Navigazione veloce

Ambito Territoriale di Mantova - via Cocastelli, 15 - 46100 Mantova
PEC uspmn@postacert.istruzione.it - Email usp.mn@istruzione.it - iPA: m_pi - Codice AOO: AOOUSPMN
Codice Univoco per la Fatturazione Elettronica: HKPE39 - centralino tel. 0376 227 200 - CF 80019600206

Bando per la selezione
del coordinatore di educazione fisica e sportiva
per l’Ambito Territoriale di Lecco

Bando per la selezione di un docente cui affidare le funzioni di Coordinatore provinciale di Educazione Fisica e Sportiva nell’Ambito Territoriale di Lecco.

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Direzione Generale

Prot. n° MIUR AOODRLO R.U. 6565 del 16 giugno 2011

Oggetto: Bando per la selezione di un docente cui affidare le funzioni di Coordinatore provinciale di Educazione Fisica e Sportiva nell’ Ambito Territoriale di Lecco

IL DIRETTORE GENERALE

VISTA la L. 88/1958 che disciplina l’organizzazione ed il coordinamento territoriale del servizio di educazione fisica e sportiva;

VISTO il D.lgs 297/1994 ed in particolare l’art. 307 che definisce l’organizzazione e il coordinamento periferico del servizio di educazione fisica;

RICHIAMATE le CC.MM 158/1998 e 106/1999 concernenti gli indirizzi generali per il conferimento dell’incarico di Coordinatore di Educazione Fisica e Sportiva nei Provveditorati agli Studi;

VISTA la Direttiva ministeriale Prot. 2626 del 27.9.2002 avente ad oggetto “Linee guida di organizzazione del servizio di educazione fisica e sportiva”;

VISTA la nota del MIUR – Direzione Generale per lo studente, l’integrazione, la partecipazione e la comunicazione prot. 4273 del 4/08/2009 mediante la quale sono state trasmesse le Linee Guida per le attività di Educazione Fisica, Motoria e Sportiva in cui viene ridefinito il ruolo degli Uffici dell’Amministrazione scolastica e degli Uffici territoriali di educazione fisica;

VISTA la riorganizzazione dei servizi sul territorio definita dal regolamento del MIUR emanato dal Presidente della Repubblica in data 20/01/2009 e registrato alla Corte dei Conti in data 26/02/2009;

VISTO il Decreto n. 251 del 03/05/2010 di riorganizzazione dell’USR Lombardia, che prevede un coordinamento regionale delle attività motorie e sportive e la conseguente ricontestualizzazione nei propri ambiti territoriali del servizio per l’educazione fisica e sportiva;

RILEVATO che dal 01/09/2011 si renderà vacante il ruolo di Coordinatore di Educazione Fisica e Sportiva dell’Ambito Territoriale di Lecco, a causa del collocamento in quiescenza del titolare;

CONSIDERATA l’opportunità di collegare funzionalmente le diverse e specifiche esigenze organizzative provinciali nella prospettiva dell’adozione di efficaci modelli organizzativi regionali per lo svolgimento delle iniziative e manifestazioni in tema di educazione fisica e sportiva;

RILEVATA per quanto sopra specificato, la necessità di attivare e garantire specifiche ed uniformi politiche sportive sul territorio regionale

I N D I C E

procedura selettiva per il conferimento, con effetto dall’a.s. 2011/2012, dell’incarico di Coordinatore provinciale di Educazione Fisica e Sportiva presso l’Ambito Territoriale di Lecco.

Articolo 1) Termine di presentazione delle domande

La domanda di partecipazione alla procedura di selezione da parte degli aventi titolo dovrà pervenire, unitamente ad una proposta progettuale inerente i compiti e le funzioni del Coordinatore di Educazione Fisica e Sportiva, entro 30 giorni dalla data di pubblicazione all’albo del presente bando all’Ufficio I dell’U.S.R. per la Lombardia – via Ripamonti 85 – 20141 – Milano – anche per il tramite dell’Istituzione Scolastica di titolarità e/o di servizio. La documentazione e/o le dichiarazioni circa i requisiti previsti per l’ammissione nonché i titoli posseduti dovranno essere prodotti in allegato alla domanda.

Il mancato rispetto di quanto indicato comporta l’esclusione dalla procedura.

Articolo 2) Requisiti di partecipazione alla procedura concorsuale

Possono presentare la domanda i docenti di Educazione Fisica in servizio nella Regione Lombardia con almeno 5 anni di anzianità di servizio, (compreso quello in corso) a tempo indeterminato.

Come previsto dalla direttiva del MIUR del 27.9.2002, citata alle premesse, non potrà essere destinatario dell’incarico un Dirigente Scolastico.

Articolo 3) Commissione giudicatrice

Per lo svolgimento della procedura di selezione sarà nominata dal Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale un’apposita Commissione così composta:

  1. Il Direttore Generale od un suo delegato (Presidente)
  2. Un Dirigente Tecnico
  3. Un Dirigente Scolastico
  4. Un docente di educazione fisica a tempo indeterminato.

Articolo 4) Procedura di selezione

La Commissione procederà all’esame dei curricoli e dei titoli dei candidati interessati, al fine di riscontrarne la coerenza in funzione dell’incarico da assegnare.

La valutazione dei titoli, ancorché espressa da un punteggio sulla base d’apposita tabella di valutazione, risponde al solo scopo di selezionare i candidati da ammettere al colloquio. Coloro che saranno ritenuti in possesso di un curricolo idoneo nel senso sopraindicato, saranno inseriti in un apposito elenco, senza alcuna graduazione, che sarà pubblicato all’albo di quest’Ufficio entro il 20 luglio 2011, data in cui i candidati selezionati dovranno sostenere il colloquio.

Nessuna comunicazione specifica sarà inviata agli aspiranti che, all’esito della fase di esame delle domande, saranno ritenuti non idonei rispetto agli specifici compiti dell’Ufficio.

Durante il colloquio dinanzi alla Commissione di cui al precedente art. 3, ciascun candidato è chiamato ad esporre le proprie conoscenze e competenze sul servizio da svolgere.

La Commissione, per ciascun aspirante, compilerà una scheda dalla quale dovrà risultare la specifica qualificazione richiesta per lo svolgimento dei compiti correlati ai programmi ed agli obiettivi da perseguire anche considerato, la proposta progettuale presentata dall’aspirante.

Articolo 5) Titoli valutabili

I titoli valutabili, suddivisi per categorie, sono indicati nella tabella allegata al presente bando; i titoli di servizio sono valutabili nei limiti previsti dalla tabella.

Sono esclusi dalla valutazione i servizi prestati anteriormente alla conferma in ruolo, ancorché riconosciuti validi ai fini della carriera, nonché i periodi di retrodatazione giuridica per effetto dell’applicazione di disposizioni legislative.

Non saranno presi in considerazione titoli relativi ad incarichi e funzioni acquisiti anteriormente agli ultimi 15 anni.

Articolo 6) Esclusione dalla procedura, inammissibilità della domanda, regolarizzazione

L’esclusione è disposta dal Direttore Generale dell’U.S.R. con provvedimento motivato, su segnalazione della Commissione, nei confronti dei candidati non in possesso dei requisiti di cui all’art. 2 del presente bando.

Non è ammessa:

  • la domanda pervenuta oltre il termine stabilito dal presente bando;
  • la domanda priva della firma del candidato.

È ammessa la regolarizzazione delle domande presentate in forma incompleta o parziale.

In tal caso viene assegnato all’aspirante il termine perentorio di 5 giorni per la regolarizzazione.

Articolo 7) Approvazione ed impugnativa della graduatoria

Avverso l’esito della procedura è ammesso, per i soli vizi di legittimità, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica o ricorso giurisdizionale al TAR rispettivamente entro e non oltre 120 (centoventi) e 60 (sessanta) giorni dalla pubblicazione dello stesso all’albo dell’Ufficio.

Articolo 8) Conferimento dell’incarico

Il Direttore Scolastico Regionale, visto l’elenco di merito predisposto dalla Commissione al termine dei colloqui, con motivato decreto, conferisce la nomina ad uno dei candidati inseriti nell’elenco stesso e ne dispone l’esonero dall’insegnamento, ai sensi della vigente normativa, ove ne ricorrano le condizioni.

L’incarico sarà disposto per tre anni scolastici, salvo motivata revoca dell’incarico stesso da parte dell’Amministrazione, e potrà essere confermato per un uguale periodo.

Al termine delle operazioni sarà data comunicazione dell’esito della procedura di selezione, sempre mediante affissione all’albo.

Articolo 9) Disposizioni finali

Per quanto non espressamente previsto nel presente bando, valgono, in quanto applicabili, le norme generali in materia di pubblici concorsi.

Il direttore generale
Giuseppe Colosio

Allegati:

Per informazioni:
Ufficio coordinamento attività motorie
tel. 02 574 627 263
E-mail: marco.bussetti@istruzione.itgiulianamaria.cassani@istruzione.it

AT - Aree

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano