Navigazione veloce

Ambito Territoriale di Mantova - via Cocastelli, 15 - 46100 Mantova
PEC uspmn@postacert.istruzione.it - Email usp.mn@istruzione.it - iPA: m_pi - Codice AOO: AOOUSPMN
Codice Univoco per la Fatturazione Elettronica: HKPE39 - centralino tel. 0376 227 200 - CF 80019600206

Organico di Fatto nelle Superiori
promemoria

Adeguamento dell’organico degli Istituti di 2° grado alla situazione di fatto – a.s. 2011/12.

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Ufficio XVI – Mantova

Prot. n° AOOUSPMN/RU/8246
Mantova, 28 giugno 2011

Ai Dirigenti Scolastici Istituti di 2° grado
Loro Sedi

e p.c. Alle OO.SS. di Categoria
Loro Sedi

Al sito dell’UST

Oggetto: Adeguamento dell’organico degli Istituti di 2° grado alla situazione di fatto – a.s. 2011/12

Allo scopo di acquisire i dati necessari per la definizione dell’organico di fatto dell’a.s. 2011/12 si invitano le SS.LL. a compilare e restituire i seguenti due modelli allegati, compresi in un unico file Excel:

  • All. 1 – Prospetto classi e alunni entro il 15 luglio 2011
  • All. 2 – Situazione insegnanti e posti entro il 15 luglio 2011 con le nuove titolarità a seguito dei movimenti che verranno pubblicati il 13 luglio

L’invio dovrà essere effettuato utilizzando una sola modalità tra la posta ordinaria Racc. a mano o fax 0376 227 245 o 0376 32 79 72 all’attenzione dell’UFFICIO ORGANICI 2° GRADO.

GESTIONE DELLE SITUAZIONI DI FATTO

Le classi funzionanti nel prossimo a.s. 2011/12 saranno di massima quelle già previste nell’organico di diritto, la cui consistenza è verificabile nella specifica area del SIDI.

Il numero delle squadre di educazione fisica dovrà corrispondere a quello delle classi funzionanti.

In ogni caso nella formazione delle classi degli Istituti superiori dovranno essere applicati i nuovi parametri numerici previsti dal regolamento sulla riorganizzazione della rete scolastica, approvato con DPR 81/2009.

In relazione alla presenza di alunni che devono recuperare debiti formativi, il loro inserimento tra gli alunni frequentanti le varie classi nel prossimo a.s. va effettuato ovviamente su base previsionale.

In particolare i dirigenti scolastici:

  • possono disporre incrementi del numero delle classi solo in casi di inderogabili necessità legate all’aumento effettivo del numero di alunni rispetto alle previsioni, previa autorizzazione dell’USP di Mantova;
  • sono tenuti ad operare i necessari accorpamenti di classi qualora il numero degli alunni iscritti risulti inferiore alle previsioni e non più rispondente ai parametri fissati dallo schema di regolamento sopra citato.

Si richiama, al riguardo, l’art. 64 della Finanziaria L. 133/2008, relativa al triennio scolastico 2009/10, 2010/11 e 2011/12:

5. I dirigenti del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, compresi i dirigenti scolastici, coinvolti nel processo di razionalizzazione di cui al presente articolo, ne assicurano la compiuta e puntuale realizzazione. Il mancato raggiungimento degli obiettivi prefissati, verificato e valutato sulla base delle vigenti disposizioni anche contrattuali, comporta l’applicazione delle misure connesse alla responsabilità dirigenziale previste dalla predetta normativa.

COMPILAZIONE DEL MOD. All. 2

I modelli devono essere compilati separatamente per ciascuna scuola avente autonomia d’organico (riferirsi ai dati dell’Organico di Diritto).

Nella col. 2 devono essere riportati tutti i posti e le ore di insegnamento curricolare esistenti nella scuola per quella classe di concorso, sia occupati da docente titolare che liberi.

Nella col. 3 vanno indicate le classi che concorrono alla formazione del posto o delle ore, con a fianco l’indicazione del contributo in ore (es. 4C 4, 5C 3 per indicare un gruppo di 7 ore).

Nella col. 4 va indicato il nome del docente titolare – anche se attualmente utilizzato in altra scuola – oppure, in mancanza, inserire la dicitura “ore libere”. I titolari DOP o di sostegno DOS non devono essere riportati in quanto NON titolari della scuola; essi saranno poi utilizzati da questo ufficio in base alle disponibilità a livello provinciale. Così pure non dovranno essere indicati i docenti non titolari nella scuola in servizio come utilizzati o in assegnazione provvisoria poiché saranno inseriti nelle schede delle rispettive scuole di titolarità.

Si ricorda, infine, che qualora un docente titolare si trovi in tempo parziale, o ne abbia fatto richiesta con decorrenza dal 1° settembre 2011 nella scheda a fianco del nome andranno indicate le ore che il docente farà come effettivo insegnamento, segnalando come residue le ore non utilizzate.

Il dirigente regg.
Francesca Bianchessi

Allegati:

Referente:
Giacomina Farina
Tel. diretto 0376 227 244
E-mail giacomina.farina.mn@istruzione.it

AT - Aree

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano