Navigazione veloce

Ambito Territoriale di Mantova - via Cocastelli, 15 - 46100 Mantova
PEC uspmn@postacert.istruzione.it - Email usp.mn@istruzione.it - iPA: m_pi - Codice AOO: AOOUSPMN
Codice Univoco per la Fatturazione Elettronica: HKPE39 - centralino tel. 0376 227 200 - CF 80019600206

L’ASL incontra gli studenti
del “Mantegna” sulla corretta alimentazione

Il sano stile di vita è stato il tema centrale dell’incontro del 10 maggio presso l’IS “Bonomi-Mazzolari”.

Per uno stile di vita sano

Un approfondimento sulla corretta alimentazione. Il 10 maggio l’Asl di Mantova nell’aula magna “Falcone-Borsellino” dell’Istituto “Bonomi-Mazzolari” ha incontrato gli alunni delle classi seconde dell’Itas “Mantegna” per fornire loro alcune riflessioni (tratte da studi scientifici) sul sano stile di vita, su cosa evitare, su cosa fare per poter prevenire, già da giovane età, l’insorgenza di alcune malattie dovute ad una cattiva alimentazione e alla vita sedentaria.

Dopo una breve saluto del direttore del Dipartimento di Servizio di Medicina Preventiva nelle Comunità Gabriele Giannella, la parola è passata alla professoressa di Scienze Anna Grandi che ha illustrato i risultati del questionario, poi a Elisabetta Bacchi laureata in Scienze Motorie e ricercatrice presso l’Università di Verona, e infine alla dottoressa Clotilde Chiozza (medico) e alla dottoressa Maria Chiara Bassi (nutrizionista). Presi di mira gli energy drink (che circa il 73% dei giovani tra i 16 e i 24 anni usa per combattere il sonno e la stanchezza soprattutto nei momenti di divertimento): queste bevande non sempre specificano i contenuti, inoltre causano l’ipertensione, insonnia, nervosismo, aritmie cardiache. È stato sottolineato che c’è la tendenza ad associarli ad uso di alcool (“sbornia vigile”). Inoltre l’uso di bevande contenenti caffeina e taurina si associa ad un maggior rischio di ubriacature e dipendenza vera e propria da alcool. Gli esperti Asl hanno bocciato anche altre bevande molto note: per gli ingredienti che hanno poco di sano, anzi nulla.

La corretta alimentezione è legata anche al corretto stile di vita: bisogna camminare di più, fare regolare attività fisica, praticare sport e perché no, utilizzare strumenti tecnologici come i Gps, i video games, oppure cimentarsi in nuove attività motorie come l’arrampicata sportiva, zumba fitness, pilates, beach tennis. Si è parlato chiaramente anche dei distributori automatici di merendine, della necessità di intervenire (come Consiglio di istituto) affinché vengano evitati “cibi spazzatura”.

Antonio Cirigliano

Per il "Mantegna" si parla di corretta alimentazione

AT - Aree

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano