Navigazione veloce

Ambito territoriale di Bergamo - via Pradello, 12 - 24121 Bergamo - Tel. 035 284 111 - VoIP 80000

PEC uspbg@postacert.istruzione.it - mail usp.bg@istruzione.it - IPA: m_pi - Codice AOO: AOOUSPBG - Codice univoco per la fatturazione elettronica: HKPE39 - CF 80031070164

Organico di Diritto Scuole secondarie di secondo grado a.s. 2014/15: Proposta Classi

“Rilevazione dati iscrizioni scuola secondaria di II grado a.s. 2014/15. Modelli da inviare all’ufficio entro il 4 aprile 2014”.

Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Ufficio X – Ambito Territoriale di Bergamo
Area A – Gestione delle Risorse Umane della Scuola
Via Pradello, 12 – 24121 Bergamo
Posta Elettronica Certificata: uspbg@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOO USPBG R.U 2780/C21a
Bergamo, 18 marzo 2014

Ai dirigenti scolastici
delle istituzioni scolastiche di secondo grado – Loro sedi

E p. c. All’ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia – Ufficio VI – Milano

Alle organizzazioni sindacali provinciali – Loro Sedi

Oggetto: Organico di Diritto Scuole secondarie di secondo grado a.s. 2014/15: Proposta Classi

A conclusione delle procedure di iscrizione degli alunni alle classi iniziali del 2° ciclo e dopo il riorientamento delle domande eccedenti o insufficienti a costituire la classe, ciascun dirigente scolastico dovrà chiedere il numero di classi che potranno essere attivate nell’a.s. 2013-14  in base alle domande di iscrizione accoglibili, tenuto conto dei criteri deliberati dai consigli di istituto.

La normativa vigente in materia di formazione delle classi è costituita dal DPR n. 81 del 20 marzo 2009, che fissa criteri e parametri.

Ciascuna classe sarà contraddistinta dal codice meccanografico dell’indirizzo di studi, con la relativa denominazione.

Questo Ufficio ha già inserito al SIDI tutti i codici degli indirizzi di nuovo ordinamento previsti dall’offerta formativa, approvata con Decreto n. 84 del 10 gennaio 2014 della Regione Lombardia, che sono stati controllati da codeste scuole: pertanto nel prospetto andranno indicati i medesimi codici che saranno acquisiti dalle scuole una volta aperte le funzioni dell’organico di diritto.

Si ribadisce, come nei decorsi anni scolastici, che rispetto ai parametri del DPR 81 non sono previste deroghe per problematiche legate all’edilizia e alla capienza delle aule, regolamentate da altra e diversa normativa (D.I. 1975 e L.n.23) né per le classi con la presenza di alunni con disabilità alle quali si applicano i medesimi parametri numerici del DPR 81.

Le problematiche degli alunni con disabilità verranno valutate in sede di assegnazione di organico di fatto di sostegno.

Il numero previsionale degli alunni, compresi quelli bocciati, deve essere coerente con i tassi di passaggio statistici riscontrabili agli atti della scuola e in particolare, non può essere sottostimato o addirittura ignorato il fenomeno della dispersione o del ritiro degli alunni, soprattutto nelle classi intermedie; viceversa, potrebbe determinarsi una differenza tra organico previsionale ed organico reale, con dannose conseguenze per studenti e docenti stessi, oltre che il rischio di un incremento degli oneri a carico dell’erario statale.

Il numero delle classi prime e le classi iniziali dei cicli successivi al primo biennio si determina sulla base del numero complessivo di alunni iscritti e indipendentemente dai diversi indirizzi presenti nell’istruzione tecnica, professionale e nei diversi percorsi liceali.

E’ possibile la costituzione di classi articolate purchè il numero complessivo non sia inferiore a 27 alunni e con un minimo di 12 alunni per il gruppo minore, con esclusione delle classi iniziali e nei corsi IeFP.

Le classi intermedie sono costituite in numero pari a quello delle classi di provenienza degli alunni , purché siano formate con un numero medio di alunni non inferiore a 22, diversamente si procede alla ricomposizione delle classi (da art. 17 DPR 81).

Poiché dal monitoraggio risultano gruppi di alunni richiedenti un determinato indirizzo non sufficienti a formare una classe, i dirigenti scolastici proporranno le classi dopo aver operato i necessari riorientamenti prima all’interno della scuola e poi alla seconda scuola richiesta dalla famiglia.

In questa fase non è consentito considerare le iscrizioni degli studenti frequentanti gli IeFP che chiedono di passare nei percorsi tecnici o professionali. Tali iscrizioni potranno essere accolte dopo lo scrutinio o gli esami di qualifica e diploma IeFP, ossia non prima della metà del mese di giugno prossimo, come precisato nella nota 2885 del 17 febbraio 2014 dell’USR Lombardia.

Ricordato quanto sopra, al fine di acquisire gli elementi necessari per definire l’organico di diritto 2014-15, si invia il Mod.S2014 che dovrà essere compilato per ciascuna istituzione scolastica e inviato via mail  sorda@istruzione.bergamo.it  entro il 4 aprile 2014.

Chi ritenesse più opportuno il confronto con l’Ufficio potrà consegnare personalmente i modelli, previo appuntamento, entro la stessa data.

Si richiama al riguardo la precisa responsabilità dirigenziale ex DPR 81/2009 art. 2, comma 6 e Legge 133/2008 art. 64 comma 5.

I dati riportati nei prospetti devono coincidere con quelli che saranno acquisiti al SIDI direttamente dalle scuole quando saranno aperte le funzioni di organico di diritto.

Con l’avviso di apertura alle scuole delle predette funzioni, saranno fornite anche adeguate indicazioni circa l’acquisizione alle classi delle ore di insegnamento riconducibili alle cosiddette classi di concorso atipiche.

I professionali serali e gli IFP avranno necessità di inserimento manuale di tutto l’organico per cui si è predisposta una tabella ulteriore (MOD.1) per le scuole dove tali corsi sono previsti e sarà cura dell’Ufficio scrivente inserire i dati che verranno comunicati.

Le scuole che prevedono una variazione di orario nell’ambito dell’autonomia e/o flessibilità, dovranno compilare anche il MOD.2 distinto per classi e per indirizzo; anche queste variazioni saranno apportate dall’Ufficio.

Gli indirizzi che prevedono numerose atipicità (LI00, LI05, LI06,LI07, LI08, LI09, LI10, IP08, IP09, IP10, IPAG, IPAT, IPID, IPMM, IT09, IT15, IT16, ITC, ITCS, ITLG) saranno inseriti dall’Ufficio dopo la pubblicazione per l’ a.s. 14/15 da parte del  MIUR  dell’ allegato tecnico, si sollecita però una preventiva riflessione da parte dei Dirigenti al fine di valutare le scelte da effettuare in funzione della presenza o meno di docenti titolari e/o possibilità di esubero provinciale.

Tutti i modelli allegati saranno inviati all’Ufficio entro la stessa data.

Ringraziando per la collaborazione.

Il dirigente
Patrizia Graziani

Allegati

DATI H
Titolo: DATI H (0 click)
Etichetta:
Filename: dati-h-2.xls
Dimensione: 27 KB
modelli iscrizioni  IIgr  a.s.14 15
Titolo: modelli iscrizioni IIgr a.s.14 15 (0 click)
Etichetta:
Filename: modelli-iscrizioni-iigr-a-s-14-15.xls
Dimensione: 43 KB

SA/
Responsabile del procedimento: Angela Sorda
Tel. 035-284313 – fax 035-242974
Mail: sorda@istruzione.bergamo.it

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano