Navigazione veloce

Ambito Territoriale di Mantova - via Cocastelli, 15 - 46100 Mantova
PEC uspmn@postacert.istruzione.it - Email usp.mn@istruzione.it - iPA: m_pi - Codice AOO: AOOUSPMN
Codice Univoco per la Fatturazione Elettronica: HKPE39 - centralino tel. 0376 227 200 - CF 80019600206

Bando Generazione Web: adempimenti

Che cosa devono fare le istituzioni scolastiche risultate assegnatarie di finanziamenti del progetto regionale.

Direzione Generale
via Ripamonti, 85 – 20141 – Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n° MIUR AOODRLO R.U. 11875
Milano, 3 settembre 2012

Ai dirigenti scolastici degli istituti
di istruzione secondaria di secondo grado
statali e paritari della Lombardia

Oggetto: Bando Generazione WEB – Adempimenti previsti per le Istituzioni scolastiche risultate assegnatarie di finanziamenti

Per garantire un corretto avvio dell’anno scolastico l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia invita le Istituzioni scolastiche che hanno chiesto ed ottenuto un contributo per il progetto generazione Web a provvedere tempestivamente a dar seguito agli obblighi previsti dall’Allegato “A” del Decreto 5314 del 15-6-2012 – Avviso pubblico per la presentazione di progetti per la diffusione nelle istituzioni scolastiche e formative di azioni di innovazione tecnologica nella didattica della Regione Lombardia.

Per agevolare il compito dei dirigenti scolastici si riporta di seguito quanto esplicitato al punto 8 del citato Allegato “A”:

I soggetti ammessi al contributo si impegnano in particolare a:

  • richiedere il codice unico di progetto (CUP) presso l’apposito sportello istituito presso il Comitato Interministeriale per la programmazione economica – CIPE e reperibile all’indirizzo www.cipecomitato.it;
  • acquistare attrezzature nuove di fabbrica e nel rispetto delle procedure di acquisto di cui al D.Lgs. 12 aprile 2006 n° 163 “Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE” anche utilizzando lo strumento del mercato elettronico delle pubbliche amministrazioni (MEPA), ovvero per i soggetti privati,mediante la procedura comparativa di almeno cinque preventivi;
  • mantenere la proprietà dell’attrezzatura acquistata almeno per 3 anni;
  • mantenere agli atti la documentazione relativa alla realizzazione del progetto per almeno 3 anni dalla data di conclusione del progetto;
  • fornire tutti i dati e le informazioni richieste nell’ambito di attività di monitoraggio e verifica che saranno effettuate a conclusione dell’iniziativa;
  • far partecipare i docenti del Consiglio di classe delle classi interessate ai corsi di formazione organizzati dall’USR in collaborazione con INDIRE (per le istituzioni scolastiche statali);
  • partecipare alle iniziative di monitoraggio ed agli ambienti di cooperazione online predisposti da INDIRE sulla base delle indicazioni del MIUR e dell’USR della Lombardia (per le istituzioni scolastiche statali).

Nello specifico, si ritiene di particolare importanza:

  • realizzare il bando di gara per le tecnologie in tempo utile per permettere ai ragazzi di avere gli strumenti necessari al lavoro scolastico sin dai primi giorni di scuola;
  • iscrivere all’Albo-Fornitori e coinvolgere nella trattativa i referenti di e-ducazione (www.e-ducazione.net) progetto dell’USR Lombardia;
  • adeguare tempestivamente le infrastrutture della scuola, in particolare attrezzare in modo specifico ed idoneo i locali che ospiteranno le classi coinvolte nel progetto, in termini di banda larga e coperture wi-fi o altra tecnologia, controllando che siano in grado di supportare adeguatamente l’utilizzo e la connessione simultanea di tutti gli strumenti;
  • dotare tutte le tecnologie di un Controllo per la navigazione dei minori (possibilmente con CRS/CNS);
  • dotare le singole classi di:
    • video proiettori/LIM collegati al device dell’insegnante;
    • software e tutto quanto considerato necessario alla realizzazione delle lezioni;
    • impianto elettrico in grado di permettere la ricarica delle attrezzature.
  • individuare una piattaforma adeguata al deposito, scambio e condivisione dei materiali della scuola.

Per i fini sopra elencati si rammenta che è stato dato incarico di supporto alle scuole, con tutoraggio e formazione sulle tecnologie a livello territoriale, ai referenti del progetto e-ducazione.

Si ricorda che i docenti devono disporre della stessa tecnologia prevista per gli studenti e devono essere in grado di utilizzarla.

Si consiglia inoltre di:

  • acquistare le estensioni di garanzia del produttore per tutti i prodotti, dal momento che i beni rimarranno di proprietà della scuola per almeno 3 anni e se ne dovrà garantirne la funzionalità per l’intero periodo;
  • prevedere un eventuale supporto alle famiglie per quel che concerne l’acquisto dei libri digitali, nel caso non disponessero nelle proprie abitazioni di un computer con collegamento ad internet;

Si ricorda, inoltre, che, ai fini di permettere le previste attività di monitoraggio e verifica dei risultati raggiunti, è necessario, tra l’altro:

  • conservare agli atti il progetto e la documentazione che verranno richiesti dall’USR con modalità successivamente comunicate;
  • pubblicare sul proprio sito il progetto, l’elenco dei libri di testo digitali adottati, segnalando quelli in formato misto;
  • prevedere report trimestrali sul lavoro realizzato nelle classi, che saranno richiesti dall’USR con modalità che verranno successivamente comunicate.

Si sottolinea, infine, che il Consiglio di classe dovrà essere interamente coinvolto nel programmare e realizzare percorsi condivisi che si avvalgano delle tecnologie, in un’ottica di didattica laboratoriale per competenze.

Il direttore generale
Giuseppe Colosio

MM/dp
Referente
Morena Modenini
Per informazioni
Delio Pistolesi
tel. 02 57 46 27 258
Email delio.pistolesi@istruzione.it

AT - Aree

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano