Navigazione veloce

Ambito territoriale di Bergamo - via Pradello, 12 - 24121 Bergamo - Tel. 035 284 111 - VoIP 80000

PEC uspbg@postacert.istruzione.it - mail usp.bg@istruzione.it - IPA: m_pi - Codice AOO: AOOUSPBG - Codice univoco per la fatturazione elettronica: HKPE39 - CF 80031070164

Alunni stranieri, convegno e corso

Il 3 febbraio 2012 ore 15 – 18 all’Istituto Natta in Bergamo città un convegno sulle seconde generazioni; e dal primo marzo un percorso formativo per i docenti delle scuole dell’infanzia.

Comunicato stampa 1 febbraio 2012 (pdf, 45 kb)

COMUNICATO STAMPA
Alunni stranieri, il 3 febbraio a Bergamo un convegno sulle seconde generazioni. E dal primo marzo un percorso formativo per i docenti delle scuole dell’infanzia

Venerdì 3 febbraio, dalle 15 alle 18, all’Istituto superiore Giulio Natta di Bergamo città (via Europa, 15) è in programma un convegno per docenti e dirigenti scolastici delle scuole bergamasche di ogni ordine e grado dal titolo: “Le seconde generazioni dei migranti nel mondo della scuola” centrato sulla conoscenza dei bisogni formativi dei bambini e dei ragazzi con cittadinanza non italiana denominati di “seconda generazione”. Con tale espressione si intendono i figli di stranieri nati in Italia o giunti nel nostro Paese nei primi anni di vita. Il convegno è organizzato dall’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo (ex Provveditorato agli Studi – www.istruzione.lombardia.gov.it/bergamo) in collaborazione con i dieci “Sportelli scuola per l’integrazione degli alunni stranieri” nel territorio bergamasco.
“Nelle nostre scuole sta crescendo una generazione di nati in Italia (circa l’80% dei bambini stranieri iscritti alle scuole dell’infanzia e il 60% nella scuola primaria) che guarda al futuro con un bagaglio di aspirazioni analoghe a quelle dei loro coetanei autoctoni – sottolinea Patrizia Graziani, dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo – Dalla presa in atto che stiamo ormai vivendo in una società caratterizzata dal plurilinguismo che si riscontra ogni giorno nelle nostre classi e nei nostri alunni, è di fondamentale importanza per gli insegnanti procedere ad una riflessione linguistica, glottodidattica e sociale di questo fenomeno destinato a crescere ancora. L’analisi relativa alle questioni dell’apprendimento della lingua italiana come seconda lingua va ora inserita all’interno di uno scenario culturale e linguistico più ampio e in continuo movimento”.
“Grazie alla conoscenza linguistica, alla scolarizzazione svolta nel nostro Paese e alla rete di amicizie, il percorso di integrazione sociale e culturale dei minori nati in Italia appare meno complesso di quanto non accada per quanti si trovano ad entrare in Italia a seguito di ricongiungimento familiare – spiega Antonella Giannellini, Ufficio Sostegno alla persona e Interventi educativi che fa capo all’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo – Nondimeno restano aperte alcune problematiche quali la questione della “doppia appartenenza” che rischia di comportare situazioni di disagio e le aspettative per il futuro, maturate vivendo da sempre nel nostro Paese, che rischiano di essere disattese e complicate dal percorso verso la cittadinanza al raggiungimento della maggiore età, oltre che dal perdurare della situazione di crisi economica”.

Intervengono in qualità di relatori Ada Valentini sul bilinguismo precoce (docente alla Facoltà di Lingua e letteratura straniera dell’Università degli Studi di Bergamo) ed Eugenio Torrese sulle seconde generazioni – problematiche, riflessioni, prospettive (sociologo e referente del centro Eda di Ponte San Pietro). Il primo dei due interventi focalizzerà l’attenzione sugli aspetti positivi e di criticità connessi all’esperienza di bilinguismo precoce, vissuta quotidianamente dai minori di seconda generazione, con il loro ingresso a scuola. Il secondo intervento verterà sugli aspetti socio-relazionali e sulle problematiche legate al percorso identitario e di costruzione del senso di appartenenza delle seconde generazioni.
Il convegno si colloca a conclusione del corso Alis di primo livello – anno XI (corso provinciale di formazione sull’insegnamento della lingua italiana come L2, lingua seconda, agli studenti stranieri) e come introduzione al percorso formativo rivolto ai docenti della scuola dell’infanzia “Problematiche e risorse connesse all’inserimento dei minori stranieri nella scuola dell’infanzia a.s. 2011/2012” con inizio il primo marzo 2012 (i dettagli sul sito www.istruzione.lombardia.gov.it/bergamo – gli interessati possono iscriversi entro il 22 febbraio, email: sportelloalunnistrabg@virgilio.it).
Il corso provinciale di formazione sull’inserimento dei minori stranieri nelle scuole dell’infanzia è organizzato dai docenti operatori degli “Sportelli scuola per l’integrazione degli alunni stranieri” in collaborazione con docenti esperti delle tematiche inerenti l’immigrazione e i processi d’inclusione dei minori e delle famiglie con cittadinanza non italiana nel nostro contesto scolastico e territoriale.
Il corso propone interventi di tipo teorico, esperienze realizzate, spunti di riflessione, e si articola in cinque incontri ospitati all’Istituto superiore Giacomo Quarenghi di Bergamo città (via Europa, 27), ore 17-19, nei giorni 1 marzo (relatore Maria Carla Marchesi), 5 marzo (Eugenio Torrese), 12 marzo (Sonia Claris), 22 marzo (Maria Grazia Gasparini), 26 marzo (Franca Marchesi).
In allegato il programma del corso di formazione per la scuola dell’infanzia.

Allegato

Programma corso scuole infanzia

Direzione regionale e altri ambiti territoriali (link esterni)

VIILecco

VIIILodi

IXMantova

IXMilano