvio anno scolastico 2011/12 – Indicazioni operative per le  scuole paritarie di ogni ordine e grado

In occasione dell’avvio dell’anno scolastico 2011/12 si comunica che con nota prot. 10024 del 19 settembre 2011 l’Ufficio Scolastico per la Lombardia ha fornito le indicazioni operative per l’inserimento dei dati per via telematica.                                                                    

Funzionamento scuole paritarie   a.s. 2011/12

1)         Dichiarazione mantenimento parità scolastica

Si fa riferimento  a quanto previsto dalla nota prot. n. 10024 del 19 settembre 2011.

2)         Inserimento dati in piattaforma

Entro la data del 17 ottobre 2011 dovranno essere inviati, sempre per via telematica, i dati della scuola, del Gestore, del Rappresentante legale, del Coordinatore delle attività educative e didattiche e dei docenti, il numero delle classi, delle sezioni, degli alunni iscritti e frequentanti (art. 5.3 D.M. 83/2008), utilizzando la piattaforma SharePoint: http://www.formistruzionelombardia.it , le funzioni saranno attive dal 5 al 17 ottobre 2011. I Rappresentanti Legali delle scuole dovranno procedere alla compilazione di quattro format che  avranno valore di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi  dell’art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445:

  • Anagrafe scuole paritarie con tutti i dati relativi al funzionamento a.s. 2011/12.
    Come indicato per la dichiarazione sul mantenimento dei requisiti di parità, è necessario che si  provveda alla stampa della copia dell’inserimento effettuato in questo format che dovrà essere firmata dal Rappresentante legale. Tale scheda (firmata in originale) dovrà essere conservata agli atti della scuola.
  • Anagrafe Alunni Disabili  – Scuole Paritarie, in cui inserire le informazioni relative alla documentazione in possesso della scuola e al sostegno attivato.
    a. Se la scuola non ha alunni disabili  NON deve compilare questo format.
    b. Il numero di alunni inseriti in questo format deve corrispondere a quello indicato nell’apposita voce del format “Anagrafe scuole paritarie 2011-12” e nel sotto citato format riguardante le classi.
    c. Devono essere indicati solamente gli alunni in possesso delle apposite certificazioni della ASL (DPCM 23/02/2006, n. 185).
    d. E’ necessario eseguire un inserimento per ogni alunno.
  •   Elenco delle classi autorizzate (paritarie) funzionanti con i relativi numeri degli alunni frequentanti, indicando anche, per ogni classe, gli alunni disabili  e quelli non italiani.
  • Elenco del personale docente: dati anagrafici, titoli, abilitazione, contratto.

Particolare cura e precisione dovranno essere riservate all’ inserimento dei dati in quanto si ricorda che le comunicazioni trasmesse dai rappresentanti legali delle scuole paritarie avranno valore di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi dell’ art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445.

3)      In forma cartacea dovranno essere comunicate le seguenti variazioni (le scuole dipendenti dagli ambiti territoriali di Milano e Monza e Brianza dovranno fare riferimento alla circolare prot. n. 23224 del 22 settembre pubblicata dall’ A.T. di Milano):

a)    Variazione del Rappresentante legale

I mutamenti del Rappresentante legale dovranno essere comunicati tempestivamente agli  Uffici Scolastici Territoriali utilizzando il (modello 1), unitamente a tutta la documentazione prescritta al punto art. 5.12 lett. d) del D.M. 83/2008. Nell’allegato è incluso anche il modello per l’autocertificazione da parte del nuovo R.L. e l’elenco dei documenti da presentare.

b)     Variazione del Coordinatore delle attività educative e didattiche

Come per il punto a), anche i mutamenti del Coordinatore delle attività educative e didattiche dovranno essere comunicati tempestivamente agli Uffici Scolastici Territoriali inviando i dati a partire dal mese di ottobre 2011 utilizzando il (modello 2).

La variazione dovrà anche essere inserita da parte delle scuole sul portale SIDI del Ministero.

Si sottolinea che il Coordinatore didattico dovrà possedere titoli di studio, culturali e professionali  non inferiori a quelli previsti per il personale docente (art. 6.7 D.M. 83/2008).

c)  Cessazione attività scuola paritaria

In caso di cessazione dell’attività della scuola paritaria il Gestore deve tempestivamente darne  comunicazione agli  Ufficio Scolastici Territoriali e che procederanno  alla cancellazione della stessa dall’anagrafe delle scuole paritarie (portale Sidi); gli atti della scuola chiusa verranno depositati presso altra scuola paritaria dipendente dallo stesso gestore. Diversamente, ogni Ufficio Scolastico Territoriale  procederà ad individuare un’istituzione scolastica statale per il deposito degli atti.

4)     Variazioni nel corso dell’anno scolastico (le scuole dipendenti dagli ambiti territoriali di Milano e Monza e Brianza dovranno fare riferimento alla circolare prot. n. 23224 del 22 settembre pubblicata dall’ A.T. di Milano)

Successivamente al 30 settembre 2011, qualunque variazione dei dati forniti in via telematica dovrà essere notificata agli Uffici Scolastici Territoriali con le modalità sotto indicate:

a)            mutamento del Rappresentante Legale: vedere il punto 3 a) della presente circolare;

b)            cambio del coordinatore delle attività educative e didattiche: vedere il punto 3 b) della presente circolare;

c)            modifiche nel corpo docente (ad esclusione delle supplenze brevi): inviare i dati (modello 3);

d)            trasferimento di alunni in ingresso e/o in uscita: seguire la stessa modalità indicata sopra per i docenti (modello 4);

e)            cambio delle coordinate bancarie: con la stessa modalità indicata per i docenti. La modifica deve essere inserita da parte della scuola anche sul portale Sidi del Ministero, nella sezione “Gestione anno scolastico – Anagrafe scuole non statali” (modello 5).                                               

5)  Sdoppiamento classi e classi collaterali

L’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia ha competenza (ad esclusione degli ambiti territoriali di Milano e Monza Brianza a cui è stato dato delega) ad emettere i decreti di autorizzazione allo sdoppiamento di classi dovuto a nuovi iscritti o ripetenti che non possano essere integrati nelle classi esistenti e ad autorizzare, per le classi terminali della scuola secondaria superiore, una sola classe collaterale, qualora ricorrano le medesime condizioni di cui sopra, come indicato ai punti 4.7 e 4.8 del citato DM 83 (nota prot. 4226 del 9 marzo 2011) (modello 6).

Per le scuole che non avessero ancora provveduto in tal senso si comunica che, in via del tutto eccezionale, il termine per la presentazione delle relative istanze è  prorogato al 15 ottobre 2011.

6)    Cambio di gestione

       Ai sensi del paragrafo 5.12 del D.M.. 83 del 10 ottobre 2008, il passaggio della scuola ad altro gestore      deve essere autorizzato da questa Direzione Regionale.

La richiesta va inoltrata a questa Direzione Regionale entro 60 giorni dal perfezionamento dell’atto di passaggio e comunque entro il 31 agosto, utilizzando l’allegato (modello 7). Copia della richiesta (senza allegati) deve essere inoltrata per conoscenza all’U.S.T. competente.

7)    Trasferimento della sede o modifiche della sede

TRASFERIMENTO DI SEDE

Ai sensi del paragrafo 5.6 del D.M.. 83 del 10 ottobre 2008, l’eventuale trasferimento della sede scolastica in altro edificio deve essere autorizzato da questa Direzione Regionale, previo accertamento della rispondenza a tutte le esigenze di sicurezza, igiene e didattiche nonché della disponibilità di spazi adeguati rispetto alla tipologia e dimensioni della scuola oggetto del trasferimento.

La richiesta di autorizzazione al cambio di sede deve essere inoltrata preventivamente a questa Direzione Regionale utilizzando l’allegato modello  (modello 8). Copia della richiesta (senza allegati) deve essere inoltrata per conoscenza all’U.S.T. competente.

MODIFICA DELL’EDIFICIO SCOLASTICO

Anche le modifiche che vengono apportate all’edificio scolastico per ampliamento della sede oppure degli spazi interni sono oggetto di autorizzazione da parte di questa Direzione Regionale, sempre ai sensi del paragrafo 5.6 del D.M.. 83 del 10 ottobre 2008. La richiesta deve essere inoltrata a questa Direzione Regionale, utilizzando l’allegato modello (modello 9), contestualmente all’inizio dei lavori e copia della stessa (senza allegati) deve essere inoltrata per conoscenza all’U.S.T. competente. Al termine dei lavori deve essere data formale comunicazione anche a questo Ufficio, con l’impegno della scuola a produrre, non appena possibile, la documentazione aggiornata relativa all’idoneità dei locali scolastici.

Si precisa che limitate modificazioni interne che non alterano la situazione funzionale, nonché le condizioni statiche ed igienico-sanitarie dell’edificio, così come previsto dal punto 5 del citato paragrafo, non necessitano di autorizzazione.

L’Amministrazione si riserva di effettuare, comunque ed in ogni momento, accertamenti in ordine al possesso dei requisiti ed alla sussistenza delle condizioni dichiarate.          

Nel ringraziare anticipatamente per la preziosa e fattiva collaborazione delle SS.LL., si comunica che qualsiasi ulteriore informazione e/o chiarimento potrà essere richiesto ai seguenti recapiti:

  • MIUR – USR Lombardia Ufficio V – Scuole non statali
    Bozzi Rosa       tel. 02/574627227
    rosa.bozzi1@istruzione.it
  • MIUR – USR Lombardia Ufficio V – Scuole non statali
    Fazio Michele    tel. 02/574627304
    michele.fazio@istruzione.it
  • MIUR – USR Lombardia Ufficio V – Scuole non statali
    Pozzi Marisa     tel. 02/574627325
    marisa.pozzi@istruzione.it
  • MIUR – USR Lombardia Ufficio V – Scuole non statali
    Squeglia Stella tel. 02/574627305
    stella.squeglia@istruzione.it

 

Per problemi di natura tecnico/informatica legati solo all’uso della piattaforma (come già indicato nella guida operativa allegata alla circolare 10024 del 19 settembre 2011) rivolgersi ai seguenti indirizzi:

Per l’Ambito Territoriale di Milano inviare una mail al seguente indirizzo:

Il dirigente
Luca Volonté

Allegati:

Modello 1
Modello 2
Modello 3
Modello 4
Modello 5
Modello 6
Modello 7
Modello 8
Modello 9

 

LV/mrc

Ufficio di riferimanto: Ufficio V – Scuole non statali
Maria Rosaria Cappella  (direttore coordinatore)
tel.02 574 627 303 – mariarosaria.cappella@istruzione.it 

 

  • Condividi questo post su Facebook

Ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

XMilano