Navigazione veloce

Ambito territoriale di Lecco - Piazza Lega Lombarda n. 4 - 23900 Lecco - Tel. 0341 296 111 - PEC usplc@postacert.istruzione.it - CF 92025870137

Esame di Stato – formazione delle commissioni

Istruzioni di carattere procedurale ed operativo relative alla formazione delle commissioni per gli esami di Stato

Scarica la nota in formato pdf

Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Ufficio XIV – Ambito Territoriale di Lecco
Area E – Esami di Stato
Via Marco d’Oggiono, 15 – 23900 – Lecco
Posta Elettronica Certificata: usplc@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOOUSPLC R.U. 878
Lecco,  22 febbraio 2012

 

Ai Dirigenti Scolastici e ai Coordinatori didattici
degli Istituti di Istruzione Secondaria di 2° grado
Statali e Paritarie di LECCO

Oggetto: Formazione delle commissioni degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado  per l’anno scolastico 2012/2013

Con i provvedimenti elencati in calce, pubblicati sul sito Internet www.istruzione.it -istruzione  – esami di stato -il tuo esame) e sulla rete Intranet – Aree tematiche – esame di stato – la Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici ha diramato le  istruzioni di carattere procedurale ed operativo relative agli adempimenti che a breve, e secondo la tempistica richiamata nell’allegato 5  della C.M. n. 7 prot. n. 795 del  19 febbraio  2013,  dovranno essere effettuati dalle SS.LL. per assicurare il regolare svolgimento degli esami di Stato conclusivi per l’anno scolastico 2012/2013. Le stesse riguardano in particolare:

  • Formulare le proposte di configurazione  delle commissioni con particolare riguardo all’abbinamento delle classi, alla designazione dei commissari interni e all’assegnazione dei candidati esterni;
  • La verifica amministrati del personale avente titolo alla partecipazione alle Commissioni.

Si richiama in particolare l’attenzione delle SS.LL. sul punto 1 lettera b) “Abbinamenti” C.M. cit. , di cui appare opportuno riportare di seguito alcuni aspetti rilevanti:

E’ consentito, di norma, abbinare classi solo nell’ambito dello stesso ordine scolastico. Si fa eccezione per le classi di corsi con sperimentazione di ordinamento e struttura (maxisperimentazione autonoma) attivati in due ordini scolastici diversi, a condizione che le classi da abbinare appartengano a corsi sperimentali i cui titoli finali di studio in ordinamento siano tra loro corrispondenti (es.: “Brocca” indirizzo scientifico-tecnologico attivato presso istituti tecnici ed analogo indirizzo sperimentale dell’ordine classico, scientifico e magistrale.)

L’abbinamento tra le due classi/commissione va effettuato in modo che i commissari esterni, sulla base delle materie loro affidate o delle corrispondenti classi di concorso, possano operare su entrambe le classi.

L’abbinamento può essere effettuato, nell’ordine:

–         tra due classi/commissioni dello stesso indirizzo di studio, di ordinamento o sperimentale;

–         tra due classi/commissioni con indirizzo di studio diverso, di ordinamento e/o sperimentali, qualora le materie affidate ai commissari esterni siano le stesse tra i due indirizzi o, comunque, riconducibili alle medesime classi di concorso.

Avranno priorità gli abbinamenti tra classi con indirizzi di studio per i quali esiste coincidenza delle materie oggetto della prova scritta affidata al commissario esterno.

Qualora per difficoltà obiettive (ad esempio, eccessiva distanza tra gli istituti cui appartengano le classi da abbinare) non si rendesse possibile accedere ad una delle soluzioni individuate nei punti sopra menzionati, si potrà procedere all’abbinamento tra due classi con indirizzo di studio diverso, di ordinamento e/o sperimentali dello stesso ordine scolastico, anche quando le materie affidate ai commissari esterni non siano le stesse tra i due indirizzi o, comunque, non siano riconducibili alle medesime classi di concorso. In tali ipotesi l’abbinamento sarà consentito anche nel caso in cui le materie o classi di concorso coincidenti siano una sola.

Si rammenta che, prima di procedere alla costituzione delle commissioni, i Dirigenti Scolastici e i Coordinatori didattici delle istituzioni scolastiche statali e paritarie devono assegnare alle classi:

  • i candidati interni e quelli esterni che da  questo U.S.T. sono stati assegnati alle rispettive  Istituzioni Scolastiche;
  • gli alunni delle scuole statali e paritarie delle penultime classi ammessi a sostenere gli esami di Stato con l’abbreviazione di un anno. Elenco nominativo di tali candidati deve essere allegato ai modelli ES-0 delle commissioni cui i medesimi candidati sono assegnati.

Ad ogni singola classe sono complessivamente assegnati non più di trentacinque candidati e il numero dei candidati esterni non deve superare il limite massimo del 50% dei candidati interni;

Per quanto sopra si rinvia alla Circolare prot. n. 88  del  18  ottobre 2012 .

Per effetto della delega,  conferita dal Direttore Regionale ai Dirigenti degli U.S.T. della Lombardia, le proposte di configurazione delle commissioni devono essere recapitate a questo Ufficio entro il 26 febbraio 2013  mediante l’apposito modello ES-0 (uno per ogni due classi-commissione) che dovrà contenere i dati identificativi di ciascuna classe/commissione.

Ad ogni modello ES-0 devono essere allegate due copie del modello ES-Ccontenente i dati relativi ai commissari interni  designati, munite della firma del Dirigente Scolastico. Le medesime costituiscono anche atto formale di nomina dei commissari interni.

Particolare attenzione sarà posta dalle SS.LL. all’atto della compilazione dei predetti prospetti ES-0 ed ES-C nei casi di: classi articolate su più indirizzi di studio; classi articolate su più lingue straniere.

Per ciascuna delle ipotesi sopra menzionate, l’articolazione della classe deve essere segnalata mediante la compilazione delle apposite righe “gruppo” del modello ES-0.

Analoga attenzione dovrà porsi nella compilazione dei corrispondenti modelli ES-C atteso che, per le predette classi articolate, i commissari devono essere designati in modo che ciascuno di essi rappresenti i diversi indirizzi di studio o i diversi gruppi di alunni.

I casi di assoluta impossibilità di abbinamento di classi-commissione che siano rimaste isolate all’interno dell’Istituto dovranno essere segnalati allo scrivente. Il prospetto ES-0 sarà, in tale ipotesi, compilato con i soli dati della classe interessata e dei rispettivi commissari interni designati (modello ES-C).

Per le sole scuole statali la presentazione delle schede di partecipazione (Modello ES-1 ) da parte degli aspiranti  alla nomina nelle commissioni degli esami di stato in qualità di presidente o commissario ( tramite istanza POLIS)  è dal 21 febbraio  al 12 marzo 2013 (ore 18.00) .

Le Istituzioni scolastiche per le istanze di propria  competenza dovranno provvedere ( dal 13 marzo  al 3 aprile  2013) alla verifica amministrativa dei modelli trasmessi e procedere alla loro convalida, come precisato nell’allegato 12 della citata C.M. cui si rimanda.

Si precisa che le procedure automatiche del Sistema informativo tratteranno, per la nomina delle commissioni  d ’esame, esclusivamente le domande controllate e convalidate.

Le SS.LL avranno, inoltre, cura di trasmettere a questo Ufficio  entro il 30 marzo 2013 l’elenco alfabetico riepilogativo degli aspiranti che hanno presentato il modello ES -1 , nonché l’elenco degli esonerati e l’elenco dei docenti che abbiano omesso di presentare la scheda, indicandone i motivi.

Si rammenta che  sono obbligati alla presentazione della scheda ES-1,  per la partecipazione agli esami di stato come Commissario esterno, anche  i docenti (con incarico  a tempo indeterminato o con incarico a tempo determinato fino al termine dell’anno scolastico o delle attività didattiche) che, pur non insegnando nelle classi  terminali , insegnano discipline “ rientranti nei programmi d’insegnamento dell’ultimo anno dei corsi di studio,(anche di istituti diversi da quello  in cui insegna)  ovvero materie rientranti  nelle classi di concorso  afferenti alle discipline assegnate ai Commissari esterni”.

Si prega di prestare  la massima attenzione all’allegato n. 12 “RIEPILOGO DEGLI ADEMPIMENTI DEI DIRIGENTI SCOLASTICI”.

Per quanto non evidenziato nella presente comunicazione si fa rinvio alla C.M. n. 7 /2013.

 

Il Dirigente
Giuseppe Petralia

 

LE SS.LL. SONO INVITATE A TRASMETTERE A QUESTO UFFICIO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE:

– Modello ES-O;

– Modello ES-C ( in duplice copia);

– Elenco alfabetico riepilogativo degli aspiranti che hanno presentato il modello ES-1;  

– Elenco degli esonerati;

– Elenco dei docenti che abbiano omesso di presentare la scheda, indicandone i motivi.

Normativa di riferimento:

– Circolare Ministeriale n. 7 del  19  febbraio  2013

– Decreti Ministeriali n. 15  del 28 gennaio 2013 ed avviso 30/01/2013

– Circolare n. 456  del 30  gennaio 2013

– Circolare n. 88 del 18 ottobre 2012

 

 

 

Responsabile del procedimento: Petralia Giuseppe
Pratica trattata da: Antonia Pandiani/Cristina Fornari
telefono: 0341296103
Email: antonia.pandiani.lc@istruzione.it

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano