Navigazione veloce

Ambito Territoriale di Mantova - via Cocastelli, 15 - 46100 Mantova
PEC uspmn@postacert.istruzione.it - Email usp.mn@istruzione.it - iPA: m_pi - Codice AOO: AOOUSPMN
Codice Univoco per la Fatturazione Elettronica: HKPE39 - centralino tel. 0376 227 200 - CF 80019600206

Aggiornamento degli insegnanti
di religione cattolica

Programma annuale 2012-13 dell’Ufficio per l’educazione e la scuola della Diocesi di Mantova per l’aggiornamento degli insegnanti di religione cattolica.

logo della diocesi di Mantova

Diocesi di Mantova
Ufficio Educazione e Scuola
Centro Pastorale “Carlo Ferrari”
via Cairoli, 20 – 46100 Mantova
tel. 0376 40 22 49 – fax 0376 22 47 40
Email: scuola@diocesidimantova.it

logo della diocesi di Mantova

 

Prot. n° 22/2012
Mantova, 20 agosto 2012

Oggetto: aggiornamento degli insegnanti di religione cattolica – programma annuale

Ai dirigenti scolastici
degli Ist. Comprensivi/Direz. Didattiche

Ai dirigenti scolastici
delle Scuole Superiori
compresi nel territorio della Diocesi di Mantova

e p.c. al dirigente scolastico provinciale
via Cocastelli – 46100 Mantova

Egregio Signor Dirigente,

come previsto dalla normativa, gli insegnanti di religione cattolica che svolgono il loro servizio nelle scuole della Diocesi di Mantova devono essere in possesso dell’idoneità rilasciata dall’Ordinario Diocesano. I requisiti indicati dal Codice di diritto canonico1 per l’idoneità all’Insegnamento della Religione Cattolica (=IRC) prevedono tra l’altro un’adeguata preparazione degli insegnanti sia circa la conoscenza dei contenuti teologici sia circa il possesso di competenze specifiche collegate alla “abilità pedagogica” necessaria per questa particolare disciplina. Allo scopo di favorire una loro preparazione sempre più qualificata, questo Ufficio prevede ogni anno specifici momenti formativi.

Le trasmetto, dunque, il prospetto dei momenti di aggiornamento che verranno proposti agli insegnanti di religione nel corso dell’anno scolastico 2012-13, richiamando nel contempo alcune recenti novità in tema di IRC.

La nuova Intesa per l’insegnamento
della religione cattolica nelle scuole pubbliche

Il 28 giugno u.s. è stata firmata una nuova Intesa per l’IRC nelle scuole pubbliche [v. Allegato1], la quale modifica quella del 1985 che fino ad oggi ha regolato il funzionamento dello stesso IRC. La motivazione principale che ha spinto verso una revisione dell’Intesa del 1985 risiede nell’adeguamento dei profili di qualificazione professionale degli Insegnanti di religione, in quanto il quadro complessivo dei percorsi di formazione iniziale di questi insegnanti non risulta più adeguato alla nuova realtà scolastica.

Dall’esame del testo si può notare tra l’altro che, nel generale innalzamento del livello di formazione, si profilano importanti novità anche per gli insegnanti titolari di classe e sezione. Si parla, d’ora in avanti, di insegnanti della classe e della sezione, per sottolineare che deve trattarsi di docenti curricolari, già quindi in servizio in quella particolare classe o sezione e non di docenti che entrano in una classe o sezione solo per assicurare l’IRC, svolgendo di fatto il ruolo di specialisti.

Ai docenti della classe o della sezione che, non essendo in ancora in possesso della necessaria idoneità all’IRC rilasciata dall’Ordinario Diocesano e intendessero ottenerla, sarà richiesto il possesso di uno specifico Master biennale di secondo livello.

Gli insegnanti titolari di classe o sezione che, pur in possesso dell’idoneità all’IRC ottenuta negli anni passati, ma che hanno cessato di insegnare religione cattolica da più di cinque anni (2007-2012) sono considerati non più qualificati e potranno tornare ad insegnare religione cattolica solo con una adeguata formazione.

In definitiva, potranno continuare ad impartire l’IRC soltanto quegli insegnanti titolari di classe o di sezione che lo stanno facendo attualmente o che lo abbiano fatto continuativamente per almeno un anno scolastico nel corso dell’ultimo quinquennio 2007-2012. Solo a questi insegnanti è richiesto dall’Ordinario Diocesano di Mantova, come è prassi ormai da diversi anni, di frequentare i corsi di aggiornamento secondo le modalità riportate più sotto: la frequenza di questi corsi è la condizione necessaria per poter continuare lo svolgimento dell’IRC.

Le Indicazioni per il secondo ciclo

Il 28 giugno u.s. è stata firmata anche una seconda Intesa sulle Indicazioni per il secondo ciclo [v. Allegato 2]. Il testo, che raccoglie i frutti di un lungo lavoro di elaborazione, anche grazie alla collaborazione di un folto gruppo di insegnanti di religione sperimentatori, si è reso necessario per adeguare i contenuti dell’IRC alla nuova fisionomia assunta dalla scuola superiore in questi ultimi anni.

Aggiornamento degli insegnanti di religione
per l’anno scolastico 2012-13

È facile immaginare che, come per ogni tipo di insegnamento, anche per l’IRC sia necessario prevedere momenti di formazione e di aggiornamento periodici e ciò si rende ancora più necessario anche in seguito alle recenti novità riguardanti l’IRC, come appena richiamato.

L’aggiornamento sarà diversificato in base alla tipologia degli insegnanti: insegnanti specialisti e insegnanti titolari di classe o di sezione.

Insegnanti titolari di sezione o di classe

Il corso, che si svolgerà nella primavera prossima, si articola in 8 incontri e avrà come tema: “Contenuti e metodi dell’IRC alla luce delle nuove Indicazioni”.

Gli incontri si svolgeranno a Mantova (presso il Seminario Vescovile, via Cairoli 20), dalle ore 17 alle ore 19 nei giorni seguenti:

  • giovedì 28 febbraio 2013
  • martedì 5 marzo 2013
  • giovedì 7 marzo 2013
  • martedì 12 marzo 2013
  • martedì 19 marzo 2013
  • giovedì 21 marzo 2013
  • martedì 9 aprile 2013
  • giovedì 11 aprile 2013

La frequenza del corso è obbligatoria (eventuali assenze per seri motivi saranno valutate caso per caso) per tutti gli insegnanti che, in possesso dell’idoneità all’IRC, non abbiano seguito corsi di aggiornamento dopo il 1° settembre 2010. Gli insegnanti, per i quali è prevista la frequenza obbligatoria del corso di aggiornamento, qualora non seguano tale corso, conservano l’idoneità all’IRC, ma non possono riprendere l’insegnamento della religione prima di aver frequentato un successivo corso di aggiornamento (che verrà organizzato annualmente).

Nel prossimo mese di gennaio verrà inviato alle singole scuole il programma dettagliato del corso, unitamente al modulo da compilare da parte degli insegnanti che intendono frequentarlo.

Insegnanti di religione specialisti

Come previsto dalla normativa concordataria e dalla nuova Intesa, gli insegnanti di religione incaricati come specialisti dall’Ordinario (sia con incarico a tempo indeterminato che con incarico a tempo determinato o supplenti) sono tenuti ad acquisire la Laurea magistrale in Scienze religiose (di durata quinquennale) o un titolo equivalente.

Oltre alla preparazione teologica di base, anche per questi insegnanti sono previsti ogni anno alcuni momenti di aggiornamento: essi, infatti, si trovano ogni anno per l’intera giornata alla fine del mese di agosto (in questa occasione viene consegnata loro la proposta di nomina); inoltre nell’anno scolastico 2012-13 sono previsti i seguenti appuntamenti (presso il Seminario Vescovile di Mantova):

  • martedì 25 settembre 2012: laboratorio di didattica per insegnanti di scuola secondaria Superiore (dalle 16,45 alle 19,15);
  • martedì 2 ottobre 2012: laboratorio di didattica per insegnanti della scuola secondaria di Primo Grado (dalle 16,45 alle 19,15);
  • giovedì 4 ottobre 2012: laboratorio di didattica per insegnanti della scuola Primaria (dalle 16,45 alle 19,15);
  • martedì 8 ottobre 2012: laboratorio di didattica per insegnanti di scuola dell’Infanzia (dalle 16,45 alle 19,15).

Sono pure previsti due momenti di aggiornamento, con data da definirsi, nella primavera del 2013.

Le chiedo gentilmente di portare a conoscenza di tutti gli insegnanti interessati questa comunicazione che provvedo a spedire a tutti gli Istituti scolastici all’inizio dell’anno, quando si elabora la programmazione annuale delle varie attività ed iniziative scolastiche, così che si possano creare le condizioni che facilitino agli insegnanti di religione cattolica la partecipazione ai momenti di aggiornamento sopra citati.

Il direttore
(don Aldo Basso)


1 Canone 804 § 2: “L’Ordinario del luogo si dia premura che coloro, i quali sono deputati come insegnanti della religione nelle scuole, anche non cattoliche, siano eccellenti per retta dottrina, per testimonianza di vita cristiana e per abilità pedagogica”.


Allegati

AT - Aree

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano