Navigazione veloce

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - USR Lombardia - Ufficio XI - AT di Monza e Brianza - Via Grigna,13 - 20900 Monza - tel. 039 97 18 201

Codice Ipa: m_pi PEC uspmb@postacert.istruzione.it - E-mail: usp.mb@istruzione.it - Codice AOO: AOOUSPMB - Codice univoco per la fatturazione elettronica: HKPE39 - CF 94619530150

Cessazioni dal servizio con decorrenza 01/09/2015.- Indicazioni operative

Modalità e indicazioni operative – In allegato i modelli da trasmettere.

Direzione Generale
Ufficio XVIII – Monza e Brianza
Via XX Settembre, 5 – 20052 Monza
Posta Elettronica Certificata: uspmb@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOOUSPMB R.U. 1756
Monza, 17 dicembre 2014

Ai dirigenti scolastici delle scuole
ed istituti statali di ogni ordine e grado
Monza e Brianza

Oggetto:  C.M. prot. n. 18851 del 11.12.2014 e D.M. n. 886 del 1.12.2014. Cessazioni dal servizio con decorrenza 01/09/2015. Indicazioni operative.

Si fa seguito alla circolare di questo Ufficio prot. n. 1729 del 4.12.2014 , per informare le SS.LL. che sulla rete Intranet e sul sito web del M.I.U.R. sono state pubblicate le note ministeriali di cui all’oggetto, si ritiene opportuno richiamare l’attenzione su alcuni punti contenuti nelle citate note:

VI PROCEDURA DI SALVAGUARDIA – Legge 147 del 10/10/2014

L’stanza di accesso al beneficio riservato a coloro che risultano essere in congedo ai sensi dell’art.42 co.5 del T.U. del D. L.vo n.151/2001, e successive modificazioni, o aver fruito di permessi ai sensi dell’art.33 co.3 della L.104/1992 deve presentare istanza entro il 05/01/2015 alla DIREZIONE TERRITORIALE DEL LAVORO competente per territorio. Al riguardo si rinvia alla circ. n.27 del 07/11/2014 emanata dal Ministero del Lavoro e Politiche Sociali ed al Messaggio INPS n.8881 del 19/11/2014, in particolare si evidenzia che coloro che hanno già presentato istanza di accesso ai benefici con la c.d. quarta salvaguardia, di cui all’art.11 bis della L.124 del 2013, in possesso di un provvedimento di accoglimento dalla competente Direzione Territoriale del Lavoro, e rimasti esclusi da precedente contingente numerico.
NON devono presentare una nuova istanza per accedere ai benefici della salvaguardia in parola.
Saranno fornite indicazioni successive per la domanda di cessazione per coloro che rientreranno nel contingente numerico previsto.

CESSAZIONI DAL SERVIZIO DAL 1/9/2015 PERSONALE SCUOLA

Per il personale di ruolo DOCENTE, compreso gli insegnanti di religione, ed ATA le domande di cessazione dal servizio, nonché le istanze di trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale con contestuale attribuzione del trattamento pensionistico, con decorrenza 1/9/2015, devono essere presentate improrogabilmente entro il 15/01/2015, utilizzando esclusivamente la procedura web POLIS “istanze on line” disponibile nel sito Internet del Ministero (www.istruzione.it).
Prima di accedere alle istanze-on-line, il personale interessato deve aver effettuato la procedura di registrazione, così come indicato con nota MIUR nr. 8 del 07/01/2014.
Nella domanda gli interessati devono dichiarare la volontà di cessare comunque, o di restare in servizio, qualora venga accertata la mancanza dei requisiti.
La procedura on line è l’unica ammessa dalla normativa.
Non verranno accolte domande di cessazione presentate in forma cartacea; unica eccezione è prevista per il personale in servizio all’estero.
Sempre entro il 15/01/2015 le domande possono essere revocate effettuando tramite POLIS la cancellazione.
Si ricorda che la revoca dopo IL 15/01/2015 è ammessa solo ove non ricorra il diritto a pensione.
Per i DIRIGENTI SCOLASTICI il termine della presentazione dell’istanza di cessazione è fissato al 28/02/2015, stabilito dall’art.12 del CCNL 15/7/2010 area V della Dirigenza, utilizzando esclusivamente la procedura web POLIS. Sempre entro la medesima data l’istanza può essere revocata.

 

ISTANZE DI TRASFORMAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO DA TEMPO PIENO A TEMPO PARZIALE CON CONTESTUALE ATTRIBUZIONE DEL TRATTAMENTO PENSIONISTICO

La richiesta va formulata con unica istanza on-line e gli interessati devono esprimere l’opzione per la cessazione dal servizio ovvero la permanenza a tempo pieno, qualora fossero accertate circostanze ostative alla concessione del part-time (superamento del limite percentuale stabilito o situazioni di esubero nel profilo o classe di concorso di appartenenza).
Destinatari di tale disposizione sono esclusivamente coloro che hanno raggiunto “quota 96” entro il 31/12/2011 senza aver compiuto 65 anni di età e coloro che hanno i requisiti per la pensione anticipata nel 2014 (41a 6m per le donne – 42a 6m per gli uomini) e non hanno ancora compiuto il 65° anno di età.

 

COLLOCAMENTI A RIPOSO D’UFFICIO PER LIMITI DI ETA’

 Saranno collocati a riposo d’ufficio:

  1. tutti coloro che compiono 65 anni entro il 31/08/2015, nati tra il 01/09/1949 ed IL 31/8/1950, se in possesso dei requisiti maturati entro il 31/12/2011, indicati nell’allegato 1;
  2. dipendenti che compiono 66 anni 3 mesi entro il 31/8/2015 non in possesso dei requisiti di cui al punto 1 ed in possesso del minimo contributivo;

Il personale di cui al punto 1 e 2 dovrà, pertanto, presentare istanza on-line, in caso contrario sarà collocato a riposo d’ufficio.

ISTANZE DI TRATTENIMENTO IN SERVIZIO

La medesima scadenza del 15/01/2015 è prevista per le domande di trattenimento in servizio per il raggiungimento del minimo contributivo, unica possibilità prevista dal Decreto Legge n.90/2014 art.1 che ha abolito l’istituto del trattenimento in servizio.
Le domande di trattenimento in servizio continuano ad essere presentate in forma cartacea.

DOMANDA PER IL PAGAMENTO DELLA PENSIONE DIRETTA ORDINARIA

Oltre alla domanda di cessazione, è OBBLIGATORIA la domanda di pensione che dovrà essere inviata direttamente all’ente previdenziale esclusivamente attraverso la seguente modalità:

  1. Presentazione della domanda on-line accedendo al sito dell’INPS ex gestione INPDAP, previa registrazione.
  2. Presentazione della domanda tramite Contact Center Integrato (tel.n.803164)
  3. Presentazione della domanda attraverso l’assistenza gratuita del Patronato.

Laddove l’stanza di pensione non venisse presentata in una delle modalità sopra indicate , la pensione non potrà essere erogata.
Seguirà una successiva circolare contenente tutte le indicazioni operative in merito alla modulistica da inviare a questo Ufficio per l’istruttoria delle pratiche di pensione e buonuscita.
Per quanto concerne ulteriori chiarimenti sulla normativa si rimanda alla circolare ministeriale di cui all’oggetto.

Si ringrazia per la collaborazione.

Il dirigente delegato
Marco Bussetti

Allegati

Allegato 1
Titolo: Allegato 1 (0 click)
Etichetta:
Filename: allegato-1-2.doc
Dimensione: 774 KB
AVVISOaperturaFunzioniPOLIS2015
Titolo: AVVISOaperturaFunzioniPOLIS2015 (0 click)
Etichetta:
Filename: avviso-polis-2015.pdf
Dimensione: 192 KB
prot18851_11_12_2014
Titolo: prot18851_11_12_2014 (0 click)
Etichetta:
Filename: prot18851_11_12_2014.zip
Dimensione: 522 KB

MB/ci

Il Referente
Clarita Ianne
tel. 039 59 79 423
email:clarita.ianne.mi@struzione.it

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano