Navigazione veloce

Ambito territoriale di Bergamo - via Pradello, 12 - 24121 Bergamo - Tel. 035 284 111 - VoIP 80000

PEC uspbg@postacert.istruzione.it - mail usp.bg@istruzione.it - IPA: m_pi - Codice AOO: AOOUSPBG - Codice univoco per la fatturazione elettronica: HKPE39 - CF 80031070164

Trattenimenti nella scuola dell’infanzia

Precisazioni in merito alle condizioni necessarie per decidere il trattenimento di alunni con disabilità nella scuola dell’infanzia.

Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Ufficio X – Ambito Territoriale di Bergamo
Area D – Supporto alle scuole
Integrazione disabili, immigrati, ed. alla salute,
prevenzione disagio, scuola in Ospedale, Formazione docenti neo assunti
Via Pradello, 12 – 24121 Bergamo
Posta Elettronica Certificata: uspbg@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOO USPBG R.U. 3631/C12a
Bergamo, 25 marzo 2014

Ai Dirigenti scolastici scuole statali e paritarie di ogni ordine e grado
Loro Sedi

Oggetto: Trattenimento e conseguente permanenza alla scuola dell’infanzia di bambini nell’età dell’obbligo scolastico

Giungono a questo Ufficio numerose segnalazioni relative ai cosiddetti “trattenimenti” alla scuola dell’infanzia di bambini in età di obbligo scolastico. La maggior parte di essi riguarda alunni certificati L. 104 e/o DPCM 185/06, ma in alcuni casi si verifica il trattenimento anche di alunni non certificati.

A tal proposito questo Ufficio, richiamando la C.M. 28 del 10 gennaio 2014 e l’irrinunciabile prospettiva di una progettualità condivisa tra scuola, famiglia e UONPIA, precisa che le richieste di trattenimento devono rispettare le seguenti condizioni:

1. L’alunno per il quale si ritiene necessario il trattenimento deve essere certificato L. 104 e/o DPCM
185/06.

2. La famiglia o chi esercita la potestà genitoriale deve formulare una specifica richiesta.

3. L’ASL-UONPIA che ha in carico il minore disabile deve esprimere un parere tecnico in cui si dichiari lo specifico vantaggio conseguente al trattenimento di un anno alla scuola dell’infanzia.

4. I docenti della scuola dell’infanzia dovranno predisporre un progetto specifico in cui siano dettagliatamente elencati e brevemente illustrati gli interventi educativi e didattici, che si intendono mettere in atto nel successivo anno scolastico.

5. Il Collegio Docenti dovrà verificare la presenza delle condizioni di cui sopra, valutare l’effettiva necessità  di tale richiesta e infine approvarla tramite delibera.

Si sottolinea, comunque, che l’eventuale trattenimento e la conseguente permanenza alla scuola dell’infanzia di minori nell’età dell’obbligo scolastico rappresenta una procedura di natura eccezionale.

Ringraziando per la fattiva collaborazione e per la consueta attenzione ai valori dell’inclusione scolastica, si porgono cordiali saluti.

Il dirigente
Patrizia Graziani

AG/ag

Referente del procedimento:
Antonella Giannellini
Tel. 035-284-220 –  Fax 035.242.974
Mail: giannellini@istruzione.bergamo.it

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano