Navigazione veloce

Ambito territoriale di Bergamo - via Pradello, 12 - 24121 Bergamo - Tel. 035 284 111 - VoIP 80000

PEC uspbg@postacert.istruzione.it - mail usp.bg@istruzione.it - IPA: m_pi - Codice AOO: AOOUSPBG - Codice univoco per la fatturazione elettronica: HKPE39 - CF 80031070164

Organigramma 2012 dell’Ambito Territoriale di Bergamo

Aggiornamento organigramma 2012.

Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Ufficio X – Ambito Territoriale di Bergamo
Via Pradello, 12 – 24121 Bergamo
Posta Elettronica Certificata: uspbg@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOO USPBG R.U. 998/C4b 
Bergamo, 1 febbraio 2012

All’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Ufficio I – Affari Generali Personale e Servizi della Direzione Generale
Milano

Alla RSU dell’UST di Bergamo
Sede

Alle OO. SS. Provinciali di Categoria
Loro sedi

Alle OO. SS. Provinciali della Scuola
Loro sedi

All’Albo dell’Ufficio
Sede

Al Coordinatore dei Servizi Interni
Ufficio del personale
Sede

Al Coordinatore del Servizio per la Comunicazione
Sede

IL DIRIGENTE

VISTO l’organigramma dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Bergamo, oggi Ufficio X – Ambito Territoriale di Bergamo, approvato con determinazione del 24.03.2006 e parzialmente modificato ed integrato con determinazioni dell’8.01.2008, del 24.02.2009, del 21.12.2009, dell’8.06.2010 e del 10.05.2011;

CONSIDERATA la necessità di adeguare l’attuale organizzazione dell’UST di Bergamo all’esigenza, rappresentata da più parti, di rendere l’azione amministrativa più snella e pronta a dare risposte nell’attuazione di procedure volte a valorizzare il risultato finale e a garantire un corretto e regolare funzionamento dell’Ufficio che, in seguito a trasferimenti e a pensionamenti di personale delle aree professionali II e III, si trova con una ridotta copertura di posti di coordinamento e di responsabilità;

TENUTO CONTO, altresì, della necessità di riconsiderare la distribuzione dell’attuale personale in servizio in base ad una valutazione delle competenze e attitudini, delle abilità e delle conoscenze acquisite nel tempo;

RISCONTRATE, in particolare, criticità di lavoro nell’area “A” – Gestione del personale della scuola – in particolare per quanto attiene:

  • l’architettura dell’intero servizio attualmente strutturato in senso orizzontale;
  • la copertura di n.2 posti di responsabile dei settori secondario di I grado e reclutamento;

RITENUTO che il Servizio Pensioni, attualmente diviso su due tronconi con due coordinatori di area professionale III/F5, possa essere coordinato da un solo funzionario;

CONSIDERATO che si rende necessaria l’individuazione di una diversa strutturazione del servizio URP in modo tale da renderlo più rispondente alla richiesta d’informazione dell’utenza, soprattutto nei momenti di punta quali ad es. mobilità, formazione delle graduatorie ad esaurimento, permessi per il diritto allo studio;

CONSIDERATO che per le due unità di personale transitate dall’area professionale II (ex area B collaboratori amministrativi) all’area III (ex C1 funzionari) occorre individuare n.2 posti di responsabilità d’ufficio, anche ai fini dell’effettuazione del periodo di prova;

RICHIAMATO il D.L.vo n.165/2001 così come integrato e modificato dal successivo D.L.vo n. 150/2009, in particolare nella parte in cui attribuisce al Dirigente la competenza e la responsabilità dell’organizzazione del servizio;

SENTITE le rappresentanze sindacali del comparto Ministeri e della RSU locale nell’incontro del 12 gennaio 2012 e il personale dell’UST riunito in assemblea in data 13 gennaio 2012

DISPONE

ART.1 – L’organigramma dell’Ufficio X – Ambito Territoriale di Bergamo, definito ed approvato con determinazioni in premessa richiamate, è modificato, in parte nella struttura e nelle assegnazioni del personale, come appresso.

UFFICIO DI SEGRETERIA

All’ufficio di segreteria del Dirigente viene assegnata la sig.ra Giuseppina ARIOLDI, insegnante collocata permanentemente fuori ruolo ed utilizzata presso l’Ufficio X.

La sig.ra Giuseppina ARIOLDI, già assegnata alla segreteria del Dirigente, affiancherà l’attività dell’area organizzativa “C” a seconda delle necessità che saranno individuate dal Coordinatore, in accordo con la Dirigenza.

UFFICIO ECONOMATO

L’ufficio economato, ferma restando la responsabilità dirigenziale, è affidato al coordinamento della sig.ra Eugenia MASPER dell’area organizzativa “B” – Gestione delle Risorse Finanziarie della Scuola e dell’Ufficio X.

SERVIZI INTERNI

Il coordinamento dei Servizi Interni è affidato al dr. Massimo SANTORO, funzionario di area professionale III/F5, che continuerà ad occuparsi del Servizio per la Comunicazione.

Sono assegnati ai “Servizi” i sigg.:

  • Lorella BENIGNI, assistente scolastica in utilizzazione;
  • Antonietta LONGO, assistente scolastica in utilizzazione;
  • Sapienza Giuseppina VECCHIO, assistente scolastica in utilizzazione.

SERVIZIO PENSIONI

Il Servizio Pensioni, il cui coordinamento era stato affidato al dr. Antonio STELLABOTTE, sarà coordinato interamente dalla dr.ssa Clotilde ROSSI, funzionario di area III/F6.

Al Servizio, altresì, viene assegnata la sig.ra Morena MOSCHETTI, funzionario di area professionale III/F1 già assegnata all’area organizzativa “C” – Servizi Istituzionali per le Scuole (Il coordinatore del Servizio avrà cura di assegnare alla sig.ra MOSCHETTI compiti che rientrano nel mansionario del funzionario amministrativo verificando e relazionando al Dirigente, al termine del periodo di prova, il grado di apprendimento, di capacità lavorativa e di autonomia raggiunti) e la sig.ra Bruna MAGNI, Assistente di area professionale II/F2 già assegnata all’area organizzativa “A”.

SERVIZIO PER LA COMUNICAZIONE

URP

Il Servizio verrà arricchito con la partecipazione diretta durante gli orari di ricevimento del pubblico, in particolare nei periodi in cui l’Amministrazione è chiamata a dare informazioni più specifiche, del personale esperto di ogni area/servizio in modo tale da rendere l’informazione più qualificata : si veda, ad esempio, i periodi legati alla mobilità del personale scolastico oppure di formazione delle graduatorie ad esaurimento. Questo tipo di organizzazione, che richiede un’azione sinergica concordata e condivisa tra i coordinatori o responsabili dei vari servizi e il coordinatore del Servizio di Comunicazione, avrà il vantaggio di non richiedere un alto numero di addetti fissi e consentirà di evitare che il pubblico affluisca direttamente nei vari uffici. E’ compito del coordinatore del Servizio per la Comunicazione predisporre un calendario di presenze concordato con i coordinatori dei servizi coinvolti. Resta escluso da tale organizzazione il Servizio Pensioni riscontrata l’esigenza del personale di dover continuamente consultare i fascicoli degli utenti.

Al Servizio viene assegnato a “full time” il sig. Claudio DI FURIA, assistente amministrativo scolastico in utilizzazione.

SUPPORTO ALL’AUTONOMIA SCOLASTICA

Viene inserito nell’area organizzativa “D”.

AREA “A” – GESTIONE DELLE RISORSE UMANE DELLA SCUOLA

La struttura dell’area “A” – Gestione delle Risorse Umane della Scuola – viene modificata in verticale prevedendo n. 4 settori con n. 4 responsabili e n. 1 coordinatore d’area: settore secondario di II grado, settore secondario di I grado, settore primario, infanzia e convitti di Stato e, infine, settore ATA; viene eliminato l’ufficio reclutamento per ogni ordine e grado di scuola e del personale ATA. L’organizzazione in senso verticale consentirà ad ogni settore di seguire tutta l’attività amministrativa legata alla vita attiva degli insegnanti consentendo al personale, di ogni singolo settore, di conoscere tutti i procedimenti amministrativi inerenti la formazione degli organici, la mobilità territoriale e professionale, la formazione delle graduatorie e il reclutamento del personale, di ruolo e non di ruolo,.

Il coordinamento dell’area viene assegnato alla sig.ra Patrizia MASANTE, funzionario di area professionale III/F5 che lascia il coordinamento dei Servizi Interni.

SETTORE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO

La responsabilità del settore delle scuole secondarie di II grado viene confermata alla sig.ra Angela SORDA, funzionario di area professionale III/F3. Sono assegnate al settore la prof.ssa Cristina GOGGI, docente di scuola media in utilizzazione, la sig.ra Marisa MAJ, assistente di area professionale II/F4 e le sig.ra Sonia VALENTI, assistente amministrativa di area II/F2.

SETTORE SCUOLE SECONDARIE DI I GRADO

La responsabilità del settore delle scuole secondarie di I grado viene affidata al dr. Antonio STELLABOTTE, funzionario di area professionale III/F5, che lascia il coordinamento del Servizio Pensioni. Sono assegnate al settore la sig.ra Rosaria DE GASPARI, assistente di area professionale II/F4 e la sig.ra Felicita CARENINI, assistente amministrativo utilizzato dalla scuola.

SETTORE SCUOLE PRIMARIE, INFANZIA E CONVITTI STATO

La responsabilità del settore delle scuole primarie, dell’infanzia e dei convitti di Stato viene confermata al sig. Savino NOTA, funzionario di area professionale III/F3, che lascia il coordinamento del Settore ATA. Sono assegnati al settore la sig.ra Lorena GIUGNI, assistente di area professionale II/F4 e il sig. Fabrizio MARINELLI, assistente di area professionale II/F2.

SETTORE PERSONALE A.T.A.

La responsabilità del settore del personale ATA viene affidata al sig. Pasquale TROTTA, funzionario di area professionale III/F5, che lascia il coordinamento dell’area “A” e la responsabilità dell’ufficio reclutamento. Lo affiancheranno la sig.ra Maria GAMBA, funzionario di area professionale III/F1 (Il coordinatore del Servizio avrà cura di assegnare alla sig.ra GAMBA compiti che rientrano nel mansionario del funzionario amministrativo verificando e relazionando al Dirigente, al termine del periodo di prova, il grado di apprendimento, di capacità lavorativa e di autonomia raggiunti), il sig. Gaetano MAGENTA, assistente di area professionale II/F4 e il sig. Alfredo LUONGO, assistente di area professionale II/F3.

Tutto il personale assegnato all’area “A”, al termine delle operazioni di avvio dell’anno, sarà chiamato a supportare l’attività del Servizio Pensioni secondo le indicazioni e gli accordi dei due Coordinatori.

AREA”B”–GESTIONE DELLE RISORSE FINANZIARIE DELLA SCUOLA E UFFICIO X

L’area organizzativa acquisisce il coordinamento dell’ufficio economato.

AREA “C” – SERVIZI ISTITUZIONALI PER LE SCUOLE

All’area viene assegnata a “full time” la sig.ra Rosaria BOSETTI, assistente di area professionale II/F4. La sig.ra Bosetti, inoltre, si occuperà della distribuzione dei contributi alle scuole paritarie dell’infanzia e delle secondarie di I e II grado.

AREA “D” – SUPPORTO ALL’AUTONOMIA SCOLASTICA

Il coordinamento dell’area organizzativa “D” è svolto direttamente dal Dirigente, dr.ssa GRAZIANI. Il servizio viene ristrutturato come appresso:

  • Consulenza sulla formazione degli organici delle scuole secondarie di I e II grado, prof.ssa Cristina GOGGI.
  • Sicurezza delle risorse umane dell’UST, cultura della sicurezza nelle scuole, prof. Andrea MOIOLI.
  • Supporto tecnico/informatico delle Aree organizzative “A” e “D”; gestione siti WEB, prof. Dario MAGGIONI e prof. Antonio VOLPE.
  • Comunicazione e informazione interna/esterna, rapporti con la stampa,buone pratiche delle scuole, lettura – storia – giornalismo, prof.ssa Teresa CAPEZZUTO.
  • Integrazione disabilità e stranieri, intercultura CTP, centri EDA e DSA – Educazione alla salute e prevenzione disagio – Scuola in ospedale – Extrascuola – Dispersione – Formazione Docenti neo-assunti, responsabile prof.ssa Antonella GIANNELLINI, collaborano il prof. Giuseppe GALLI e la sig.ra Annamaria ROTIGNI, docenti utilizzati.
  • Orientamento – Alternanza scuola-lavoro – Riforma – Educazione finanziaria – Rapporti con l’Università – Dispersione – Formazione docenti neo-assunti, prof.ssa Gisella PERSICO.
  • Educazione motoria, fisica e sportiva – Educazione alla sicurezza stradale, responsabile prof.ssa Simonetta CAVALLONE, assistente prof. Marco FUMOSO. Il prof. Fumoso, inoltre, si occuperà del supporto alla didattica: progetto con le scuole.
  • Genitori e studenti – Consulta studentesca, prof. Giorgio LANZI.
  • Cittadinanza e costituzione – Prevenzione bullismo – Scuola volontariato – Musica, Arte, Teatro e cinema – Valutazione, prof. Guglielmo BENETTI.
  • Matematica – Scienze sperimentali – Ambiente – TIC eTwinning – Valorizzazione delle eccellenze – Monitoraggi, prof.ssa Paola CRIPPA.
  • Supporto alla didattica – Educazione scientifica, prof. Ettore PARIGI, docente collocato permanentemente fuori ruolo ed utilizzato presso l’Ufficio X.

Ogni singolo ufficio:

  • deve operare tenendo sempre presenti le linee di indirizzo dell’UST in tema di:

Orientamento

  • Materie scientifiche, matematica
  • Valorizzazione delle eccellenze
  • Riduzione della dispersione scolastica
  • deve costruire un sistema di comunicazione efficace con gli altri uffici sulle tematiche trasversali
  • deve svolgere la propria attività in collegamento con le scuole e fornire loro supporto, mantenendo l’attenzione allo studente che deve essere al centro dell’azione formativa
  • deve costituire un supporto alle reti di scuole e favorire la progettazione in rete
  • deve rappresentare un valore aggiunto al fine di promuovere azioni di miglioramento per il singolo istituto o per le reti di scuole
  • deve promuovere formazione/aggiornamento relativamente alle diverse tematiche di propria competenza.

ART.2 – Il personale in servizio è assegnato alle funzioni e alle attività di competenza, con specificazione dei coordinamenti e delle responsabilità procedimentali, secondo gli allegati organigramma e funzionigramma che costituiscono parte integrante del presente provvedimento.

L’organizzazione dell’Ufficio si fonda sui seguenti valori essenziali:

  •  il riconoscimento consensuale delle varie decisioni;
  • l’accettazione e il riconoscimento consapevole della legittimità del controllo esercitato da altro membro dell’organizzazione sul proprio operato;
  • l’adeguata, tempestiva ed efficace comunicazione con il pubblico, facilitando l’accesso alle informazioni.

L’eventuale mobilità del personale per assolvere a servizi o attività di altre aree diverse da quella di assegnazione, per periodi definiti, sarà disposta con provvedimento del Dirigente. La predetta mobilità prevede la formazione di gruppi di lavoro temporanei per assolvere ad esigenze lavorative improrogabili e necessarie.

Art.3 – I Coordinatori dei servizi e di area sono chiamati a:

  • assicurare l’ordinato svolgimento del servizio loro assegnato, attraverso incontri, direttive, assegnazioni e verifiche con il personale;
  • effettuare spostamenti interni, senza il preventivo “N. O.” del Dirigente, qualora se ne presenti la necessità;
  • gestire i rapporti di rete tra i vari servizi e aree e, qualora per determinate e improcrastinabili esigenze di lavoro se ne riscontri la necessità, congiuntamente ovvero singolarmente, attraverso l’Ufficio “Staff”, rappresentare le questioni al Dirigente al fine di poter consentire spostamenti di personale da un servizio ad un altro ovvero da un’area ad un’altra, anche mediante l’utilizzo di progetti obiettivo;
  • assicurare il ricevimento del pubblico ovvero curare rapporti istituzionali con l’esterno quando rivestono il carattere dell’eccezionalità, ma che non rientrino nella competenza e la responsabilità diretta del Dirigente;
  • definire il quadro delle ferie e delle assenze del personale della propria area ovvero servizio, tenendo presenti le necessità dell’Ufficio e raccordandosi con gli altri Coordinatori.

I Coordinatori, altresì, si riuniscono alla presenza del Dirigente una volta al mese ovvero ogni qualvolta sarà necessario, su convocazione del Dirigente stesso, per rappresentare problematiche e suggerire opportune strategie risolutive concordate.

Art.4 – I Funzionari responsabili degli uffici/settori loro assegnati all’interno delle Aree o dei Servizi, dovranno:

  • assicurare la piena collaborazione col Coordinatore, sollecitando incontri e suggerendo soluzioni alle varie richieste interne ed esterne all’attività;
  • organizzare e partecipare alle varie attività affidate alla loro responsabilità;
  • partecipare in prima persona ad eventuali commissioni di valutazione e di riconoscimento di servizi o di attività da parte del personale scolastico;
  • indirizzare e seguire le attività svolte dal personale di area professionale II;
  • assicurare il corretto svolgimento dei lavori al fine di ottenere i risultati ovvero il raggiungimento degli obiettivi prefissati e concordati con il Coordinatore nell’interesse dell’Amministrazione;
  • assicurare il ricevimento del pubblico per le questioni più generali o di ordinaria amministrazione, non di competenza del Coordinatore, preparando e istruendo il personale attraverso incontri e direttive.

 

I Funzionari, altresì, si riuniscono con il Coordinatore una volta al mese ovvero ogni qualvolta sarà necessario per fare il punto sulle attività in corso di definizione o da intraprendere.

Art.5 – I Collaboratori di area II dovranno:

  • collaborare con il Responsabile nelle attività amministrative e contabili;
  • elaborare dati e situazioni relativamente complesse, suggerendo soluzioni al Responsabile;
  • utilizzare strumenti di automazione d’ufficio anche per dare accelerazione a pratiche amministrativo-contabili;
  • sostituire il Responsabile in caso di assenza temporanea dello stesso e nell’espletamento della predetta funzione partecipare alle riunioni con il Coordinatore.

Art.6 – I Coordinatori sono delegati a firmare gli atti amministrativi finali di un procedimento di ordinaria amministrazione che, pur avendo rilevanza esterna, derivino dall’applicazione di disposizioni di legge o contrattuali ovvero, in particolare, derivanti da procedure meccanizzate e guidate da programmi ministeriali (es. atti relativi alla mobilità e al reclutamento del personale docente e ATA della scuola; atti inerenti allo stato giuridico del personale a Tempo Indeterminato; atti pensionistici la cui firma non sia di esclusiva competenza del Dirigente): ovviamente la delega si riferisce ai provvedimenti amministrativi inerenti le attività poste in essere all’interno del proprio servizio o area.

Altresì, i Coordinatori firmano per competenza gli atti amministrativi consistenti in certificazioni, attestazioni, autenticazioni di firme e documenti: competenze derivanti dalla legge.

Sono sottratti alla firma quegli atti o quei provvedimenti che assumono rilevanza esterna verso terzi ovvero verso altre amministrazioni e che impegnano o rappresentano la volontà politico-amministrativa del Dirigente nella gestione del servizio generale, per il “buon funzionamento” dell’Amministrazione (es. corrispondenza col Ministero, formulazione o risposte a quesiti che implicano una presa di posizione dell’UST, rapporti con il Sindacato e gli Enti Territoriali).

Art.7 – I Funzionari e, in loro assenza, i Collaboratori sono delegati a firmare tutti gli atti istruttori di un procedimento amministrativo nonché quelli di propria competenza relativi a certificazioni, attestazioni, autenticazioni di firme e documenti, secondo le modalità indicate dalle vigenti disposizioni di legge.

I provvedimenti finali di un procedimento amministrativo, invece, attestanti le determinazioni dell’Amministrazione, controfirmati in calce, vanno sottoposti alla firma del Coordinatore o del Dirigente, salvo quelli di natura finanziaria che richiedono la firma del “funzionario delegato”.

ART.8 – L’organigramma dell’Ufficio X – Ambito Territoriale di Bergamo – è confermato nelle attribuzioni di ogni Area o Servizio nello stesso riportate e resta in vigore sino ad eventuali nuove disposizioni. Sono altresì confermate tutte le disposizioni contenute nelle precedenti e richiamate in premessa determinazioni dirigenziali che non siano in contrasto o diversamente disciplinate dal presente decreto.

I Coordinatori di Area e/o di Servizio, cui sarà notificata ufficialmente copia del presente provvedimento per il tramite dell’ufficio del personale, sono tenuti a dare formale informazione a tutti gli impiegati che operano all’interno di ogni singola area/servizio del contenuto della presente determinazione.

Il Coordinatore del Servizio per la Comunicazione, dr. Massimo SANTORO, provvederà ad inserire il predetto decreto nel sito “web” dell’Ufficio e ad apportare le dovute modifiche ai prospetti sintetici relativi all’organigramma, in accordo con il Coordinatore Responsabile del procedimento, sig. Vittorio ALBANESE.

Il nuovo assetto organizzativo viene riportato nei richiamati prospetti sintetici, che sono parte integrante del presente provvedimento ed andrà in vigore a partire dal 1° febbraio 2012.

Tutto il personale coinvolto nei movimenti, a qualsiasi profilo trattato, dovrà provvedere al passaggio di consegne e a mantenere un rapporto di collaborazione con il precedente servizio o area organizzativa, al fine di garantire continuità nell’attività svolta e graduale passaggio di conoscenze, informazioni e istruzioni.

Il dirigente
Patrizia Graziani

Allegati

00-DECRETO MODIFICA ORGANIGRAMMA 2012
Titolo: 00-DECRETO MODIFICA ORGANIGRAMMA 2012 (0 click)
Etichetta:
Filename: 00-decreto-modifica-organigramma-2012.pdf
Dimensione: 232 KB
01-ORGANIGRAMMA_GENERALE
Titolo: 01-ORGANIGRAMMA_GENERALE (0 click)
Etichetta:
Filename: 01-organigramma_generale.pdf
Dimensione: 9 KB
02-UFFICIO_STAFF
Titolo: 02-UFFICIO_STAFF (0 click)
Etichetta:
Filename: 02-ufficio_staff.pdf
Dimensione: 49 KB
03-UFFICIO_SEGRETERIA
Titolo: 03-UFFICIO_SEGRETERIA (0 click)
Etichetta:
Filename: 03-ufficio_segreteria.pdf
Dimensione: 54 KB
04-SERVIZIO_LEGALE
Titolo: 04-SERVIZIO_LEGALE (0 click)
Etichetta:
Filename: 04-servizio_legale.pdf
Dimensione: 23 KB
05-SERVIZIO_COMUNICAZIONE
Titolo: 05-SERVIZIO_COMUNICAZIONE (0 click)
Etichetta:
Filename: 05-servizio_comunicazione.pdf
Dimensione: 41 KB
06-SERVIZI_INTERNI
Titolo: 06-SERVIZI_INTERNI (0 click)
Etichetta:
Filename: 06-servizi_interni.pdf
Dimensione: 22 KB
07-SERVIZIO_CESSAZONI
Titolo: 07-SERVIZIO_CESSAZONI (0 click)
Etichetta:
Filename: 07-servizio_cessazoni.pdf
Dimensione: 28 KB
08-AREA_A
Titolo: 08-AREA_A (0 click)
Etichetta:
Filename: 08-area_a.pdf
Dimensione: 133 KB
09-AREA_B
Titolo: 09-AREA_B (0 click)
Etichetta:
Filename: 09-area_b.pdf
Dimensione: 38 KB
10-AREA_C
Titolo: 10-AREA_C (0 click)
Etichetta:
Filename: 10-area_c.pdf
Dimensione: 32 KB
11-AREA_D
Titolo: 11-AREA_D (0 click)
Etichetta:
Filename: 11-area_d.pdf
Dimensione: 38 KB

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano