Navigazione veloce

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - USR Lombardia - Ufficio X - AT di Milano - Via Soderini 24, 20146 Milano - Tel. 02 92891.1 Centralino
Codice Ipa: m_pi - PEC uspmi@postacert.istruzione.it - E-mail: usp.mi@istruzione.it - Codice AOO: AOOUSPMI - Codice univoco per la fatturazione elettronica: HKPE39 - CF 80099830152

Informativa n. 168 – Comunicazioni per applicazione delle variazioni stipendiali

Progressivo 49

Ministero dell’Economia e delle Finanze
RAGIONERIA TERRITORIALE DELLO STATO
MILANO – MONZA BRIANZA

Milano, 04/04/2017 ore 16:45

A tutti gli Uffici di Servizio della Provincia di
MILANO e MONZA E BRIANZA

Oggetto: Informativa n. 168 – Applicazione delle variazioni stipendiali

Con l’informativa n. 167 del 1 marzo 2017 sono state fornite le prime indicazioni operative conseguenti all’emanazione della circolare n. 8 del 10/02/2017 della Ragioneria Generale dello Stato, relativa alle modifiche al decreto legislativo 30 giugno 2011, n. 123 ed in particolare alla diminuzione delle tipologie di atti per i quali è prevista l’apposizione del visto di regolarità amministrativa e contabile da parte della Ragioneria Territoriale dello Stato.

Con la presente informativa vengono fornite indicazioni in merito alle modalità di trasmissione degli atti, non soggetti a controllo preventivo, che devono essere inviati alla scrivente Ragioneria Territoriale dello Stato per le conseguenti lavorazioni sulle partite stipendiali.

A tale proposito appare quindi opportuno ribadire, in via preliminare, che i provvedimenti per i quali non è previsto il controllo preventivo della Ragioneria Territoriale dello Stato, vengono applicati sulla partita stipendiale sotto la diretta responsabilità amministrativa e contabile del dirigente dell’Amministrazione che ha emanato l’atto.

Da quanto sopra emerge la necessità che codeste Amministrazioni predispongano con la massima tempestività gli atti che comportano modifiche dei trattamenti stipendiali, sia con riferimento a quelle tipologie di provvedimenti che ai sensi dell’informativa n. 167 sono assoggettati al controllo preventivo della Ragioneria Territoriale, che per quanto riguarda quelli che ai sensi della presente informativa devono essere inviati per la diretta applicazione sulla partita stipendiale, nel rispetto di quanto previsto anche dall’art. 31, comma 1, del DPR 8 luglio 1986, n. 429.

Per quanto sopra, al fine di agevolare le modalità operative di codesti Uffici, si trasmette in allegato un prospetto riepilogativo (Allegati 8 per MINVARI e Allegato 9 per MIUR) degli adempimenti che dovranno essere posti in essere per le singole tipologie di atti, a seconda che gli stessi siano o meno soggetti al controllo preventivo della Ragioneria Territoriale dello Stato, anche in raccordo con le indicazioni fornite con l’informativa n. 167.

Per la trasmissione delle comunicazioni, si allegano i seguenti moduli web che annullano tutti quelli precedenti diramati con le Informative 111/2011-151/2014 e contengono il dettaglio operativo degli adempimenti:

  1. MINVARI – xxxx – yyyyyyyy – kkkkkkkk – COMUNICAZIONE aaaaaaaa_ver_168.doc
  2. MINVARI – xxx – yyyyyyyy – kkkkkkkk – RIDUZIONE ASSEGNI rrrrrr – PROVVEDIMENTO N. nnnn DEL dddd_ver_168.doc
  3. MIUR – xxxx – yyyyyyyy – kkkkkkkk – COMUNICAZIONE aaaaaaaa_ver_168.doc
  4. MIUR – xxxx – yyyyyyyy – kkkkkkkk – RIDUZIONE ASSEGNI rrrrrr – PROVVEDIMENTO N. nnnn DEL dddd_ver_168.doc
  5. MIUR – xxxx – yyyyyyyy – kkkkkkkk – ORE ECCEDENTI eeeeee – PROVVEDIMENTO N. nnnn DEL dddd_ver_168_.doc

Per l’utilizzo dei predetti moduli viene allegata alla presente un allegato tecnico (Allegato 6) che ne illustra le novità operative introdotte con la corrente versione, oltre alla tabella NoiPA dei codici ritenute per riduzioni assegni con i relativi riferimenti normativi (Allegato 7); a tale proposito si precisa che nei moduli di cui ai precedenti punti 2) e 4) è stata predisposta una lista con i codici delle ritenute maggiormente utilizzate; nel caso in cui fosse necessario comunicare riduzioni non contemplate nelle predette liste, si potranno utilizzare i moduli indicati ai punti 1) o 3), indicando espressamente il codice ritenuta presente nella tabella NoiPA nel testo della comunicazione.

Appare opportuno evidenziare che ai predetti moduli deve sempre essere allegato il provvedimento, laddove previsto, ovvero la comunicazione formale dell’Ufficio di Servizio, dalla quale scaturisce la modifica stipendiale, senza alcuna documentazione giustificativa del provvedimento/comunicazione stessa (necessaria invece, ai sensi dell’informativa n. 167, per quelle tipologie di provvedimenti soggetti a controllo preventivo); si rammenta che il provvedimento/comunicazione formale allegato dovrà essere inviato firmato digitalmente dal dirigente responsabile, previa scansione in un unico file in formato .pdf, se cartaceo. Si fa presente infatti che, in caso di mancanza della firma digitale che ne attesta la regolare sottoscrizione del Dirigente responsabile o la conformità agli originali, la comunicazione verrà restituita senza esito.

Si precisa in ogni caso che per le tipologie di pratiche di seguito indicate non è prevista l’adozione di alcun tipo di provvedimento da parte dell’Ufficio di Servizio:

  • Assegno al nucleo familiare;
  • Delega e/o Revoca ritenute sindacali;
  • Delega e/o Revoca ritenute assicurative, di contributi, onlus etc.;
  • Finanziamenti;
  • Variazioni delle modalità di riscossione (solo per il personale non più in servizio)
  • Variazioni dati anagrafici;
  • Decesso dell’amministrato;
  • Prestato Servizio (solo MIUR);
  • Ritenute per fitto Convitti o Locazioni (solo MINVARI);
  • Istanze varie del Dipendente;

tutta la documentazione trasmessa in allegato alle stesse, quale ad esempio la richiesta del dipendente, dovrà comunque essere firmata digitalmente, per dichiararne la conformità agli originali conservati presso l’Ufficio di Servizio, secondo le dettagliate istruzioni operative disponibili nei moduli di trasmissione.

Anche per tutte le tipologie di provvedimenti trasmessi ai sensi della presente informativa, come già per quelli indicati nella 167/2017, appare ancora più necessario che codesti Uffici di Servizio trasmettano, via posta elettronica al dipendente interessato, la mail con la ricevuta di protocollo, al fine di comunicargli la notifica dell’inoltro del provvedimento a questa RTS, da cui è possibile verificare se lo stesso sia o meno soggetto a controllo preventivo. Tale modalità operativa della “ricevuta parlante” è stata peraltro resa obbligatoria dalle modifiche introdotte dall’articolo 3 comma 1-quater del C.A.D. come integrato dal d.Lgs. 179/2016.

Come già anticipato con l’informativa n. 167, si ribadisce che la doppia comunicazione, come concepita con le Informative 111/2011 e 148-150/2014 che, con i modelli di comunicazione ad esse allegati sono da intendersi interamente sostituite dalla presente, non dovrà più essere effettuata.

Infatti, per le tipologie di provvedimenti soggetti al controllo preventivo della Ragioneria Territoriale dello Stato, l’unica trasmissione da parte di codeste Amministrazioni dovrà avvenire con le modalità specificate nell’informativa n. 167; a seguito dell’apposizione del visto di regolarità amministrativa e contabile, l’Ufficio II Controlli Preventivi di questa RTS curerà l’invio all’Ufficio I Stipendi per l’applicazione sulla partita di spesa fissa.

Per le tipologie di provvedimenti che non sono soggetti al controllo preventivo della Ragioneria Territoriale dello Stato, la trasmissione da parte di codeste Amministrazioni dovrà avvenire con le modalità specificate nella presente informativa.

Da ultimo, al fine di illustrare ulteriormente il flusso complessivo degli atti tra codesti Uffici di Servizio, questa RTS e tutto il personale dipendente, si allega anche uno schema sintetico del flusso documentale (Allegato 10) disciplinato dalla presente Informativa coordinata con la n. 167.

Si prega di dare opportuna ed ampia divulgazione della presente Informativa e del predetto Schema sintetico anche a tutto il personale amministrato inoltrandolo via mail.

Come di consueto, la presente Informativa verrà pubblicata sul sito internet dell’USR – AT MILANO all’indirizzo http://www.istruzione.lombardia.gov.it/milano/ragioneria-territoriale-dello-stato/

Infine si fa presente che in caso di chiarimenti per questioni tecnico-procedurali è possibile contattare il Responsabile del Procedimento, il Sig. CIRCELLA Agostino – Tel. 0267737289 – e-mail agostino.circella@mef.gov.it

Si ringrazia per la collaborazione e si porgono distinti saluti.

IL DIRIGENTE DELL’UFFICO I
F.to Dott. Sergio Longo *

* La firma deve intendersi autografa e sostituita a mezzo
stampa ai sensi dell’art.3, c. 2 del D.lgs. n. 39/93

IL DIRETTORE
F.to Dott. Oreste Malatesta *

* La firma deve intendersi autografa e sostituita a mezzo
stampa ai sensi dell’art.3, c. 2 del D.lgs. n. 39/93

 

RIEPILOGO FILES ALLEGATI:

  1. MINVARI – xxxx – yyyyyyyy – kkkkkkkk – COMUNICAZIONE aaaaaaaa_ver_168_01.doc
  2. MINVARI – xxx – yyyyyyyy – kkkkkkkk – RIDUZIONE ASSEGNI rrrrrr – PROVVEDIMENTO N. nnnn DEL dddd_ver_168_01.doc
  3. MIUR – xxxx – yyyyyyyy – kkkkkkkk – COMUNICAZIONE aaaaaaaa_ver_168_01.doc
  4. MIUR – xxx – yyyyyyyy – kkkkkkkk – RIDUZIONE ASSEGNI rrrrrr – PROVVEDIMENTO N. nnnn DEL dddd_ver_168_01.doc
  5. MIUR – xxx – yyyyyyyy – kkkkkkkk – ORE ECCEDENTI eeeeee – PROVVEDIMENTO N. nnnn DEL dddd_ver_168_01.doc
  6. MINVARI – PROSPETTO RIEPILOGATIVO ADEMPIMENTI 167-168/2017
  7. MIUR – PROSPETTO RIEPILOGATIVO ADEMPIMENTI 167-168/2017
  • Condividi questo post su Facebook

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano