Navigazione veloce

Ambito Territoriale di Mantova - via Cocastelli, 15 - 46100 Mantova
PEC uspmn@postacert.istruzione.it - Email usp.mn@istruzione.it - iPA: m_pi - Codice AOO: AOOUSPMN
Codice Univoco per la Fatturazione Elettronica: HKPE39 - centralino tel. 0376 227 200 - CF 80019600206

Scuole Secondarie
bando MIUR per finanziamento reti wireless

Procedura per richiedere il finanziamento volto alla realizzazione di reti WiFi.

MIUR.AOODGSSSI.REGISTRO UFFICIALE(U).0002800
12 novembre 2013

IL DIRETTORE GENERALE

VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n° 165, e successive modificazioni, recante Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche;

VISTO il decreto legge 12 settembre 2013, n° 104 recante misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca, convertito nella Legge 8 novembre 2013, n° 128, ed, in particolare, l’articolo 11, con il quale è stata autorizzata la spesa di euro 5 milioni nell’anno 2013 e di euro 10 milioni nell’anno 2014 per assicurare alle istituzioni scolastiche statali secondarie, prioritariamente di secondo grado, la realizzazione e la fruizione della connettività wireless per l’accesso degli studenti a materiali didattici e a contenuti digitali;

VISTO il decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca del 9 ottobre 2013, n° 804, registrato alla Corte dei Conti il 12.11.2013, reg.14, fgl. 156, con il quale è stato previsto il finanziamento di progetti, presentabili dalle Istituzioni scolastiche secondarie, per la realizzazione o il potenziamento di servizi di connettività wireless, finalizzati all’accesso a materiali didattici e contenuti digitali;

RITENUTO di dover dare attuazione alle direttive contenute nel suddetto decreto del Ministro;

ADOTTA

il seguente avviso

Articolo 1

Finalità

  1. Il presente avviso ha come finalità quella di permettere ad un numero crescente di istituzioni scolastiche secondarie, in via prioritaria a quelle di II grado, di acquisire dotazioni tecnologiche per la realizzazione di servizi di connettività wireless, al fine di consentire l’uso delle nuove tecnologie e dei contenuti digitali nella didattica in classe.

Articolo 2

Destinatari

  1. Possono candidarsi al finanziamento di progetti di realizzazione e/o ampliamento delle infrastrutture di rete (LAN = Local Area Network o WLAN = Wireless Local Area Network) tutte le Istituzioni Scolastiche statali secondarie, con priorità alle Istituzioni Scolastiche secondarie di II grado.
  2. Ciascuna Istituzione Scolastica di cui al comma 1 può presentare una sola candidatura, o singolarmente o attraverso una Rete di scuole. Nel caso di una Rete la candidatura dovrà essere presentata dall’Istituzione Scolastica capofila, che rappresenterà il soggetto di riferimento per ogni aspetto organizzativo, procedurale, amministrativo e contabile, nonché ai fini della costituzione della graduatoria di cui al successivo articolo 6.

Articolo 3

Modalità e termini di presentazione delle domande

  1. Le domande di partecipazione dovranno essere presentate dal 6 al 16 dicembre 2013 compilando esclusivamente il formulario presente sulla piattaforma online disponibile all’indirizzo http://www.indire.it/bandi/wireless
  2. Il mancato rispetto di quanto previsto al comma 1 comporterà l’esclusione dalla procedura.

Articolo 4

Progetti

  1. I progetti, di cui all’articolo 2 comma 1, presentati dalle Istituzioni Scolastiche devono perseguire i seguenti obiettivi:
    • portare la connettività senza fili in aree interne agli edifici scolastici per la fruizione di contenuti digitali;
    • permettere a studenti e docenti di fruire di risorse digitali nella didattica in classe;
    • favorire la progettualità dei dirigenti scolastici, anche in collaborazione con altri soggetti pubblici e privati (enti locali, fornitori di servizi);
    • trasformare aree ed ambienti didattici in aree ed ambienti didattici wireless.
  2. I progetti devono rientrare in una delle seguenti tre aree:
    1. Ampliamento dei punti di accesso alla rete WiFi
    2. Ampliamento dei punti di accesso alla rete WiFi, con potenziamento del cablaggio fisico ed aggiunta di nuovi apparati (hub, switch, etc.)
    3. Realizzazione o adeguamento dell’infrastruttura LAN/WLAN di edificio/campus, con potenziamento del cablaggio fisico ed introduzione di nuovi apparati (hub, switch, ponti radio, etc.)
  3. Per ogni area progettuale è definita una soglia massima di finanziamento, pari a:
    1. Euro 3.000, cui vengono destinate il 20% delle risorse complessive;
    2. Euro 8.000, cui vengono destinate il 60% delle risorse complessive;
    3. Euro 15.000, cui vengono destinate il 20% delle risorse complessive.
  4. L’istituzione scolastica, nella compilazione del formulario di cui all’art.3, presenterà il progetto tecnico indicando l’area di appartenenza tra quelle indicate al comma 2, le voci di costo, il numero di edifici scolastici interessati, e la descrizione del relativo impatto sulle attività didattiche.
  5. Nel caso di Rete di scuole, il progetto di cui al formulario e la descrizione dell’impatto sulle attività didattiche dovrà riguardare tutte le Istituzioni Scolastiche afferenti alla Rete stessa.

Articolo 5

Requisiti di accesso al finanziamento

  1. Le Istituzioni Scolastiche di cui all’articolo 1 del presente avviso, al fine di accedere al finanziamento dei progetti, dovranno:
    • acquisire il parere favorevole degli Organi Collegiali per l’installazione di una rete Wireless all’interno degli edifici scolastici;
    • acquisire, ove necessario, da parte dell’Ente Locale competente sugli edifici, l’autorizzazione per l’installazione di una rete Wireless all’interno delle scuole;
    • garantire la disponibilità di connettività alla rete Internet, nonché una corretta gestione degli accessi alla stessa attraverso la rete WiFi che si intende realizzare (accesso protetto, autenticazione);
    • in caso di presentazione di un progetto come Rete di scuole, promuovere accordi di rete con le altre scuole aggregate o aderire ad accordi già esistenti, di cui all’articolo 7 del DPR 275/1999.

Articolo 6

Assegnazione delle risorse economiche

  1. Per ciascuna area progettuale di cui all’articolo 4 comma 2, ferma restando la priorità riconosciuta per le Istituzioni Scolastiche secondarie di II grado, verrà predisposta una graduatoria finale all’interno della quale si darà priorità alle Istituzioni Scolastiche che non hanno mai ricevuto precedenti finanziamenti per iniziative analoghe.
    Le rimanenti candidature verranno inserite in graduatoria tenendo conto del seguente ordine:
    1. le Istituzioni Scolastiche che hanno ricevuto finanziamenti nell’ambito del progetto “Scuole in WiFi”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e DigitPA tramite avviso del 6 maggio 2011;
    2. le Istituzioni Scolastiche che hanno ricevuto finanziamenti nell’ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) finanziato con fondi FESR, relativamente alle azioni A1 e A2 (Dotazioni tecnologiche e laboratori multimediali rispettivamente per le scuole del I e II ciclo), A3 (Cablaggio e reti), indipendentemente da eventuali altri finanziamenti di cui al punto a);
    3. le Istituzioni Scolastiche che, con riferimento all’azione Cl@ssi 2.0, hanno già ricevuto finanziamenti o li riceveranno nell’ambito degli accordi MIUR-Regioni per lo sviluppo del Piano Nazionale Scuola Digitale, di cui all’Accordo quadro approvato in Conferenza Stato-Regioni il 25 luglio 2012), indipendentemente da eventuali altri finanziamenti di cui ai punti a) e b);
    4. le Istituzioni Scolastiche che, con riferimento all’azione Scuol@ 2.0, hanno già icevuto finanziamenti o li riceveranno nell’ambito degli accordi MIUR-Regioni per lo sviluppo del Piano Nazionale Scuola Digitale, di cui all’Accordo quadro approvato in Conferenza Stato-Regioni il 25 luglio 2012), indipendentemente da eventuali altri finanziamenti di cui ai punti a), b) e c).
  2. A parità di condizioni, di cui al comma 1 del presente articolo, si privilegerà nell’ordine:
    • la presentazione di progetti come Rete di scuole di cui all’articolo 2 comma 2;
    • la presentazione di progetti in collaborazione con altri enti pubblici;
    • l’ordine cronologico di arrivo delle istanze.
  3. La liquidazione ed il pagamento delle spese avvengono previa rendicontazione dello specifico progetto approvata dai revisori dei conti delle Istituzioni scolastiche medesime, e salva la possibilità di provvedere ad un’anticipazione nella misura del 50% dell’importo complessivamente previsto dal progetto.
  4. L’Amministrazione si riserva la facoltà, in presenza di economie all’interno delle singole aree progettuali, di trasferire le risorse non spese a quelle aree il cui stanziamento, al contrario, si rivelasse insufficiente a coprire tutti i progetti pervenuti, tenendo conto delle percentuali di distribuzione di cui all’articolo 4, comma 3.
  5. Le Istituzioni Scolastiche secondarie di I grado verranno prese in considerazione solo dopo aver soddisfatto tutte le istanze pervenute da quelle di II grado, così come previsto dall’articolo 1.

Articolo 7

Modalità di acquisto

  1. Le Istituzioni Scolastiche che, avendo presentato istanza secondo le modalità del presente avviso, hanno ottenuto il corrispondente finanziamento, possono procedere all’acquisto delle dotazioni tecnologiche e dei servizi connessi all’attuazione del progetto finanziato tramite il Mercato Elettronico delle Pubbliche Amministrazioni (MEPA), ovvero tramite Convenzioni ex articolo 26 della legge n° 488 del 1999, gestite da Consip, per conto del Ministero dell’economia e delle finanze, di cui all’art.328, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 5 ottobre 2010, n° 207 ovvero altri mercati elettronici istituiti ai sensi del predetto articolo 328.

Articolo 8

Attività di monitoraggio della fornitura

  1. La Direzione Generale per gli studi, la statistica e i sistemi informativi si riserva la facoltà di verificare, tramite richiesta di informazioni e/o visite in loco, la veridicità delle dichiarazioni sottoscritte all’atto della domanda nonché l’effettiva attuazione del progetto.

Il Direttore Generale
f.to Maria Letizia Melina

Allegato

AT - Aree

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano