Navigazione veloce

Ambito territoriale di Bergamo - via Pradello, 12 - 24121 Bergamo - Tel. 035 284 111 - VoIP 80000

PEC uspbg@postacert.istruzione.it - mail usp.bg@istruzione.it - IPA: m_pi - Codice AOO: AOOUSPBG - Codice univoco per la fatturazione elettronica: HKPE39 - CF 80031070164

Commemorazione dei giudici Falcone e Borsellino: iniziative per le scuole

Celebrazioni in occasione del ventennale delle stragi di Capaci e di via d’Amelio. Dal 23 maggio 2012 varie iniziative per le scuole sulla legalità.

Comunicato stampa 18 maggio 2012 (pdf, 204 kb)

COMUNICATO STAMPA
Falcone e Borsellino: l’impegno delle scuole bergamasche per la legalità a vent’anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio

Vent’anni fa, quando due attentati mafiosi uccisero a distanza di pochi mesi Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, la maggior parte degli attuali studenti non era neanche nata. E di quelle tragedie conservano le immagini che negli anni hanno osservato attraverso Tv, libri, giornali, internet. Ma il 23 maggio 2012, a vent’anni esatti dalla strage di Capaci, tanti bambini e ragazzi delle scuole bergamasche non mancheranno di commemorare i giudici Falcone e Borsellino e di ribadire l’impegno quotidiano per la legalità e riaffermare con forza il “No alla mafia”.

Patrizia Graziani, dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo, dichiara: “In questi anni numerose scuole hanno sviluppato percorsi di educazione alla legalità, volta per volta inquadrandoli nei temi di Cittadinanza e Costituzione, collaborando con istituzioni e soggetti del territorio (fra tutte l’associazione “Libera”), incontrando testimoni, recandosi in campi di lavoro su beni confiscati alla mafia. Gli studenti hanno potuto confrontarsi con le tematiche della legalità e crescere in termini di impegno personale e sociale. La ricorrenza di quest’anno assume un rilievo particolare, alla luce del riferimento simbolico rappresentato dal ventesimo anniversario delle stragi e comunque dalla necessità di fermarsi insieme a riflettere sul sacrificio di tante persone che hanno combattuto e combattono il fenomeno dell’illegalità”.

Gli istituti scolastici sono quindi invitati a partecipare ad una serie di attività e iniziative, a condividere momenti di formazione e confronto, verso una società ispirata a giustizia e legalità.

Raccolta iniziative in ricordo del 23 maggio

L’Ufficio Scolastico invita tutte le scuole a ricordare, nei modi che riterranno più opportuni – costruiti nella piena collaborazione tra studenti, docenti e genitori – l’importante ricorrenza del 23 maggio e a darne comunicazione all’Ufficio Scolastico (fax 035/242974 o email lanzi@istruzione.bergamo.it) per favorire una sintesi e valorizzare le attività.

Cerimonia di commemorazione dei Giudici Falcone e Borsellino

Il 23 maggio dalle 10 alle 12 si svolgerà presso la Sala Consiliare del Comune di Bergamo la cerimonia di commemorazione dei giudici Falcone e Borsellino, con prolusione affidata a Patrizia Graziani, dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo, che organizza la cerimonia con il Comune di Bergamo. Saranno presenti istituzioni e autorità del territorio, vari studenti. In particolare gli studenti rappresentanti della Consulta Provinciale Studentesca e dello Sportello Scuola Volontariato sono convocati in assemblea plenaria alle 8.45 del 23 maggio presso la sede dell’Ufficio Scolastico di Bergamo (via Pradello 12) per poi trasferirsi al Comune di Bergamo per partecipare alla celebrazione.  

”Parlo di Falcone e Borsellino per dire la mia voglia di legalità”

La commissione legalità della Consulta Provinciale Studentesca, in collaborazione con l’associazione “Libera”, ha inviato a tutte le scuole un testo sul quale – oltre a chiedere la lettura e il confronto nelle classi – invita gli studenti a sviluppare un pensiero riguardo ai temi della legalità, della lotta alle mafie, dell’impegno e della testimonianza dei giudici Falcone e Borsellino. La bacheca dell’evento di Facebook è: “Parlo di Falcone e Borsellino per dire la mia voglia di legalità”. Le frasi più significative saranno raccolte e pubblicate.  

Un albero per la legalità

In collaborazione con l’Assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Bergamo, la Consulta Provinciale Studentesca propone la posa dell’Albero della legalità in un parco cittadino, con una targa a ricordo del 23 maggio e del 19 luglio. Le frasi più significative inviate dagli studenti saranno riportate su listelle plastificate e appese all’albero ricordando, con Giovanni Falcone, che “Chi tace e piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e cammina a testa alta muore una volta sola”.

La Nave della legalità

La presidente della Consulta Provinciale Studentesca di Bergamo Laura Carminati (del liceo linguistico Giovanni Falcone di Bergamo) e il docente referente Giorgio Lanzi dell’Ufficio Scolastico parteciperanno nei giorni 22/24 maggio alla “Nave della legalità”, organizzata dal Ministero dell’Istruzione e dalla Fondazione Falcone di Palermo. Scolaresche, studenti e docenti di ogni parte d’Italia salperanno dai porti di Civitavecchia e di Napoli per sbarcare a Palermo la mattina del 23 maggio e portare nell’intera giornata una concreta testimonianza di impegno civile e di lotta all’illegalità.

Per maggiori informazioni sulle iniziative: www.istruzione.lombardia.gov.it/bergamo e www.consultastudenti.bg.it.

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano