Navigazione veloce

Ambito Territoriale di Mantova - via Cocastelli, 15 - 46100 Mantova
PEC uspmn@postacert.istruzione.it - Email usp.mn@istruzione.it - iPA: m_pi - Codice AOO: AOOUSPMN
Codice Univoco per la Fatturazione Elettronica: HKPE39 - centralino tel. 0376 227 200 - CF 80019600206

Rinnovo e mutamento incarichi dirigenziali
Area V Dirigenti scolastici.
Mobilità interregionale a.s. 2011/2012

Conferimento, rinnovo e mutamento degli incarichi di dirigente scolastico per l’a.s. 2001-2012. La nota fornisce le indicazioni circa le modalità, i tempi e i modelli da utilizzare per le relative istanze.

Direzione Generale
Ufficio VII – Dirigenti amministrativi, tecnici e scolastici
via Ripamonti, 85 – 20141 Milano
Tel. 02 574 627 296 – Fax 02 574 627 246
E-mail: uff7-lombardia@istruzione.it
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n° MIUR AOODRLO R.U. 6100
Milano, 6 giugno 2011

Ai Dirigenti degli Uffici Scolastici Territoriali
della Regione Lombardia

Ai Dirigenti delle Istituzioni Scolastiche
di ogni ordine e grado
della Regione Lombardia

Ai Direttori Generali
degli Uffici Scolastici Regionali

e p.c. alle Segreterie regionali
delle OO.SS. di categoria

Oggetto: Rinnovo e mutamento degli incarichi dirigenziali Area V Dirigenti scolastici. Mobilità interregionale – a.s. 2011/2012

Al fine di assicurare il regolare ed ordinato avvio del prossimo anno scolastico, appare necessario procedere, per quanto concerne il personale con qualifica dirigenziale in servizio:

  • al conferimento degli incarichi
  • al rinnovo degli incarichi triennali in scadenza
  • al mutamento eventuale di quelli in corso, ricorrendone i presupposti.

Com’è noto, la materia in esame è disciplinata, attualmente, dalle norme generali di cui all’art. 19 del D.L.gs 165/2001, come modificato dall’art. 3 della L. 145/2002, nonché dagli artt. 6 e 9 del C.C.N.L – Area V Dirigenza scolastica – sottoscritto il 15/07/2010.

Si fa osservare che la disciplina dei criteri per il conferimento ed il mutamento degli incarichi ai Dirigenti scolastici non è più ricompresa tra le fattispecie oggetto di contrattazione collettiva integrativa nazionale e integrativa regionale, come, invece, previsto dal precedente C.C.N.L. – area V – Dirigenza scolastica dell’11/04/2006.

Si fa inoltre presente che in base a quanto fissato dal C.C.N.L/2010:

  • sono abolite le differenze fra settori formativi, anche ai fini della mobilità interregionale;
  • pertanto, conseguentemente, è abolita la mobilità professionale;
  • il limite per l’ottenimento della mobilità interregionale è fissato nella misura del 30% dei posti annualmente vacanti.

CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI

Fatta salva la discrezionalità del Direttore Generale, gli incarichi saranno conferiti con espresso riferimento a quanto previsto dal già citato art.19 – D.L.vo 165/2001 -, in particolare per quanto concerne le attitudini e le capacità professionali del singolo dirigente, valutate anche in considerazione dei risultati conseguiti con riferimento agli obiettivi fissati.

Inoltre, in base a quanto previsto dall’art. 6 del C.C.N.L./2010, ai fini dell’articolazione delle funzioni dirigenziali e delle connesse responsabilità, cui è correlata la retribuzione di posizione, si tiene conto dei criteri generali attinenti:

  1. alla dimensione dell’Istituzione scolastica (numero alunni, numero docenti, numero ATA);
  2. alla complessità della stessa (pluralità di gradi scolastici, di indirizzi);
  3. al contesto territoriale (zone di particolare disagio sociale o territoriale).

Si fa presente che i criteri generali di cui sopra si fondano sui dati forniti dal sistema informativo del MIUR. Tali criteri potranno essere integrati in sede di contrattazione integrativa a livello regionale con altri legati alle specifiche realtà locali.

Per doverosa informazione di tutti gli interessati si precisa che, per ragioni legate alla mancata disponibilità dei dati numerici concernenti gli organici del personale A.T.A. della scuola, questo USR non potrà procedere in tempo utile alla attribuzione di fascia alle istituzioni scolastiche.

Conseguentemente – all’esito delle operazioni di ripartizione in fasce di complessità delle istituzioni scolastiche per l’a.s. 2011/2012 – potrebbe variare l’attribuzione di fascia di ciascuna delle istituzioni scolastiche della regione.
L’Ufficio procederà all’operazione in parola non appena in possesso dei dati indispensabili, con successiva pubblicazione del relativo provvedimento sul sito dell’USR.

CONFERMA DEGLI INCARICHI CONFERITI

La conferma degli incarichi nella sede di attuale titolarità – fatta salva la discrezionalità del Direttore Generale – sarà effettuata sulla base di specifica domanda on-line da parte dei dirigenti che si trovano a scadenza di contratto secondo le indicazioni fornite più avanti.

CONFERIMENTO DI NUOVO INCARICO

Il conferimento di nuovo incarico potrà avvenire a richiesta del dirigente nei seguenti casi:

  • alla scadenza del contratto;
  • per effetto dei processi di ristrutturazione e riorganizzazione degli uffici dirigenziali;
  • per rientro da particolari posizioni di stato (comandi, utilizzi, rientro dall’estero, ecc.)

e seguirà i sottoelencati criteri:

  1. esperienze professionali e competenze maturate;
  2. sarà riconosciuta priorità, a parità di condizioni, a chi abbia maturato, nell’attuale sede di servizio, un maggior numero di anni e/o si impegni a permanere per almeno due incarichi consecutivi nella sede richiesta, con espressa rinuncia ad avvalersi della facoltà di chiedere mutamento di incarico.

MUTAMENTO DI INCARICO IN PENDENZA DI CONTRATTO

  1. Il mutamento di incarico in pendenza di contratto sui posti liberi deve essere adeguatamente motivato da parte dei dirigenti interessati. In caso di più preferenze sullo stesso posto si terrà conto dell’esperienza acquisita nello specifico settore e delle caratteristiche professionali dei singoli candidati. Vi potranno essere mutamenti di incarico disposti dal Direttore Generale per sanare situazioni di particolare criticità o complessità;
  2. il dirigente che abbia ottenuto il mutamento dell’incarico non ha titolo a formulare ulteriori richieste per tutta la durata del nuovo incarico;
  3. in deroga a quanto previsto al punto 2, il mutamento dell’incarico su posti liberi, in pendenza di contratto, è ammesso eccezionalmente solo nei casi di particolare urgenza e necessità debitamente documentati, quali esigenze personali o familiari o altre fattispecie tutelate da norme speciali.

MOBILITÀ INTERREGIONALE

Secondo quanto previsto dalla nota MIUR AOODGPERS prot. 4481 del 27 maggio 2011, per l’a.s. 2011/2012 la domanda di mobilità interregionale va presentata a cura degli interessati entro il 10 giugno 2011 per il tramite dell’USR Lombardia, utilizzando l’apposito Modello 5 allegato. Nello stesso dovrà formalmente essere richiesto l’assenso del Direttore Generale dell’USR Lombardia alla mobilità interregionale. Verranno accolte di norma le richieste dei dirigenti che si trovano in scadenza di contratto.

Entro il 24 giugno 2011 l’USR Lombardia provvederà a spedire le domande corredate di assenso agli Uffici scolastici regionali di destinazione. Questi ultimi adotteranno i provvedimenti di competenza entro il 15 luglio 2011. Dell’avvenuta accettazione dell’istanza sarà data comunicazione agli interessati.

Per quanto concerne la mobilità per la Regione Sicilia si fa presente che “l’attribuzione ed il mutamento di incarico, di cui agli artt. 6 e 9 del C.C.N.L più volte citato, possono essere effettuati nei confronti dei predetti dirigenti scolastici a condizione che ci sia favorevole pronuncia dell’Autorità Giudiziaria competente in ordine alla rinnovazione della procedura concorsuale”.

I dirigenti scolastici che avranno ottenuto il mutamento d’incarico, a qualsiasi titolo, in ambito regionale o per effetto dell’interregionalità, non potranno ripresentare istanza per tutta la durata dell’incarico stesso, salvo per i motivi indicati al comma 3, art. 9 della succitata ipotesi di C.C.N.L./2010.

L’attribuzione e/o il mutamento di tutti gli incarichi dirigenziali, fatta comunque salva, come più sopra evidenziato, l’autonoma determinazione del Direttore Generale, saranno disposti per un periodo di durata (di norma) triennale.

In considerazione di quanto sin qui esposto, si forniscono istruzioni operative utili alla formulazione delle diverse domande di mobilità per l’a.s. 2011/12.

A. CONFERME DI INCARICO IN CONTINUITÀ DI SERVIZIO:

  • per i Dirigenti con contratto in scadenza al 31.08.2011:per ragioni organizzative, come per gli anni precedenti, tali conferme – fatta salva la discrezionalità del Direttore Generale – saranno effettuate previa specifica domanda da presentare a cura degli interessati, entro il 10 giugno 2011, esclusivamente con l’utilizzo dell’apposito modulo on-line reperibile dalla pagina DIRIGENTI del sito USR LOMBARDIA al link “Conferme incarico 2011”, previa autenticazione con i dati già in uso per le comunicazioni di ferie/assenze.

B. VARIAZIONE DELL’ATTUALE SEDE DI INCARICO PER RIORGANIZZAZIONE/RISTRUTTURAZIONE DELLA RETE SCOLASTICA:

  • tenendo conto, ove possibile, delle preferenze espresse dagli interessati, si procederà alla assegnazione di nuovo incarico dirigenziale; i dirigenti interessati procederanno mediante utilizzo del Modello 1, da inviare esclusivamente via fax allo 02 57 46 27 246 entro il 15 giugno 2011. Alla domanda potrà eventualmente essere unito un sintetico curriculum, idoneo ad evidenziare specifiche competenze ed esperienze.

C. VARIAZIONE DI INCARICO E ASSEGNAZIONE DI SEDE PER I DIRIGENTI CON CONTRATTO IN SCADENZA Al 31.08.2011:

  • gli eventuali interessati procederanno all’inoltro di apposita istanza utilizzando il Modello 2, da inviare esclusivamente via fax allo 02/574627246 entro il 15 giugno 2011. Alla domanda potrà eventualmente essere allegato un sintetico curriculum, idoneo ad evidenziare le specifiche competenze ed esperienze utili alla valutazione dell’istanza da parte dello scrivente.

D. CONFERIMENTO DI INCARICO E ASSEGNAZIONE DI SEDE AI DIRIGENTI CHE RIENTRANO DA PARTICOLARI POSIZIONI DI STATO:

  • si procederà in applicazione del disposto di cui all’art. 13, del C.C.N.L/2006 come modificato dall’art. 7 del C.C.N.L./2010; gli interessati utilizzeranno il Modello 3 da inviare esclusivamente via fax allo 02 57 46 27 246 entro il 15 giugno 2011.

E. MUTAMENTO DI INCARICO E ASSEGNAZIONE DI SEDE IN PENDENZA DI CONTRATTO INDIVIDUALE DI LAVORO:

  • il mutamento dell’incarico in pendenza di contratto individuale, può avvenire esclusivamente sulla base di criteri coerenti con quanto previsto dall’art. 19 del D.Lgs. n. 165/2001 e dall’art. 11 del C.C.N.L./2006. Esso potrà essere disposto da questo Ufficio conciliando le esigenze del servizio con quelle – debitamente motivate – espresse dal dirigente scolastico. L’istanza andrà presentata utilizzando il Modello 4 da inviare esclusivamente via fax allo 02 57 46 27 246 entro il 15 giugno 2011.

F. MUTAMENTO DI INCARICO IN CASI ASSOLUTAMENTE ECCEZIONALI:

  • l’istanza, corredata da idonea documentazione, atta a dimostrare l’eccezionalità del caso e la sopravvenienza dell’evento che lo determina, dovrà precisare e documentare le particolari motivazioni addotte; gli interessati utilizzeranno il Modello 4 da inviare esclusivamente via fax allo 02 57 46 27 246 entro il 15 giugno 2011.

G. MOBILITÀ INTERREGIONALE:

  • l’istanza dovrà essere presentata a cura degli interessati entro il 10 giugno 2011 utilizzando il Modello 5 da inviare esclusivamente via fax allo 02 57 46 27 246.

Come più sopra precisato tutte le istanze in parola dovranno essere inviate esclusivamente a mezzo fax (02 57 46 27 246) o a mezzo applicazione on-line per il caso previsto sopra menzionato (conferme di incarico in continuità di servizio, con scadenza prevista al 31.08.2011) all’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, Ufficio VII – Dirigenti Amministrativi Tecnici Scolastici, utilizzando i suddetti modelli di domanda che saranno corredati, nei casi previsti, da apposita documentazione ed eventualmente integrati da sintetico curriculum vitae.

Si rammenta che tutte le dichiarazioni personali dovranno essere effettuate sotto la propria responsabilità, ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 445/2000.

Tutte le domande dovranno essere presentate entro i termini di cui all’allegato prospetto.

I dirigenti degli Uffici Scolastici Provinciali sono pregati di dare diffusione della presente nota anche tra i Dirigenti scolastici comandati ex L. 448/98 e/o in particolare posizione di stato.

Il dirigente
Mario Maviglia

Allegati:

MM/mr
Referente: Mauro Riboni
Tel: 02 57 46 27 337 – Fax: 02 57 46 27 246
E-mail: mauro.riboni@istruzione.it

AT - Aree

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano