Navigazione veloce

Ambito territoriale di Bergamo - via Pradello, 12 - 24121 Bergamo - Tel. 035 284 111 - VoIP 80000

PEC uspbg@postacert.istruzione.it - mail usp.bg@istruzione.it - IPA: m_pi - Codice AOO: AOOUSPBG - Codice univoco per la fatturazione elettronica: HKPE39 - CF 80031070164

Iscrizioni scuole secondarie di secondo grado – Convocazioni Dirigenti Scolastici per organico di diritto – a.s. 2013/14

Iscrizioni a.s. 2013/14 scuola superiore di 2 grado – Indicazione operative e consegna modelli entro il 22.03.2013.

Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Ufficio X – Ambito Territoriale di Bergamo
Area A – Gestione delle Risorse Umane della Scuola
Reclutamento, Organici e Movimenti Personale Docente Scuole Secondarie di II grado
Via Pradello, 12 – 24121 Bergamo
Posta Elettronica Certificata: uspbg@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOO USPBG R.U 2035/C21a
Bergamo, 01 marzo 2013

Ai dirigenti scolastici
degli istituti di istruzione secondaria di  II grado
LORO SEDI

Oggetto: Iscrizioni scuole secondarie di secondo grado a.s. 2013/14

A conclusione delle procedure di iscrizione degli alunni alle classi iniziali del 2° ciclo, fissate dalla circolare 96/12 al 28 febbraio 2013, e dopo il ri-orientamento delle domande eccedenti o insufficienti a costituire la classe (v. indicazioni operative circolare MIUR 487 del 22 febbraio 2013, circolare USR 1797 del 24 febbraio 2012 e n. 1545 del 15 febbraio 2011) ciascun dirigente scolastico dovrà chiedere il numero di classi che potranno essere attivate nell’a.s. 2013-14  in base alle domande di iscrizione accoglibili, tenuto conto dei criteri deliberati dai consigli di istituto.

L’accoglibilità delle domande di iscrizione – e quindi la formazione delle classi – è condizionata non solo dalla capienza delle scuola, ma anche dalle risorse di organico di personale docente che saranno, come noto, assegnate successivamente.

Inoltre, il MIUR con la circolare n° 25 del 29 marzo 2012 dell’a.s. scorso, suggeriva di formare classi equilibrate dal punto di vista numerico degli alunni e di “evitare di accogliere istanze di iscrizione che possano comportare la costituzione di classi con numeri di alunni superiori a quelli previsti dalla normativa vigente”.

La normativa vigente in materia di FORMAZIONE DELLE CLASSI è costituita dal DPR   n. 81 del 20 marzo 2009, che fissa criteri e parametri.

I dati forniti costituiranno la base della previsione delle classi e della conseguente dotazione organica che verrà assegnata dalla direzione regionale sulla quale si svolgeranno tutte le operazioni concernenti i docenti di ruolo, dai movimenti alle eventuali assunzioni a tempo indeterminato

Le sopraccitate indicazioni operative dell’USR ribadiscono che:

1) Il DPR non consente deroghe in materia di formazione delle classi per problematiche legate all’edilizia e alla capienza delle aule, regolamentate da altra e diversa normativa (D.I. 1975 e L.n.23) che prevede interventi a carico degli Enti locali competenti – province per le scuole del secondo ciclo.

Pertanto, i dirigenti scolastici eviteranno di inoltrare richieste in deroga alla normativa, in quanto non accoglibili:

  • USR Lombardia – n 20148 del 21 dicembre 2010: (omissis) l’eventuale presenza di aule di ridotta dimensione non potrà giustificare la richiesta di formare classi con numeri di alunni inferiori a quelli previsti dal DPR 81; su quest’ultimo punto si richiama la diretta responsabilità del dirigente scolastico al fine di non creare condizioni che rendano difficoltosa l’applicazione della citata normativa;
  • circolare USR-Regione Lombardia n° 217 del 2012 per l’a.s. 2012-13, che ribadisce la necessità di determinare a monte il numero massimo di iscrizioni accoglibili, tenuto conto dei criteri deliberati dai Consigli di istituto.

2) Il DPR non consente deroghe in materia di formazione delle classi prime con un numero di alunni inferiore ai parametri numerici fissati neppure in presenza di alunni disabili in quanto …l’istituzione delle predette classi deve in ogni caso far conseguire le economie previste nei tempi e nelle misure di cui all’art. 64, comma 6, del decreto legge 25 giugno 2008 n. 112, convertito con modificazioni dalla legge 6 agosto 2008 n° 133 (art. 5, comma 4, DPR 81).

Il numero delle classi iniziali si calcola sul totale degli iscritti e prevedibili bocciati – e non sul residuo degli iscritti dopo aver costituito la classe da 20 per ogni alunno in condizione di disabilità.

Le problematiche degli alunni con disabilità verranno valutate in sede di assegnazione di organico di fatto di sostegno.

3) Il numero previsionale degli alunni, compresi quelli bocciati, deve essere coerente con i tassi di passaggio statistici riscontrabili agli atti della scuola  e in particolare, non può essere sottostimato o addirittura ignorato il fenomeno della dispersione o del ritiro degli alunni, soprattutto nelle classi intermedie; viceversa, potrebbe determinarsi una differenza tra organico previsionale ed organico reale, con dannose conseguenze per studenti e docenti stessi, oltre che il rischio di un incremento degli oneri a carico dell’erario statale.

Ricordato quanto sopra, al fine di acquisire gli elementi necessari per definire l’organico di diritto 2013-14, si invia il Mod.S2013 che dovrà essere compilato per ciascuna istituzione scolastica e inviato via mail ( sorda@istruzione.bergamo.it  oppure goggi@istruzione.bergamo.it) entro il 22/03/2013.

Chi ritenesse più opportuno il confronto con l’Ufficio potrà consegnare personalmente i modelli secondo il seguente calendario, dalle ore 8.00 alle ore 15.00:

LUNEDI’ 18 marzo

Sarpi, Lussana, Manzu’, Mascheroni, Amaldi, Convitto Lovere, Falcone, Federici, Natta

MARTEDI’ 19 marzo

Suardo, Don Milani, Maironi da Ponte, Paleocapa, Quarenghi, Marconi, Betty Ambiveri, Celeri, Piana,

MERCOLEDI’ 20 marzo

Romero, Fantoni, Valle Seriana, Belotti,  Rubini, Lotto,Weil, Oberdan, Cantoni, Mozzali

GIOVEDI’ 21 marzo

Vittorio Emanuele, Riva, Galilei, Turoldo, Sonzogni, S.Pellegrino

VENEDI’ 22 marzo

Majorana, Galli, Mamoli, Caniana, Einaudi, Pesenti, Stern, Zenale

Si ricorda alle SS.LL. che appena saranno aperte le aree, potranno inserire al SIDI i dati ponendo particolare attenzione:

  • alla valutazione delle “classi di concorso atipiche”
  • al numero degli alunni per ogni  lingua straniera che va inserito secondo la reale consistenza delle richieste, mentre il totale delle classi di lingua deve corrispondere al numero totale delle classi.
  • alla compilazione della funzione relativa ai dati di educazione fisica in quanto se non viene attivata tale funzione l’organico della cl.di conc. A029 non viene calcolato.
  • all’inserimento di dati relativi agli alunni disabili
  • alla compilazione della tabella relativa alle eventuali classi articolate che si ricorda non è possibile attivare nelle classi iniziali e nei corsi IFP.

Si ricorda che, come da Regolamento – art.16, il numero delle classi prime va inizialmente calcolato sul totale degli alunni delle classi prime della scuola (separatamente tra liceo o ITC) e solo successivamente, nel limite di tale numero, è possibile attribuire le classi a ciascun indirizzo di studio. – v. anche C.M. 25/2012 sugli organici nella sezione istruzione secondaria di II grado.

Per quanto riguarda i corsi serali non è stato ancora chiarito se partiranno con il nuovo ordinamento, per cui i dati verranno inseriti al sistema in base ai codici prospettati.

Se ci saranno comunicazioni successive, da parte del MIUR, provvederà l’Ufficio a variare le consistenze risultanti.

I professionali serali e gli IFP avranno necessità di inserimento manuale di tutto l’organico per cui si è predisposta una tabella ulteriore (MOD.1) per le scuole dove tali corsi sono previsti e sarà cura dell’Ufficio scrivente inserire i dati che verranno comunicati.

Le scuole che prevedono una variazione di orario nell’ambito dell’autonomia e/o flessibilità, dovranno compilare anche il MOD.2 distinto per classi e per indirizzo; anche queste variazioni saranno apportate dall’Ufficio.

Gli indirizzi che prevedono numerose atipicità (LI00, LI05, LI06,LI07, LI08, LI09, LI10, IP08, IP09, IP10, IPAG, IPAT, IPID, IPMM, IT09, IT15, IT16, ITC, ITCS, ITLG) saranno inseriti dall’Ufficio dopo la pubblicazione per l’ a.s. 13/14 da parte del  MIUR  dell’ allegato tecnico, si sollecita però una preventiva riflessione da parte dei Dirigenti al fine di valutare le scelte da effettuare in funzione della presenza o meno di docenti titolari e/o possibilità di esubero provinciale.

Ringraziando per la collaborazione.

 

Il dirigente
Patrizia Graziani

Allegati

DATI H
Titolo: DATI H (0 click)
Etichetta:
Filename: dati-h.xls
Dimensione: 33 KB
modelli iscrizioni  2 a.s.13-14
Titolo: modelli iscrizioni 2 a.s.13-14 (0 click)
Etichetta:
Filename: modelli-iscrizioni-2-a-s-13-14-2.xls
Dimensione: 49 KB

As/as
Per Informazioni
Angela Sorda
Tel. 035-284-330 – fax 035-244-249
Mail: sorda@istruzione.bergamo.it

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano