Navigazione veloce

Ambito territoriale di Bergamo - via Pradello, 12 - 24121 Bergamo - Tel. 035 284 111 - VoIP 80000

PEC uspbg@postacert.istruzione.it - mail usp.bg@istruzione.it - IPA: m_pi - Codice AOO: AOOUSPBG - Codice univoco per la fatturazione elettronica: HKPE39 - CF 80031070164

Inglese, seminario il 26 maggio

Il 26 maggio 2011, ore 15.30-18.30, seminario di lingua inglese per i docenti delle scuole di ogni ordine e grado all’ististuto superiore Quarenghi di Bergamo. La scheda di iscrizione in allegato.

Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Ufficio X – Ambito Territoriale di Bergamo
Area D – Supporto alle scuole
Ufficio di Supporto all’autonomia scolastica
Via Pradello, 12 – 24121 Bergamo
Posta Elettronica Certificata: uspbg@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOO USPBG R.U. 11708/C12a
Bergamo, 19 maggio 2011

Ai dirigenti scolastici
scuole di ogni ordine e grado, statali e paritarie
di Bergamo e provincia
Loro sedi

Oggetto: Seminario -Insegnare le lingue grazie all’apporto degli alunni non-italiani in aula – Bergamo, 26 maggio 2011

Si comunica che giovedì 26 maggio 2011 alle ore 15.30 presso ITG “G. Quarenghi”, Via Europa 27Bergamo si terrà il seminario Insegnare le lingue grazie all’apporto degli alunni non-italiani in aula, organizzato da quest’Ufficio nell’ambito delle attività del CRTDrils A Spring of Languages 2011 in collaborazione con SIETAR Italia.

Il Prof. Patrick Boylan e Steve Franzoni, affronteranno il tema della presenza sempre crescente di alunni stranieri nella scuola. Una presenza che dovrebbe essere vista come una risorsa, non come un impedimento, essa può arricchire le lezioni di geografia, di storia o di letteratura. Dedicare del tempo allo studio delle culture presenti in classe non può che migliorare la comprensione delle diversità culturali da parte dei ragazzi di origine italiana e, nel contempo, facilitare l’integrazione degli allievi di origine straniera poiché vengono riconosciuti, durante le lezioni, come portatori di valori apprezzabili.

La presenza di alunni stranieri è inoltre una preziosa risorsa nelle lezioni di L2.  Il docente di lingua straniera, infatti, ha l’opportunità di presentare in maniera concreta la nozione – spesso ritenuta troppo “difficile” per i ragazzi – delle lingue come portatrici di una diversa forma mentis culturale.  Questa presa di coscienza consentirà poi al docente di elaborare le sue successive lezioni di L2 sempre in un’ottica interculturale.  I benefici di questo metodo denominato “comunicativo-culturale”, appaiono normalmente dopo un paio di mesi: la pronuncia degli allievi migliora, assimilare il vocabolo diviene più spontaneo e idiomatico e, infine, si accettano meglio le anomalie e le “difficoltà” della lingua studiata.  Inoltre si acquisisce una visione della realtà più ricca, più articolata e meno etnocentrica, il che rappresenta (o comunque dovrebbe rappresentare) uno dei traguardi principali dello studio delle lingue.

I docenti interessati potranno iscriversi all’incontro utilizzando il modulo on-line presente sul sito www.crtlinguebergamo.it oppure la scheda d’iscrizione allegata che dovrà essere inviata allo scrivente ufficio tramite FAX 035 242974.

Le informazioni su tutte le attività sono disponibili anche sul sito www.crtlinguebergamo.it nel quale ci si può iscrivere alla Newsletter per essere sempre informati sulle attività di formazione.

Si chiede alle SS.LL. di voler trasmettere la presente circolare a tutti gli insegnanti con la massima sollecitudine e di favorirne la partecipazione.

Il dirigente
Patrizia Graziani

Allegati

Scheda di iscrizione CRT 26 maggio 2011
Titolo: Scheda di iscrizione CRT 26 maggio 2011 (0 click)
Etichetta: Scheda di iscrizione CRT 26 maggio 2011
Filename: scheda-di-iscrizionecrt-26-maggio-2011.doc
Dimensione: 155 KB

NC/mg

Responsabile del procedimento: Noemi Ciceroni
Referente del procedimento: Maria Gamba
Tel. 035-284-217 – Fax 035-242-974
Mail: supportoautonomia@istruzione.bergamo.it

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano