Navigazione veloce

Ufficio VIII - Ambito Territoriale di Lodi e attività contabili, contrattuali e convenzionali a livello regionale - Piazzale Forni, 1 - 26900 Lodi. Indirizzo di PEC usplo@postacert.istruzione.it - E-mail: usp.lo@istruzione.it. Codice iPA: m_pi. Codice AOOAOO: AOOUSPLO. Codice univoco fatturazione elettronica: HKPE39. Tel. 0371 466801. CF 92528290155.

Corsi per il conseguimento del “Patentino” (C.I.G.C.) A.S. 2011-12

Pubblicata la circolare relativa ai Corsi per il conseguimento del Patentino 2011-12

Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Ufficio XV – Lodi
Piazzale Forni, 1 – 26900 Lodi – Tel. 0371 466801
Posta Elettronica Certificata: usplo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOO USPLO R. U. 6856
Lodi 7 novembre  2011

Ai dirigenti scolastici delle Istituzioni
dell’  Istruzione Secondaria statali e non statali
di Lodi e Provincia

Oggetto:“Corsi per il conseguimento del “Patentino” (C.I.G.C.) -A.S. 2011/12

Con la presente, con preghiera di diffusione ai docenti referenti i corsi per il conseguimento del “patentino”,  si invitano le SS.LL ad attivare le procedure per l’individuazione degli alunni richiedenti e poter di conseguenza programmare l’organizzazione dei corsi  per il superamento della prova teorica per il conseguimento del certificato di idoneità alla guida del ciclomotore (CIGC) per l’a.s. 2011-2012.
I giovani che frequentano gli Istituti Secondari di primo e secondo grado, statali e paritari, partecipano ai corsi teorici organizzati all’interno della scuola gratuitamente.
Al tal scopo si prega di inviare, debitamente compilato, l’allegato modulo di “richiesta dati” della Scuola (mail: giovanni.castelli.lo@istruzione.it) entro il 30 novembre 2011, al fine di quantificare:
•    il numero dei corsi teorici attivati (alunni min 18);
•    la data presunta di fine corso ;
•    il numero complessivo degli alunni partecipanti per ogni Scuola
(si ricorda che le domande di partecipazione devono essere autorizzate, in quanto minori, dai genitori o da chi ne fa le veci);
•    il nominativo del docente referente.
In ragione dell’incertezza dei supporti finanziari che saranno assegnati nel Cap. 1415 del MIUR si invitano le SS.LL. considerare un numero  minimo di utenti , al fine dell’attivazione del Corso,  non inferiore  ai 18 studenti richiedenti  e , nell’eventualità  che tale condizione non si verificasse, promuovere  attraverso di “accordi di Rete” fra Istituzioni la possibile attivazione di tali attività formative.
Si rammenta inoltre alle SS.LL, che La disciplina relativa alle modalità di conseguimento del certificato di idoneità alla guida del ciclomotore (di seguito definito CIGC) è stata sostanzialmente innovata da recenti interventi normativi (cfr. art. 17 L. 120/2010 e art. 2 – co. 1-quater L. 10/2011).
Di seguito si riportano gli elementi di novità  intervenuti:

  • previsione, nell’ambito dei corsi di preparazione alla prova di controllo delle cognizioni (di seguito prova teorica) di un’ora di lezione su “elementari conoscenze sul funzionamento dei ciclomotori in caso di emergenza”; tale ora “aggiuntiva” deve essere certificata dal “soggetto erogatore del corso” (Dirigente) e deve essere acquisita dagli U.M.C. (Ufficio Motorizzazione Civile) all’atto di presentazione dell’istanza di conseguimento del CIGC.
  • rilascio di un’autorizzazione ad esercitarsi alla guida del ciclomotore;
  • previsione, a seguito del superamento della prova teorica, di una prova pratica di guida ai fini del conseguimento del CIGC.

Si riassumono, di seguito, le principali indicazioni alle quali  è obbligatorio attenersi; per quanto non specificato si rimanda alla CM e Decreti sopra citati.

DURATA DEI CORSI
La durata minima  di ogni corso è stata riportata ad ore 13, tutte extracurricolari, con un numero massimo di 3 ore d’assenza.
Come già lo scorso anno, si dovrà aggiungere al consueto attestato di frequenza la dicitura: si certifica che, all’interno del corso, sono state trattate  “elementari conoscenze sul funzionamento dei ciclomotori in caso di emergenza”

CERTIFICATI MEDICI
Dal 1 gennaio 2011 è in vigore una nuova normativa, per cui gli studenti che devono sottoporsi alla certificazione medica per il conseguimento del patentino dovranno prima richiedere al proprio medico di base il certificato anamnestico personale.
Il certificato medico da allegare alle istanze per il conseguimento ed il rinnovo dei certificati di idoneità alla guida dei ciclomotori dovrà essere rilasciato da un medico di cui all’art. 119 C.d.S. (ASL, Commissione Medica Locale, ecc.) con data di rilascio non anteriore ai 6 (sei) mesi, in cui deve essere esplicitamente attestato il possesso dei requisiti psicofisici richiesti per la patente di guida della categoria “A”;
I referenti sono pregati d’informarne le famiglie affinché possano procurarsi tale documento, senza il quale non può essere rilasciato il certificato medico che attesti le condizioni non ostative alla guida.

VERSAMENTI
n. 2 ATTESTAZIONI di versamenti di € 14,62 sul c/c 4028 – cod. causale: “28” e n. 1 ATTESTAZIONE di versamento di € 15,00 sul c/c 9001 – cod. causale: “28);
Eventuali chiarimenti ed aggiornamenti  , derivanti da modifiche contenute nella “Finanziaria”potranno essere richieste al competente  M.I.T.  Territoriale – Ufficio Motorizzazione Civile di Lodi.

CHIARIMENTI
Durante la prova teorica ad ogni candidato sarà rilasciata una autorizzazione  ad esercitarsi alla guida di un ciclomotore; tale autorizzazione consente di esercitarsi alla guida al fine di conseguire una formazione adeguata a sostenere la prova pratica; ad esito negativo della prova teorica tale autorizzazione sarà immediatamente ritirata ed annullata.
Il candidato non potrà sostenere la prova pratica prima che non sia trascorso un mese e un giorno dal rilascio della stessa.
L’autorizzazione ha validità di sei mesi (con la possibilità di al massimo 2 prove con tempo l’una dall’altra di non meno di un mese).
All’atto della prenotazione della prova pratica il candidato presenterà anche dichiarazione di formazione adeguata (allegato 1 alla CM prot. N° 10099/RU del 28.03.2011) a sostenere la prova pratica; la dichiarazione, per i minori è firmata dal “tutore”. In merito si specifica che il candidato non può essere ammesso a sostenere la prova pratica su un veicolo diverso da quello indicato sul modulo TT 2112.
(ancora disponibile sul sito dello scrivente Ufficio).

Considerazioni conclusive:
appare evidente che i corsi scolastici per il conseguimento del CIGC assolvano pienamente al loro compito formando i partecipanti a che possano sostenere l’esame unicamente teorico.
Una volta acquisito l’esito di tale “prova teorica”, allo stato dei fatti appare scontato che ogni candidato, istruito delle indicazioni specifiche ed eventualmente della modulistica necessaria, si attivi autonomamente per sostenere la successiva prova pratica, sostenibile comunque tramite autoscuola o  come “candidato privatista”.

IL DIRIGENTE
Giuseppe  Bonelli

Allegato:
•    Modulo rilevamento Dati delle Istituzioni Scolastiche “Patentino – A.s. 2011/2012”
(da trasmettere entro la data del 30.11.2011)

GC/mdg

Referente Giovanni Castelli
tel. 0371 466842 – email giovanni.castelli.lo@istruzione.it



Ufficio scolastico regionale e Ambiti territoriali (link esterni)