Navigazione veloce

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca - USR Lombardia - Ufficio XII - Ambito Territoriale di Pavia e attività esercitate a livello regionale in merito a scuole non statali paritarie e non paritarie, nonché scuole straniere in Italia - Via Taramelli, 2 - 27100 Pavia - Tel. 0382 513411 - Codice Ipa: uluxa_ud - PEC usppv@postacert.istruzione.it - E-mail: usp.pv@istruzione.it - Codice AOO: AOOUSPPV - Codice Univoco per la fatturazione elettronica: HKPE39 - CF 80003800184

AT - Pavia > Docenti > Formazione docenti > Anno di formazione a.s. 2012/13

Anno di formazione a.s. 2012/13

Adempimenti finali dell’anno di formazione.

Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Ufficio XIX  Pavia
Via Taramelli, 2 – 27100 – Pavia
Posta Elettronica Certificata: usppv@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOO  USPPV R.U. 1213
Pavia, 4 giugno 2013

 

Ai dirigenti scolastici

ai tutor

ai docenti tenuti all’anno di formazione

 

Oggetto: Anno di formazione – adempimenti finali

La nota Prot. N. MIUR AOODRLO R.U. 1790 del 25 febbraio 2013 dava indicazioni sull’anno di formazione, nel riprendere la funzione della formazione in ingresso richiamava  i ruoli e le competenze del dirigente scolastico e del tutor.

Nell’Istituzione scolastica il Dirigente è colui che, di fatto, ha maggiori compiti e responsabilità.

Egli deve fornire ai neoassunti la documentazione necessaria, offrire consulenza sugli adempimenti necessari al superamento dell’anno di prova, orientarli, coordinare le attività dei tutor di scuola e del comitato di valutazione, aiutare il neoassunto a costruire il  proprio percorso formativo in ingresso con le iniziative necessarie alla realizzazione del piano dell’offerta formativa dell’Istituzione scolastica. Al termine dell’anno scolastico il Dirigente redige la relazione sul periodo di prova del docente, sentito il parere del Comitato per la valutazione del  servizio (artt. 438 e 440 del D.Lvo 297/94). Ai sensi dell’art. 14 del DPR n. 275 del 8/3/99 la conferma del personale di ogni ordine e grado è di competenza esclusiva del Dirigente scolastico a cui compete, di conseguenza, anche il controllo e la validazione, secondo normativa vigente, del percorso di formazione.

Il tutor di scuola ha il compito di aiutare il personale docente ed educativo in periodo di prova nelle questioni metodologiche e didattiche (programmazione didattica ed educativa, progettazione di itinerari didattici, predisposizione di strumenti di verifica e di valutazione) e facilitarlo nel reperimento della documentazione e nei rapporti interni ed esterni all’istituzione interpretando le scelte collegiali e le proposte formative dell’istituto alla luce delle esigenze professionali.

 

Si invitano i tutor a supportare i docenti anche nell’ultima fase dell’anno nella stesura di un elaborato che riguardi il percorso che tenga conto sia dell’attività didattica sia di elementi raccolti durante gli incontri frontali e il materiale della piattaforma.

 

Sempre nella comunicazione citata si dice che Il Dirigente scolastico dell’Istituto sede di servizio dei singoli docenti, o educatore, avrà cura di validare i percorsi degli stessi e cercherà di facilitare lo scambio esperienziale e la riflessione sul lavoro didattico quotidiano tra il tutor di scuola e il neoassunto, anche facilitando la partecipazione del tutor alle iniziative di formazione.

A tal fine il dirigente avrà cura di verificare che ciascun corsista abbia svolto le ore necessarie del piano di formazione: 25 ore in presenza (di cui 9 svolte con l’ e tutor) e 25 ore online.

Sarà cura dei direttori di corso trasmettere ai dirigenti interessati i dati relativi alle 9 ore in presenza e alle 25 ore online.

 

Si ringrazia e si resta in attesa di un riscontro positivo.

Il dirigente
Giuseppe Bonelli

 

 

 

Referente  formazione

Giuliana Domenica Talarico
tel 0382 513 402
mail giulital@gmail.com 

AT di Pavia - Incarichi

Direzione Regionale e altri Ambiti territoriali (link esterni)