Navigazione veloce

Ambito Territoriale di Mantova - via Cocastelli, 15 - 46100 Mantova
PEC uspmn@postacert.istruzione.it - Email usp.mn@istruzione.it - iPA: m_pi - Codice AOO: AOOUSPMN
Codice Univoco per la Fatturazione Elettronica: HKPE39 - centralino tel. 0376 227 200 - CF 80019600206

Disfunzioni nelle graduatorie di istituto
del personale docente – richiamo

A causa del dimensionamento delle scuole si sono verificate anomalie nelle graduatorie di istituto del personale docente.

Graduatorie di Istituto personale docente

Prot. 90/U
dell’11 gennaio 2013

A seguito di richiesta di chiarimenti pervenuti in merito alle Graduatorie di Istituto del personale docente, si fa riferimento alla nota MIUR 9582 del 14 dicembre 2012 – peraltro già pubblicata a suo tempo sul sito dell’Usp di Mantova a questo indirizzo: http://www.istruzione.lombardia.gov.it/mantova/disfunzioni-nelle-graduatorie-di-istituto-del-personale-docente/ – per invitare in sintesi i dirigenti scolastici delle istituzioni non interessate dal dimensionamento (n.d.r.: il relativo allegato, inviato alle scuole in data 11 gennaio, non è pubblicabile sul sito in quanto supera le dimensioni massime imposte dall’USR) che si trovino a riscontrare la presenza di nuovi inserimenti nelle graduatorie, dovuti agli errori materiali, ad effettuare il depennamento dei nominativi dei docenti erroneamente inclusi, ripubblicando, se necessario, le graduatorie interessate dal fenomeno. Sempre nella nota Miur 9582 viene detto in modo esplicito che le graduatorie delle scuole non interessate dal dimensionamento non devono recare alcuna modifica nella composizione rispetto a quelle utilizzate nell’a.s. 2011-12, tranne le eccezioni previste dalla nota ministeriale 6791 del 17 settembre 2012.

Il dirigente regg.
Francesca Bianchessi


Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per l’istruzione
Direzione Generale per il Personale scolastico – Ufficio Terzo

Prot. n° AOOODGPER 9582
Roma, 14 dicembre 2012

Ai Direttori Generali degli Uffici scolastici regionali

Ai Dirigenti degli Ambiti Territoriali

Oggetto: Graduatorie di istituto del personale docente

Con le note n° 6964 del 21 settembre 2012 e n° 9509 del 12 dicembre u.s., sono state fornite indicazioni sugli effetti del dimensionamento della rete scolastica in relazione alle graduatorie di istituto del personale docente.

È opportuno evidenziare che le disfunzioni verificate sono da imputarsi essenzialmente alla complessità del fenomeno legato al dimensionamento delle scuole e al fatto che talune Regioni hanno, in più momenti, apportato modifiche ai Piani già approvati.

Con la citata nota n° 6964/2012 era stato chiarito che il decadimento dei vincoli del numero massimo di scuole esprimibili (10 per l’Infanzia e Primaria – 20 per gli istituti di I e II grado) riguardava esclusivamente le istituzioni scolastiche interessate dal dimensionamento della rete (cambiamento di codice anagrafico e/o di composizione). Di contro, per mero errore, anche nelle scuole non interessate in alcun modo dal dimensionamento, in particolare nelle scuole Primarie, le relative graduatorie di istituto possono aver subito variazioni con l’inclusione di aspiranti non interessati dalle conseguenze del dimensionamento e quindi non destinatari delle procedure previste dalla richiamata nota. In dette scuole, pertanto, le graduatorie non devono recare alcuna modifica nella composizione rispetto a quelle utilizzate nell’a.s. 2011-12 con eccezione di quegli aspiranti per i quali, ai sensi della nota ministeriale prot. n° 6791 del 17 settembre 2012, era prevista la possibilità di presentare ex novo il modello B di scelta delle sedi.

Non essendoci i tempi tecnici per ripristinare le preesistenti graduatorie in via informatica, le SS. LL. inviteranno i dirigenti scolastici delle istituzioni non interessate dal dimensionamento, e che si trovino a riscontrare la presenza di nuovi inserimenti nelle graduatorie, dovuti agli errori materiali sopra richiamati, ad effettuare il depennamento dei nominativi dei docenti erroneamente inclusi, ripubblicando, se necessario, le graduatorie interessate dal fenomeno.

Per facilitare l’intervento verrà, a breve, fornito l’elenco delle istituzioni non dimensionate nelle quali le SS. LL. dovranno effettuare gli opportuni controlli per verificare l’adempimento da parte dei dirigenti scolastici.

Ultimate le operazioni di depennamento, sarà possibile effettuare le convocazioni per il conferimento degli incarichi a tempo determinato, omettendo, ovviamente, di convocare gli aspiranti depennati e ciò nelle more dell’aggiornamento delle convocazioni tramite il Sistema Informatico. Restano invece, valide, le nomine già effettuate, con le nuove graduatorie, qualora non si proceda al depennamento di alcun aspirante o nel caso in cui la nomina sia stata conferita all’avente diritto.

Il direttore generale
f.to Luciano Chiappetta

AT - Aree

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano