Navigazione veloce

Ambito Territoriale di Mantova - via Cocastelli, 15 - 46100 Mantova
PEC uspmn@postacert.istruzione.it - Email usp.mn@istruzione.it - iPA: m_pi - Codice AOO: AOOUSPMN
Codice Univoco per la Fatturazione Elettronica: HKPE39 - centralino tel. 0376 227 200 - CF 80019600206

Procedura regionale per lo svolgimento
del test linguistico in applicazione del DM 4 giugno 2010

Aggiornamenti in merito alla procedura regionale per lo svolgimento del test linguistico in applicazione del DM 4 giugno 2010 e integrazione dei compiti del Tavolo regionale ai sensi dell’Accordo quadro Ministero degli Interni e MIUR del 7 agosto 2012.

Direzione Generale
Ufficio IV – Rete scolastica e politiche per gli studenti
via Ripamonti, 85 – 20141 – Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n° MIUR AOODRLO R.U. 13805
Milano, 30 ottobre 2012

Ai dirigenti degli Ambiti Territoriali
della Lombardia

Ai dirigenti scolastici CTP

Ai docenti referenti intercultura UST

Ai docenti CTP della Lombardia referenti
test linguistico DM 4 giugno 2010

Oggetto: Aggiornamenti in merito alla procedura regionale per lo svolgimento del test linguistico in applicazione del DM 4 giugno 2010 e integrazione dei compiti del Tavolo regionale ai sensi dell’Accordo quadro Ministero degli Interni e MIUR del 7 agosto 2012

Il 16 ottobre u.s. si è riunito presso lo scrivente ufficio il Tavolo interistituzionale (componenti del tavolo regionale e referenti delle 12 prefetture lombarde) per:

  1. valutare la procedura regionale adottata per lo svolgimento del test linguistico in applicazione del DM 4 giugno 2010 (v. nota prot. n° 1876 del 27 febbraio 2012)
  2. considerare i nuovi compiti conseguenti l’applicazione dell’Accordo quadro del 7 agosto 2012
  3. A – Test linguistico DM 4 giugno 2010

    Il gruppo tecnico ha espresso parere favorevole in merito agli obiettivi raggiunti e fornito alcuni suggerimenti al fine di migliorare il servizio offerto.

    1. Dalla sessione di ottobre 2012 (ultimo mercoledì del mese, giorno per la somministrazione del test a livello regionale) i CTP troveranno disponibili nell’apposita area riservata (www.istruzione.lombardia.gov.it/test-italiano) due batterie complete di prove. Ogni batteria (5 prove per ogni batteria) sarà utilizzata per una singola sessione d’esame. Infatti nella stessa giornata i CTP effettuano più sessioni d’esame e l’esigenza di fornire prove specifiche per ogni singola sessione è dettata dall’esigenza di evitare il passaggio d’informazioni fra gli utenti di una sessione e la successiva. Nel caso in una stessa sede CTP si svolgessero 3 sessioni d’esame si consiglia di mescolare le prove delle 2 batterie pubblicate (es. prova 1 ascolto batteria 1 + prova 2 ascolto batteria 2…), in modo da somministrare una terza batteria diversa dalle 2 già utilizzate.
    2. Prova orale in caso di analfabetismo funzionale: nei casi “eccezionali e rari” di analfabetismo funzionale (=analfabeti nella loro lingua materna) somministrare in forma orale le prove. Considerata la complessità di tale procedura si forniscono alcuni consigli:
      • preparare un modulo di autocertificazione (es. DATA…. Il sottoscritto……. dichiara, consapevole delle conseguenze in caso di dichiarazione mendace, di non essere in grado di leggere e scrivere. FIRMA…) da far firmare e conservare con tutta la documentazione della prova;
      • convocare il candidato in un momento diverso per svolgere la prova orale, che ovviamente non può essere svolta nell’ora dedicata alla sessione (es. a fine prova; il giorno successivo…);
      • registrare la prova orale e conservare agli atti il CD.

      Facciamo presente che abbiamo presentato al Ministero perplessità in merito a tale procedura e siamo in attesa di risposta.

    3. Rilascio attestato : molti candidati si presentano ai CTP con richiesta da parte della Questura competente di attestato. Si ricorda che per la norma vigente l’attestato non può essere richiesto da un’altra Amministrazione e la questura dovrebbe consultare on-line i risultati forniti dalla prefettura. S’invitano pertanto i CTP a non rilasciare più gli attestati e invitare la questura a consultare la prefettura competente per il controllo dei risultati.

    B – Applicazione dell’Accordo quadro del 7 agosto 2012

    Secondo le indicazioni del ministero Interno e MIUR i cittadini stranieri firmatari dell’Accordo integrazione devono seguire un percorso informativo di 5 ore (sessioni di Formazione civica) presso i CTP. I corsi devono essere garantiti entro un tempo massimo di 3 mesi dalla sottoscrizione degli Accordi integrazione. Le Prefetture convocano i cittadini stranieri in base alle sedi di svolgimento delle sessioni di formazione civica, indicate dai CTP. Per lo svolgimento delle sessioni di formazione civica sono state recuperate delle risorse nell’ambito del progetto “Vivere in Italia”.Le risorse sono finalizzate alla realizzazione di 480 sessioni di formazione civica (48 al mese).

    Il Tavolo regionale incaricato della procedura del test DM 4 giugno 2010 sarà anche competente in merito allo svolgimento delle sessioni di formazione civica.

    Al tavolo regionale parteciperà anche la dott.ssa Noemi Manzo, referente della prefettura di Milano in rappresentanza delle prefetture lombarde.

    Il dirigente
    Morena Modenini

    MM/pc
    Referente: Patrizia Capoferri
    patrizia.capoferri@istruzione.it
    tel 02 574 627 262

AT - Aree

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano